Agave: caratteristiche di crescita di una pianta d’appartamento

agaveagavesenza pretese e conveniente nella coltivazione di una pianta. Non è difficile prendersi cura di lui, ma è necessario conoscere una serie di regole di base.

Lo sai? Il nome agave deriva dal nome della figlia dell’antico re greco e in traduzione significa: insuperabile, glorioso, nobile, sorprendente, meraviglioso.

Descrizione dell’Agave

agave
In natura, ci sono fino a 300 specie di agave e in coltura si usano varietà americane di questa pianta. Questo fiore ha foglie carnose grigio-verdi o blu-verdi. In alcune varietà sono decorate con strisce gialle o bianche.
Come la maggior parte delle succulente, il gambo dell’agave è corto, non sviluppato, quindi è quasi invisibile. Le foglie della pianta sono grandi, raccolte in una rosetta e coperte con un rivestimento in cera, e intorno ai bordi sono decorate con spine acuminate, la più lunga delle quali si trova in punta.
La pianta di agave in condizioni naturali cresce di dimensioni enormi – 4-5 m di diametro. A casa, le sue dimensioni sono molto più piccole – le specie nane possono crescere fino a 3-4 cm. Questa specie vegetale appartiene ai fegati lunghi e può vivere 50-100 anni.

Lo sai? Nel giardino botanico di San Pietroburgo c’è un’agave che è sopravvissuta al blocco di Leningrado.

Nell’habitat naturale dell’agave durante il periodo di fioritura (di regola, questo avviene all’età di 15-20 anni) appare un picco di fiori con un’altezza di 3-10 m. Fiori multipli (fino a 15.000 pezzi) di colore giallastro sono raccolti da piccole nappe nell’infiorescenza. Dopo che l’agave ha smesso di fiorire, produce frutti e la pianta stessa muore, lasciando germogliare i giovani germogli dai rizomi. A casa, l’agave sboccia estremamente raramente.

Condizioni per una crescita di successo, dove posizionare l’agave

Questo succulento, come il resto delle piante di questo gruppo, è un raccolto piuttosto modesto ed è piacevole da affrontare: è poco impegnativo per il suolo e tollera perfettamente la siccità. Tuttavia, se si decide di coltivare agave, vale la pena di conoscere le complessità di prendersene cura a casa.

Illuminazione per agave

agave
Preferisce luoghi luminosi e si sente benissimo sulla finestra soleggiata, sul lato sud – le aree oscurate non possono tollerare la pianta. Tuttavia, nei giorni più caldi, è necessario assicurarsi che l’acqua non entri nelle foglie – questo può causare ustioni.
Nella penombra e sui davanzali della finestra sul lato nord, l’agave può lentamente calare, ma non può essere notato subito. Dalla mancanza di luce in inverno, l’agave è tesa, e le sue foglie sono piccole (se adeguatamente illuminate, le foglie si appoggiano strettamente contro il gambo sullo stelo).

Importante! Se la pianta si trova in una zona ombreggiata, non può essere esposta immediatamente al sole – abituarla gradualmente alla luce.

Temperatura e umidità

L’agave, selvaggia e come pianta d’appartamento, si adatta perfettamente a qualsiasi regime di temperatura. Pertanto, in estate può essere portato fuori in strada o sul balcone. Se l’agave “a piedi” è impossibile, è necessario ventilare la stanza in cui si trova la pianta più spesso. Grazie a questa procedura, eventuali variazioni di temperatura non arrecheranno alcun danno all’impianto.
Per la sua natura, l’agave si sente bene a +18 ° C, e la temperatura ottimale è + 22- + 28 ° C.

Importante! Con tempo freddo, la temperatura in una stanza con agave non deve essere inferiore a -6 ° C; a -10 ° C, la pianta potrebbe morire.

Per l’umidità dell’aria, l’agave non fa affermazioni particolari: eccelle con una debole umidità (40%) e non ha bisogno di aumentarla.

Come piantare l’agave, la riproduzione di una pianta

Se ricordi dove l’agave cresce in natura (su terreni sabbiosi e sassosi), prima di piantare, devi occuparti della miscela di terreno appropriata. L’opzione migliore è una miscela di humus, sabbia grossa, foglio e tappeto erboso (rapporto: 1: 0,5: 1: 2).

I terreni pronti possono essere utilizzati:

  • per yucca;
  • per le palme;
  • per la dracaena.

Fiorai esperti e coltivatori di fiori incalliti credono che lo strato superiore di terreno dove cresce un fiore come l’agave debba consistere in una grossa briciola di mattoni che aumenterà la funzione di drenaggio del substrato.
Come capacità, l’agave viene scelta da vasi in ceramica larghi e bassi con fori sul fondo. Lo strato inferiore (2-3 cm) dovrebbe essere costituito da piccoli ciottoli o ghiaia.

Importante! Nei primi giorni dopo la semina, l’agave deve essere protetta dalla luce solare diretta.

L’agave della stanza può moltiplicarsi per semi o escrescenze.

Piantare semi

seme
Questo metodo di riproduzione non può essere definito il migliore, perché i semi ottenuti dai semi si sviluppano lentamente.
Per crescere è necessario alla fine dell’inverno mettere i semi in sabbia umida ad una profondità di 1 cm. Il contenitore viene poi coperto con un film o un vetro. La temperatura deve essere mantenuta entro 20-25 ° C.
In 5-7 giorni ci saranno delle riprese. 15-20 giorni dopo la comparsa della prima foglia, la seconda foglia inizia a crescere, altri tre giorni dopo, e in due settimane l’agave sarà di 8 cm di altezza e 15 cm di diametro. Quindi una terza radice cresce nella pianta e in altri 20 giorni appare una quarta foglia e si forma uno sbocco.

Riproduzione per gambo di rizomi

L’agave da fiore indoor può essere coltivata da talee, per la quale vengono tagliate alla base durante il trapianto.

Importante! Su ogni taglio dovrebbe esserci almeno un rene.

Dopo il taglio, le talee vengono essiccate per 2-3 ore. Per accelerare la crescita, è possibile cospargere una sezione di carbone schiacciato.
Impianto preparato talee nel terreno preparato (sabbia), quindi versare (l’acqua dovrebbe essere a temperatura ambiente).
Nel primo anno di vita, la giovane pianta genera fino a sei foglie, la seconda – fino a nove e la terza – fino a dodici.

Come far crescere l’agave dai germogli di radice e stelo

agave
L’agave vegetale indoor può riprodursi da prole e radice, trapianto e ulteriore cura per i quali anche non è difficile.
Quando i bambini appaiono, vengono accuratamente separati con una lama affilata, essiccati per 24 ore e posti in un contenitore separato con una miscela preparata in anticipo. Coprire e spruzzare la piantina non è necessaria. La prima irrigazione non dovrebbe essere anteriore a 3 giorni. Sì, e prima del radicamento del fiore dovrebbe essere irrigato molto raramente.

Importante! Va ricordato che l’agave può crescere fino a grandi dimensioni, quindi è meglio coltivare varietà nane negli appartamenti.

Agave cura a casa

Come in ogni pianta, la cura dell’agave domestica consiste in un’adeguata illuminazione, irrigazione e vestizione.
Inoltre, l’agave ha bisogno di una pulizia regolare delle foglie dalla polvere – il suo strato interrompe il processo di fotosintesi e interferisce con il normale funzionamento dei processi vitali della pianta.
Molte persone preferiscono coltivare piante senza pretese a casa. E quelli che amano le piante grasse cresceranno volentieri, anche se questa pianta non è un cactus (nel senso tradizionale), non gli importa se c’è un’annaffiatura regolare o no.

Il modo più semplice è quello di prendersi cura di questo tipo di agave:

  • biancastra;
  • nitenosnaya;
  • Victoria reale.

Irrigazione corretta dell’agave

Annaffiare l’agave dovrebbe essere moderato:

  • 1-2 volte in dieci giorni durante la stagione di crescita (prima di annaffiare lo strato superiore dovrebbe essere asciutto, ma non asciutto);
  • quando fa freddo, la pianta viene annaffiata una volta al mese.

Spargere l’agave è impossibile, perché l’acqua che si trova al centro della presa può causare marciumi.

Alimentazione agave

agave
La conoscenza di come curare adeguatamente l’agave, sarà incompleta senza tener conto delle regole per fertilizzare la pianta.
Nell’alimentazione, l’agave ha bisogno di un periodo di crescita attiva, in estate. Consiglia di nutrire 2 volte al mese. Per fare questo, scegliere fertilizzanti a basso contenuto di azoto. Ideale per miscele speciali per piante grasse.

Importante! Agave è meglio subalimentare del sovralimentazione.

Quando hai bisogno di un trapianto e come trapiantare l’agave

Trapianto di giovani piante hanno bisogno di ogni anno, e gli adulti – ogni 2-3 anni o quando la capacità diventa piccola per loro.
Dopo che i germogli di agave cresciuti nel metodo del seme crescono leggermente, vengono trapiantati in contenitori separati del diametro di 6 cm (dopo un anno – 8 cm), e il successivo ritiro dovrebbe avvenire secondo lo schema sopra riportato.
Quando trapiantare il colletto della radice non può essere sepolto, è meglio lasciare la superficie. La terra intorno al fiore trapiantato non è compattata, ma la rosetta è fissata con pietre – quindi l’ossigeno sarà più libero di fluire alle radici.

Lo sai? L’agave nella sua terra d’origine è considerata un prodotto prezioso: dalle sue foglie vengono estratte le fibre, che vengono utilizzate per realizzare spaghi, corde, amache, tessuti e altri tessuti. Dal succo otteniamo acido e richiamo per le api, la polpa di agave è utilizzata nella fabbricazione di sapone e cosmetici, e dalle foglie dell’agave preparare una bevanda alcolica tradizionale – pulque. Inoltre, il succo di questa pianta viene utilizzato come lassativo, cicatrizzante e analgesico.

Le principali malattie e parassiti dell’agave

agave
Agave è estremamente colpito dalle malattie, quindi non presteremo molta attenzione alla loro descrizione. Soprattutto, la pianta è malata solo se non è adeguatamente mantenuta o mantenuta.
Molto spesso l’agave è interessata da tripidi e croste. Se trovi questi parassiti, sciacqua le foglie della pianta con una soluzione di alcool, sapone, birra o acido borico. Questa procedura viene ripetuta ogni 4-5 giorni, fino a quando il parassita non è completamente eliminato. In caso di grave infezione, dovrebbero essere usati insetticidi.
Se le foglie inferiori del cactus o dell’agave sono diventate gialle (come le foglie degli alberi autunnali), è necessario prendersene cura in particolare: ridurre il volume e la frequenza di irrigazione.
Qui, in linea di principio, e tutte le semplici regole che aiuteranno a far crescere un fiore esotico a casa come l’agave.