Belmo sull’occhio della mucca: sintomi e trattamento

Belmo sugli occhi
L’opacità della cornea dell’occhio si verifica a seguito di lesioni, ustioni chimiche, malattie e compaiono in quasi tutti gli animali. In una mucca o in un vitello, questa infiammazione dei tessuti provoca l’appannamento della pupilla, una visione inadeguata, una coordinazione compromessa, ecc. L’identificazione di un tale problema con sintomi caratteristici nelle fasi iniziali consentirà di mantenere una buona vista e di prendersi cura dell’animale. Come farlo e come trattare l’infiammazione – parliamo di questo più in dettaglio in questo articolo.

Cos’è questa malattia?

Belmo su un occhio parla del processo infiammatorio causato dal danno meccanico dei tessuti. Cioè, è l’infiammazione dei tessuti corneali in quei luoghi dove possono arrivare piccole particelle traumatiche. A volte una malattia simile può apparire come un segnale aggiuntivo su altre malattie infettive nel corpo dell’animale.
Belmo sugli occhi

Cause dell’apparenza

Ci sono parecchi motivi per cui può apparire una spina nell’occhio. Il più delle volte è causato da traumi ai delicati tessuti della cornea, dall’ingresso di alcune piccole particelle o dalla contaminazione dello stesso tessuto ferito. Questo accade abbastanza spesso, perché durante il contatto di un oggetto e la sua rimozione dall’occhio, inizia il consueto processo di guarigione – al sito di lesione della cornea, cresce il tessuto connettivo, che cresce, causando torbidità.

Lo sai? Le mucche sentono il campo magnetico della Terra e si sentono quando cambia. Mentre mangiano o riposano, posizionano il loro corpo esattamente lungo le sue linee.

Inoltre, la spina può comparire dopo l’infiammazione, per esempio congiuntivite o ulcera. In questo caso, appare una cicatrice. A volte la gola nasce da un trattamento improprio, ad esempio, il lavaggio con qualche componente chimico attivo, che brucia la cornea e provoca torbidità. La telasosi è una malattia comune che causa problemi alla vista. Sembra come risultato dell’infezione da elminti.
thelaziasis
Di solito passano attraverso le mosche – si siedono sul bordo degli occhi e iniziano a deporre le uova, da cui compaiono piccoli vermi. Attaccano la cornea e penetrano all’interno, causando infiammazione, cheratite, che provoca una diminuzione della vista. A volte una spina può essere generica. Al polpaccio appare quando l’animale porta infiammazione o infezione con elminti e viene trasmesso al feto. Molto spesso questi vitelli nascono presto e si sviluppano male.

Come riconoscere i sintomi

L’apparizione di una spina provoca immediatamente una diminuzione dell’acuità visiva, quindi il proprietario può facilmente determinare che qualcosa non va. L’animale può iniziare a muoversi stranamente e male, perde la coordinazione: va di lato o gira costantemente la testa in una direzione (di solito verso l’occhio sano, con il diminuire del campo visivo). È attraverso un’andatura così caratteristica che è più facile determinare l’aspetto del problema.

Importante! Definire il processo infiammatorio è abbastanza semplice. La mucca in questo caso inizia a scuotere attivamente la testa, ha paura della luce, inizia a comportarsi in modo irrequieto e persino aggressivo, costantemente borbottando. Parla di dolore, disagio.

Inoltre, un sintomo luminoso è il processo infiammatorio sull’occhio, nei dotti lacrimali, il rinofaringe. Di solito, il primo sintomo è un’abbondante scarica di liquido dal naso o dagli occhi. Se l’infiammazione non viene trattata, passa allo stadio acuto – compaiono grumi di sangue sulla pelle delicata degli occhi, arrossamento, gonfiore dei tessuti.
Belmo sugli occhi

Come curare una spina nell’occhio di una mucca

Nominare correttamente il trattamento può solo un veterinario, quindi se trovate una spina o un’infiammazione, si prega di contattare uno specialista. Una varietà di farmaci viene utilizzata per il trattamento, ma è anche possibile utilizzare diverse ricette nazionali. E dobbiamo ricordare che anche se la gola è già comparsa, ciò non significa che il processo infiammatorio si sia spento.

Scopri di cosa si ammalano le mucche.

medicazione

Si consiglia il lavaggio con soluzione di clorofos 1%, che viene eseguito più volte al giorno (5-6 se il processo infiammatorio è attivo). Si consiglia di effettuare il lavaggio secondo la prescrizione e previo accordo con il veterinario. A volte prescrive iniezioni per la terza palpebra una o due volte al giorno per 3-5 millilitri. Dopo l’applicazione di un unguento alla tetraciclina. È inoltre possibile applicare l’unguento direttamente sulla palpebra e senza iniezioni, come strumento di trattamento indipendente più volte al giorno.
Unguento alla tetraciclina
Se l’infiammazione è causata da elminti – il veterinario prescriverà un agente antiparassitario efficace (ad esempio, albendazolo, applicato una volta per 1 milligrammo per 10 chilogrammi del peso dell’animale). Con telasosi usa un tale strumento: 1 grammo di iodio di cristallo viene mescolato con 2 grammi di ioduro di potassio e diluito in un bicchiere di acqua bollita. La miscela deve essere digitata in una siringa o siringa e trattata con l’occhio. Guida il getto di soluzione nell’angolo dell’occhio.

Importante! Il trattamento deve necessariamente essere sistematico e svolto costantemente e attivamente. Il corso generale di applicazione di qualsiasi mezzo aiuta non prima di un mese o due. Ed è necessario seguire le istruzioni del medico e monitorare le condizioni dell’animale.

I lavaggi vengono ripetuti 3 volte al giorno, aiutano a liberarsi dei vermi negli occhi per diverse settimane. Per lavare gli occhi, è possibile utilizzare quanto segue: una soluzione allo 0,5% di acido carbolico viene diluita in 200 millilitri di acqua e la procedura di lavaggio viene eseguita allo stesso modo della soluzione precedente.
Albendazole

Rimedi popolari

Uno dei rimedi popolari più popolari è lo zucchero a velo. Alcuni proprietari li soffiano delicatamente negli occhi, mentre altri vengono allevati in una piccola quantità di acqua e applicati come un unguento. La procedura viene eseguita più volte al giorno. Un tale rimedio aiuta a liberarsi dal grado iniziale della malattia: entro pochi giorni da tale terapia la spina diventa più debole e diventa più piccola, ma il rimedio non guarisce il danno alla cornea. Puoi anche fare lozioni da un’infusione di tarassaco, 5 volte al giorno. Non preoccuparti di dove mettere i resti dell’unguento o dell’infusione: l’infiammazione raramente passa rapidamente.

Lo sai? I tori e le mucche si sono trasformati in ruminanti nel processo di sviluppo ed evoluzione. A causa della mancanza di artigli, cani, la capacità di correre velocemente, hanno gradualmente inventato un altro modo di mangiare Prendi velocemente il tuo cibo, inghiottilo e scappa. E poi masticalo in un posto sicuro.

I rimedi popolari per il trattamento delle spine includono anche l’uso del pane di segale: in un pane appena sfornato, un buco è accuratamente fatto nel muro, così grande che un bicchiere può adattarsi lì. Il vapore che entra nel bicchiere è usato come rimedio, devi gocciolare 3 o 4 gocce tre volte al giorno. Il trattamento è di 1-2 mesi. Il secondo modo per ottenere la condensa medicinale è una torta di farina di segale, che viene posta calda in un barattolo, dopo di che il contenitore stesso è strettamente intasato e in attesa che la torta si raffreddi.

Misure preventive

La prevenzione non è solo per mantenere la pulizia nella stalla e la cura per l’animale, si raccomanda anche di effettuare la pulizia preventiva dai parassiti. Inoltre, la prevenzione dell’aspetto di una spina nell’occhio include:

  • Scelta di pascoli in luoghi. rimosso dalla foresta (in modo che l’animale sia meno ferito dai rami durante la ricerca delle foglie).
  • Rimozione di tutti i luoghi pericolosi nella stanza, che possono essere feriti dall’occhio.
  • Alle vacche vaccinate debitamente vaccinate devono essere somministrate iniezioni preventive. È inoltre auspicabile almeno una volta all’anno, in primavera o in estate, eseguire un trattamento profilattico contro i parassiti (albendazolo, alveolo o tetramizolo). Gli agenti antiparassitari sono diluiti in acqua e lasciati bere dalla ciotola per bere a tutta la mandria.
  • Rimozione tempestiva del letame dalla stalla, trattamento dei locali da mosche e altri parassiti.
  • Assicurati di effettuare un trattamento profilattico della lana di tutta la mandria con medicine contro mosche, mosche e zecche.

È inoltre consigliabile seguire le condizioni in cui l’animale è in quali condizioni si trova, per ispezionarlo almeno una volta ogni poche settimane. Questo aiuterà a determinare rapidamente se si sono verificati problemi di salute e ad agire rapidamente per eliminarlo.
Rimozione del letame dal fienile
Il trattamento di una spina è una questione complessa ea lungo termine, ma è del tutto possibile prevenirne l’aspetto. Seguire le istruzioni preventive, vaccinare in tempo, monitorare le condizioni dell’animale e quindi, molto probabilmente, sarà possibile evitare la comparsa di problemi come la gola o l’infiammazione.