Caratteristiche di cura per la sassifraga a casa

sassifraga
Circa 600 specie, unite in 30 generi, costituivano la famiglia sassifraga della stanza una pianta che rompe davvero le pietre in cui cresce. La patria della sassifraga che cresce su tutto il pianeta è considerata l’altopiano su entrambi i lati dell’equatore.
Quasi tutte le specie – piante perenni con foglie intere, pennute o palpate, fiori singoli o bellissime infiorescenze.

Lo sai? Il gambo della sassifraga cresce fino a 1,5 metri.

Condizioni ottimali per mantenere la sassifraga in casa

Nella progettazione del paesaggio, come in natura, la cura della sassifraga è quasi inutile. E nell’appartamento, anche lei non richiede cure particolari.

Posizione e illuminazione

È auspicabile che il posto in casa per la sassifraga sia ombreggiato. Un’illuminazione troppo luminosa farà sbiadire le foglie. Gli esperti consigliano di mescolare in un vaso sospeso. Esteticamente, guarderà insieme a una petunia in fiore. sassifraga

temperatura

Regime ottimale per la crescita della sassifraga nell’intervallo da +13 a +18 °. In inverno – non inferiore a + 6 °, in estate non superiore a +20 °. L’aria calda al di sopra di questo limite farà sbiadire le foglie e sarà incredibilmente difficile restituirle un colore decorativo naturale. La temperatura moderata consente alla pianta di sentirsi abbastanza confortevole e in un’atmosfera secca.

Cura complessa per la sassifraga a casa

Piantare la sassifraga è fatto per un buon drenaggio, altrimenti è difficile evitare di decomporre le radici.

Modalità di irrigazione: estate-inverno

Per 4 mesi, a partire da marzo, dovresti innaffiare regolarmente la sassifraga (2-3 volte a settimana). L’essiccazione del terreno è consentita fino ad una profondità non superiore a 3 cm.

Importante! Il segnale per l’irrigazione successiva è la secchezza dello strato superiore della terra.

Il suolo non dovrebbe perdere umidità in altri momenti, ma il numero di annaffiature può essere ridotto a 3 volte al mese.

Umidità dell’aria

sassifragaLa pianta si sente tranquillamente circondata da un’atmosfera secca. Allo stesso tempo, reagisce bene all’aumento dell’umidità dell’aria. Nella spruzzatura regolare, le foglie di sassifraga hanno bisogno di primavera ed estate. Fatelo al mattino o alla sera, in modo che le gocce d’acqua che si trasformano in lenti non causino bruciature.

Per mantenere la concentrazione ottimale di umidità, la pentola e il fiore possono essere installati in un piatto largo, coperto con argilla secca.

Lo sai? Cospargere le piante con acqua dolce dormiente o piovana.

Top dressing: come e quanto spesso

La sassifraga deve essere nutrita (prima volta – una settimana dopo la semina). In primavera – 2 volte al mese e 4-5 volte per tutto il resto del tempo – Da ottobre a febbraio non sono necessari fertilizzanti.

Dal fertilizzante liquido acquistato nel negozio, si ottiene una soluzione, con una concentrazione ridotta di un fattore 2. Sono usati mezzi complessi, farina di ossa, superfosfato. I fertilizzanti azotati non sono usati. Senza cibo, i germogli inizieranno a crescere in modo casuale e i fiori potrebbero non formarsi affatto.

Tutte le sottigliezze del trapianto di sassifraga

sassifraga
Non esiste un programma rigido per il trapianto quando si coltiva la sassifraga. Un prerequisito è un intreccio completo delle radici del coma di terra vegetale e il crampo che è arrivato nel vaso di fiori. Quando si esegue il trapianto durante la fioritura, i peduncoli vengono rimossi. Se necessario, utilizzare piatti poco profondi e terreni umici con acidità media.

Una pentola per sassifraga dovrebbe avere un foro per rimuovere l’umidità in eccesso. Non può contenere più di due prese di fiori. Per il drenaggio obbligatorio, viene prelevata argilla o ghiaia. La composizione del suolo può essere diversa. Un’opzione è parti uguali di sabbia, torba, humus, foglia e tappeto erboso. È inoltre possibile utilizzare una miscela di sabbia grossa e torba con torba o humus in un rapporto 1: 1: 2.

Riproduzione di sassifraga a casa

La caratteristica della sassifraga è che la sua riproduzione avviene, a seconda della stagione, in 3 modi diversi.

semi

Nella maggior parte dei casi, il materiale seme è preparato per la germinazione. Da aprile è stato trattato a freddo. Metti i semi sulla superficie del terreno inumidito in una piccola ciotola. Il contenitore per 14-21 giorni viene posto nel frigorifero e quindi posizionato sul davanzale più vicino alla luce.

sassifraga
A una temperatura di + 18-20 ° una settimana dopo, è possibile osservare i primi germogli. Quando compare la seconda foglia forte, si tuffa in scatole più voluminose. All’inizio dell’estate può essere piantato, lasciando vuoti di 8-10 cm. È auspicabile farlo sulle piste da sci o nelle fessure tra le pietre. Rimanere sulle radici non dovrebbe essere rimosso.

talee

Questo processo, che è considerato ottimale, richiede 9-10 mesi dalla propagazione in giugno-luglio prima di piantare in primavera. Per iniziare, dopo la fioritura, separare una parte del cuscino e dividerla in due prese centimetriche.

Da loro, i fogli inferiori vengono staccati e piantati nella miscela del terreno. Per contenuto normale, sono necessari un’ombra e un rivestimento (pellicola o vetro). Nuove rosette laterali indicano le radici formate. Le trincee trincerate sono riparate per l’inverno da uno strato di fogliame.

Dividendo il cespuglio

sassifragaIl metodo più semplice. Prodotto dopo il periodo di fioritura. I fiori per adulti dovrebbero avere più di tre prese. Cespugli selezionati sani abbondantemente annaffiati. Separato dalla pianta madre con un coltello affilato o germogli di scapola con radici e foglie e rosette aggiuntive piantate all’ombra.

Il terreno circostante dovrebbe essere allentato e annaffiato per tutta l’estate. Dopo aver lasciato un rifugio temporaneo, le nuove piante cadono in luogo permanente in primavera.

Problemi frequenti, malattie e parassiti di sassifragio ambientale

Dei problemi più noti acaro del ragno, malattie fungine (oidio), contro cui vengono utilizzate sostanze contenenti rame.

Importante! Il calore e l’umidità sono l’habitat ottimale per i parassiti.

I vermi vengono rimossi a mano e il fiore viene trattato con anticocchi. “Pirimor” è necessario per proteggere dagli afidi verdi.

Soprattutto è necessario avere paura del marciume radicale, che a volte non può essere sconfitto. In questo caso, agiscono in modo radicale – producono talee, separando le parti sane dalle parti malate e piantandole.

acari di ragno
I problemi che sorgono durante la crescita della sassifraga vengono risolti eliminando le cause rilevanti. L’estrazione delle foglie e la mancanza di fioritura, a causa di una carenza di sostanze nutritive, viene trattata con fertilizzazione aggiuntiva. Se la crescita viene rallentata e le strisce sulle foglie si attenuano, è necessario aumentare l’illuminazione e il fogliame sbiadito contribuirà ad abbassare la temperatura dell’aria.

Contemplando la rigida bellezza della sassifraga per molti anni, gli amanti dei fiori rimangono invariabilmente di buon umore.