Caratteristiche di nutrire i cani morti

Mucca morta asciutta
Il periodo di siccità può essere definito una sorta di “vacanza” o “riposo” per la mucca dal compito principale di dare latte. Tuttavia, questa fase è estremamente importante per stabilire ulteriormente la produttività del latte, il successo del parto, la nascita di una prole sana e forte. Pertanto, le mucche morte richiedono un’attenzione ancora maggiore rispetto agli altri periodi. Uno degli aspetti principali della cura di un animale in un secco è l’alimentazione. L’importanza della dieta e la sua corretta organizzazione nelle giovenche saranno discussi in seguito.

Qual è il periodo di siccità e quanto dura per le mucche?

Il periodo di siccità è gli ultimi due mesi di gravidanza, in cui si ferma la mungitura. In individui diversi questo periodo può richiedere da 45 a 70 giorni. Le femmine giovani o indebolite richiedono più tempo al parto.
Mucca mucca
Un periodo secco più breve ha un effetto negativo sulla salute della mucca, sullo stato del feto e sulla futura produzione di latte e un periodo più lungo causa danni economici alla produzione o all’economia.

Lo sai? Durante il periodo di gravidanza, l’utero della mucca viene aumentato di 20 volte e quando il bambino nasce la sua lunghezza è di circa 100 cm.

La gravidanza di una mucca, come un umano, dura in media 9 mesi, con i primi due terzi del periodo di gestazione quasi invisibile. È negli ultimi mesi che si verifica un brusco salto nella crescita fetale: durante questo periodo il futuro vitello cresce di peso del 75-80%, il che crea un grande carico sull’animale stesso.

Con la mungitura a secco, il grumo si ferma e tutte le sostanze nutritive precedentemente assegnate con il latte sono ora dirette alla crescita e allo sviluppo del bambino. Il periodo di asciutta è diviso in anticipo (i primi 40 giorni) e in ritardo, cioè il periodo di transito (circa 3 settimane prima del parto). Anche i requisiti nutrizionali e nutrizionali in questi segmenti variano.

Le migliori razze di vacche da latte includono come Yaroslavl, Airshire, steppa rossa.

Importanza di una corretta alimentazione delle mucche

Durante il periodo di gestazione, specialmente negli ultimi giorni, la mucca consuma le proprie riserve di nutrienti, minerali e vitamine. Due mesi prima del parto, i processi metabolici (proteine, lipidi, carboidrati e minerali) sono significativamente accelerati nell’animale.
Mucca mucca
Al momento del parto, la femmina dovrebbe essere ben nutrita – per 2 mesi di peso morto il peso della mucca dovrebbe aumentare in media del 10-12%, cioè con un animale del peso di 550 kg al momento del parto, il peso dovrebbe aumentare di 55-65 kg. Ma in nessun caso dovrebbe essere permesso l’obesità!

Le migliori razze di carne includono Hereford, Belga, Aberdeen-Angus, Highland.

Una corretta alimentazione nel periodo di asciugatura consente di risolvere con successo tali problemi:

  • ripristino del peso vivo, accumulo della quantità necessaria di nutrienti;
  • ottenere una prole sana, forte e vitale;
  • ottenere un’alta produttività del latte di una mucca;
  • prevenzione di una serie di complicazioni generiche, postpartum e di altro tipo: mastiti, disturbi digestivi, paresi postparto, ecc .;
  • rafforzamento dei sistemi nervoso, cardiovascolare, endocrino;
  • restauro dell’organismo dell’animale durante il periodo dell’allattamento;
  • sviluppo del colostro completo, vitale per il bambino nei primi giorni;
  • aumentare la fecondazione successiva.
Lo sai? Quasi tutti i rappresentanti del bestiame non distinguono i colori. Pertanto, la reazione di un toro a uno straccio rosso non è spiegata da un’ombra, ma dal suo movimento nell’aria.

Caratteristiche della dieta e la norma di nutrire le mucche secche

Come è stato indicato in precedenza, il legno morto è diviso in due periodi principali: precoce e tardiva (transito), che termina direttamente con il vitello. L’alimentazione della mucca in tutte le fasi sarà diversa. Inoltre, la razione dell’animale deve essere aggiustata in modo che il legno morto sia in principio avviato.
mucca
Nella dieta secca precoce, Bureanki consiste principalmente di fieno da cereali e multivitaminici, nei defunti defunti e nei primi giorni dopo il fieno e un foraggio leggermente concentrato vengono aggiunti al fieno.

Il numero di poppate al giorno è 2-3 volte e la tariffa giornaliera deve essere calcolata in base alle caratteristiche individuali dell’animale:

  1. Peso. Per ogni 100 kg di peso animale, è richiesta un’unità di alimentazione.
  2. Produttività. Per ogni mille litri di latte, è necessaria un’unità di alimentazione.
  3. Fatness. Per aumentare il grasso, l’indennità giornaliera è aumentata di 1-2 unità di alimentazione.

Nel primo periodo (60-21 giorni prima dell’otleto)

Il periodo di siccità inizia con la mungitura start-stop e trasferisce gradualmente l’animale a una nuova dieta. Ciò significa che entro 7-12 giorni la mucca deve essere trasferita a un nuovo alimento. Negli individui a bassa produttività, la start-up avviene in modo indipendente, per animali altamente produttivi, sarà richiesta la partecipazione umana.

Per prima cosa, la mungitura del pranzo si arresta, quindi il latte non deve essere distribuito completamente, smettere di fare il massaggio della mammella. 14 giorni prima dell’inizio del legno morto, è necessario ridurre la quantità di insilato nella dieta del 20%, quindi rimuovere progressivamente il mangime succoso (erba, cime, insilati, radici) dalla dieta.
Mucca mucca
Se una settimana prima dell’inizio della terra asciutta, le rese del latte non diminuiscono o diminuiscono leggermente, è necessario rimuovere i foraggi concentrati dalla dieta. Altrimenti, non è necessario farlo.

Importante! Interrompere la mungitura e iniziare il periodo di siccità può essere medicato con l’aiuto di tali farmaci: Orbesil, Gamaret, Orbenin e altri. Ma il loro uso deve essere concordato con il veterinario!

La dieta nel primo periodo ha lo scopo di ridurre e fermare la produzione di latte, reintegrando il corpo dell’insetto con minerali e vitamine. Allo stesso tempo, è necessario monitorare rigorosamente il contenuto calorico e il valore nutrizionale del mangime in modo che l’animale non sviluppi l’obesità.

I principali gruppi di mangimi in questo periodo:

  • premiscele;
  • fieno;
  • paglia;
  • moderatamente silo;
  • alimentazione limitata (0,5-1 kg).

Nel 2 ° periodo (21 giorni prima dell’otleto – superato)

A questo punto, è necessario aumentare leggermente il valore nutrizionale del mangime, quindi una parte del fieno viene sostituita con miscele di cereali o mangimi misti.
Mucca mucca
Una razione giornaliera approssimativa di un animale del peso di 550 kg con una produzione annua di latte fino a 5000 litri:

  • 12 kg di haylage;
  • 11 kg di insilato;
  • 4 kg di miscela di cereali leguminose;
  • 2 kg di fieno;
  • 100 g di premiscela.

Nella seconda fase, non è possibile consentire un eccesso di calcio nella dieta, che minaccia la paresi postparto. Ciò significa che è necessario limitare l’alimentazione di trifoglio rosso, erba medica, cime di barbabietola da zucchero.

Tieni presente che negli ultimi giorni prima del parto l’appetito può essere notevolmente ridotto nell’animale, in modo che la mucca continui a mangiare, è necessario che i mangimi siano attraenti, freschi e gustosi e il regime di alimentazione sia rigorosamente osservato.

Forse ti interesserà anche imparare come nutrire un vitellino, come nutrire correttamente una mucca da latte, quale dovrebbe essere la razione di un produttore di tori.

Quale cibo non può essere dato a una mucca

È vietato alle femmine di dare il seguente cibo:

  • torte e dolci di cotone;
  • Si nutre di tracce di muffa, prodotti acidi o surgelati;
  • foraggio succoso 10 giorni prima del parto (o ridurne il numero del 50%);
  • Limitare il flusso di sale per evitare gonfiore o paresi.

Mucca mucca
Altre raccomandazioni utili:

  • Nel periodo di morte, l’animale dovrebbe avere libero accesso alla ciotola dell’acqua;
  • nella stagione calda è importante mantenere l’animale in strada per 8 ore;
  • Le mucche non possono essere tenute al guinzaglio;
  • La stalla per le giovenche deve essere pulita, asciutta e leggera;
  • l’animale deve essere protetto dallo stress.
Importante! L’alimentazione dell’insilato, del fieno e del foraggio verde è necessaria nel suo complesso, non macinata.

Pertanto, non bisogna sottovalutare l’importanza di una dieta correttamente formulata e di una modalità di alimentazione delle mucche nell’ultimo periodo di gravidanza.

L’essiccazione è un periodo estremamente importante, il cui successo dipenderà dalla salute e dalla produttività della mucca, dal corso del lavoro e dalla vitalità del vitello, e quindi dal beneficio economico per l’economia nel suo insieme.

Pertanto, gli allevatori di bovini dovrebbero prestare particolare attenzione a questa dieta in questa fase, fornire le condizioni ottimali e non sottoporre l’animale a stress.