Come coltivare Shiitake a casa

Shiitake ai funghi
I funghi shiitake hanno eccellenti proprietà gustative e hanno anche un effetto benefico sulla salute con la giusta qualità del prodotto.

Per ottenere i funghi più utili e di qualità di questa specie, devi affrontare attentamente e deliberatamente i problemi della loro coltivazione.

Shiitake ai funghi

Lo shiitake è considerato una delle più popolari culture di funghi del mondo, non solo per il suo uso attivo nella pratica medica, ma anche per le eccellenti caratteristiche del cibo. Questa coltura di funghi è ottima per preparare piatti appetitosi e persino bevande.

Il fungo ha un cappello marrone con un diametro di 4 a 22 cm con un modello in rilievo unico. Lo shiitake ha uno stelo fibroso, e i giovani rappresentanti di questo organismo sono anche dotati di un tratto speciale, che protegge le parti del frutto durante la maturazione delle spore. Quando le spore sono pronte, la membrana si rompe e rimane sotto forma di un “tessuto appeso” sul cappuccio.
Shiitake ai funghi
Gli imperatori cinesi hanno bevuto un decotto speciale di questi funghi per prolungare la loro giovinezza, quindi nella maggior parte dei paesi asiatici lo shiitake viene definito “il fungo imperiale”. La terra natia di questo organismo sono le foreste della Cina e del Giappone, dove la cultura si moltiplica sui tronchi di legno duro.

Ti interesserà sapere quali funghi crescono su alberi e ceppi.

Il contenuto calorico di questo prodotto è relativamente basso – 34 kcal per 100 grammi di massa grezza. Le eccezioni sono lo shiitake essiccato, poiché il loro potere calorifico è di circa 300 kcal per 100 grammi.

In termini di valore nutrizionale, questo rappresentante di funghi è una vera scoperta, perché contiene una grande quantità di zinco, carboidrati complessi, una lista quasi completa di amminoacidi, oltre a leucina e lisina in quantità sufficiente. Con l’aiuto di shiitake, puoi abbassare il livello di colesterolo nel corpo e ridurre la glicemia e superare le allergie.
Shiitake ai funghi
Inoltre, il consumo di questo organismo in forma secca può aiutare nel trattamento delle malattie cardiovascolari o dei disturbi della funzionalità epatica.

Lo sai? Le spore di funghi possono aspettare decenni per avere la possibilità di germogliare per decenni. Allo stesso tempo, le condizioni climatiche necessarie possono essere comprese nei luoghi più inaspettati: su un cono, un sacchetto di grano, un muro o altro luogo.

Il prodotto ha alcune proprietà pericolose. Ad esempio, le persone che sono dipendenti da malattie allergiche devono essere trattati con molta attenzione per consumare shiitake. Inoltre, non usare questo fungo negli alimenti durante l’allattamento e la gravidanza (il prodotto include un gran numero di sostanze biologicamente attive).

Metodi di coltivazione di shiitake

Questo tipo di organismi appartiene alla classe dei funghi saprofropici, che cresce attivamente su parti del legno morente quando sorgono le condizioni naturali necessarie.
Shiitake ai funghi
coltivatori di funghi notato una caratteristica luminosa della coltivazione di questo organismo – relativamente lenta maturazione micelio, nonché la qualità difettosa in una lotta competitiva per la sopravvivenza in natura (in un rapporto con le colonie di muffe e batteri).

Leggi cosa è un micelio e come coltivarlo a casa.

Ma se osservi tutte le procedure necessarie per crescere e mantenere la sterilità completa in tutte le fasi, puoi ottenere un raccolto abbastanza grande con il minimo sforzo.

Esistono due principali metodi di coltivazione dei funghi shiitake: estensivi e intensivi.

Metodo completo

Si basa sulla massima copia dei processi naturali naturali di germinazione dei funghi su legno. A tal fine, barili di specie arboree adatte vengono raccolte e sterilizzate e infettate con il micelio di funghi Shiitake in un modo speciale. Questo metodo porterà i risultati più positivi nelle regioni con un clima adatto (regime di temperatura e livello di umidità).

Il più alto livello di fruttificazione si osserva nel secondo anno dell’introduzione del micelio nelle materie prime del legno. Ora circa il 70% della produzione mondiale di funghi shiitake si basa su questa tecnica.
Shiitake ai funghi

Metodo intensivo

Si basa sull’uso di substrati appositamente preparati da trucioli di legno, segatura di legni duri, paglia di cereali con aggiunta di cereali, crusca, fieno o additivi minerali. Questa miscela deve essere adeguatamente sterilizzata o pastorizzata, quindi aggiungere il micelio fungino al substrato. Dopo un po ‘c’è la completa colonizzazione dei blocchi e il coltivatore di funghi ottiene i primi frutti.

Metodo intensivo

Il micelio per la coltivazione di shiitake in modo intensivo viene prodotto e venduto in un mercato specializzato in due tipi principali:

  • segatura – la coltivazione del micelio avviene sulla miscela di segatura-separazione. Tale sostanza è eccellente per la riproduzione di funghi in un substrato omogeneo. Il normale rapporto del micelio e del substrato di segatura per la maturazione intensiva dello shiitake è del 5-7% del micelio della massa del substrato.
  • grano – rappresenta una dispersione di grano in cui si svilupparono spore fungine. Inoltre, il grano funge da ottimo mezzo nutritivo per l’accelerazione della formazione di un micelio qualitativo. Per diluire efficacemente lo shiitake con questo tipo di micelio, è necessario aggiungere il 2% di grano infetto dalla massa del substrato.

Coltivazione di funghi shiitake
funghi che crescono esperti sfera consiglia di utilizzare esattamente escursione grano, poiché tale seme manterrà il numero massimo di caratteristiche genetiche di un organismo come tale grano substrato sono meglio visto alcun proprietà negative del prodotto.

Importante! Fin dall’antichità sono state conosciute proprietà antiparassitarie efficaci del fungo shiitake, una varietà di infezioni e persino elminti sono stati trattati da una varietà di fonti.

La soluzione migliore è quella di acquistare un pacchetto di micelio del peso di 18 kg, tipo di grano, e ulteriormente il suo imballaggio in sacchetti di plastica con un fermo speciale (200 grammi). L’imballaggio dovrebbe avvenire in una stanza pulita senza ventilazione. Avrai anche bisogno di un tavolo e una bacinella, puliti con un panno imbevuto di una soluzione di bianco. La procedura per la distribuzione del micelio deve essere eseguita in più fasi:

  • Fase 1 – Estrazione di una parte del substrato nel bacino. La sua divisione delle mani sui singoli grani;
  • 2 fasi – riempimento del micelio con porzioni da 200 grammi in sacchi con chiavistelli;
  • Fase 3 – fabbricazione di un tipo di filtro dell’aria dalla carta igienica (aggiunta di un quadrato multistrato con una dimensione di 30 × 30 mm);
  • 4 fasi – l’equipaggiamento di borse con un filtro micelio (inserire una borsa nel dispositivo di chiusura e lasciare lo spazio rimanente con un chiavistello);
  • Fase 5 – Fissando la parte superiore delle borse con una pinzatrice e attaccandola alla borsa con del nastro adesivo.

Mycelia Shiitake
Tale bianco può essere conservato in posizione verticale in un frigorifero domestico per un massimo di 6 mesi, e anche abbastanza conveniente per l’inoculazione (contaminazione del substrato con un micelio di grano).

Preparazione di blocchi di funghi

La capacità più appropriata per la coltivazione di shiitake è considerata sacchi di plastica di forma standard e anche un volume accettabile da 1 a 6 litri. Il materiale principale per la produzione di un tale pacchetto dovrebbe essere polipropilene o polietilene ad alta densità (in modo che l’unità preparata possa sopportare carichi di temperatura significativi durante la sterilizzazione del substrato).

Importante! La peresterilizzazione può innescare processi negativi nel substrato, che creerà un ambiente tossico in relazione al micelio dello shiitake. Pertanto, è importante monitorare attentamente i parametri dello sterilizzatore e il tempo dell’operazione.

I colli che non dispongono di filtri dotati devono essere chiusi con un tappo di garza di cotone con un anello (deve essere realizzato in materiale termoresistente e avere un diametro compreso tra 40 e 60 mm). Ci sono anche pacchetti speciali per la coltivazione di funghi. Una caratteristica speciale di questi prodotti è la disponibilità di speciali filtri microporosi.
Shiitake in pacchetti per la coltivazione
Pertanto, dopo aver riempito il contenitore preparato con un substrato, il sacchetto viene sigillato ermeticamente e lo scambio di gas avviene esclusivamente attraverso questi filtri e la necessità di un anello e di un tappo è completamente eliminata.

Prima di seminare il micelio in tali blocchi, è necessario sterilizzare attentamente il substrato preparato. Esistono due modi principali per eseguire questa operazione:

  • Imballaggio substrati non sterilizzati in pacchetti (formando blocchi) con ulteriore sterilizzazione. Tale processo richiede l’uso di un’autoclave in cui sono collocati i blocchi con il substrato (parametri per l’autoclave: pressione di vapore 1-2 atmosfere, temperatura 120-126 ° C). La procedura richiederà un tempo relativamente breve – 2-3 ore.
  • Sterilizzazione del substrato prima del confezionamento in colli (blocchi). Per implementare questo metodo di sterilizzazione della necessità substrato per pulire tamburo da 200 litri (installata sul fuoco per riscaldare resistenti supporti solidi) che è necessario riempire il substrato da riempire con acqua bollente, e la cottura sul fuoco per diverse ore (4-5). Inoltre, il substrato deve essere rimosso in un contenitore pulito e lasciato raffreddare. Dopo queste procedure, è necessario imballare la miscela sterilizzata in sacchi. Si noti che quando si utilizza questo metodo di sterilizzazione, come capacità per la creazione di blocchi sotto il substrato, è possibile utilizzare sacchetti di polietilene convenzionali con l’installazione dei componenti del filtro descritti sopra.

Imballaggio del substrato in sacchettiImballaggio del substrato in sacchetti

Preparazione del substrato

Quando si utilizza il metodo intensivo per la creazione di substrato coltivazione di funghi possono essere utilizzati scafi di grano saraceno, residui di uva o di mela, paglia, crusca di riso, segatura e corteccia di alberi decidui, così come il lino o il fuoco buccia di girasole.

Importante! I componenti delle specie di conifere non possono essere utilizzati per creare una miscela vegetale, perché consistono in una grande quantità di resina e sostanze fenoliche, che influenzano negativamente lo sviluppo del micelio.

Il 55-90% della massa della miscela per la coltivazione di funghi shiitake dovrebbe occupare 3-4 mm di segatura. I componenti più piccoli possono danneggiare il processo di scambio di gas, che rallenterà la crescita dei funghi. Si consiglia di aggiungere trucioli di legno e trucioli sul substrato per formare la struttura aerata della miscela.
sottofondo
Molti coltivatori di funghi utilizzano attivamente la paglia delle colture di cereali come uno dei componenti del substrato sotto shiitake. Questo elemento trarrà beneficio nel processo di crescita dei funghi solo se la paglia soddisfa i seguenti requisiti:

  • la raccolta della paglia dovrebbe essere fatta con tempo caldo e con bassa umidità (preferibilmente allo stesso tempo dei lavori di raccolta);
  • il luogo di crescita della paglia dovrebbe essere ecologico;
  • la quantità di paglia dovrebbe corrispondere a un’idoneità di due anni, perché dopo un anno di conservazione la paglia aumenta della metà l’indicatore del contenuto di elementi utili (azoto) ed è anche più facile da macinare.
Considerare tutte le sottigliezze della crescita di funghi come funghi ostrica, miele agarichi, champignons, tartufi neri a casa.

Un’importante funzione nel substrato viene eseguita da impurità utili, che sono responsabili della regolazione del livello di azoto nella miscela, garantendo il livello di pH desiderato, accelerando i processi di sviluppo del micelio e riducendo anche la densità della miscela. I componenti nutritivi dovrebbero essere compresi tra il 2% e il 10% del peso totale del substrato.

Queste impurità includono grano, grano o altra crusca di cereali, farina di soia, vari rifiuti alimentari, gesso e gesso.
grano
Miscele di substrato per la coltivazione di funghi shiitake si distinguono per un’ampia varietà. I substrati più popolari ed efficaci sono i seguenti:

  • 41 kg di segatura delle specie arboree raccomandate con 8 kg di crusca di cereali. Inoltre con l’aggiunta di 25 litri di acqua e 1 kg di zucchero;
  • corteccia e segatura (rapporto 1: 1 o 1: 2 in peso);
  • substrato da corteccia, segatura e paglia (1: 1: 1);
  • residui di riso e segatura (4: 1).
Lo sai? Nel 2003, in Giappone, uno speciale robot di ricerca ha scoperto un fungo all’interno del reattore nucleare operativo.

È utile arricchire il substrato di corteccia e segatura con farina di mais o soia.
Farina di mais
Il processo di preparazione di un substrato per l’inoculo consiste in tre fasi consecutive:

  1. Triturazione. Permette di rendere la miscela più compatta, che favorisce favorevolmente la diffusione del micelio (grandi aree di vuoti micelio è molto difficile da superare). Inoltre, il processo di macinazione è di importanza strategica quando si utilizza la paglia fresca. A casa, basta tagliare la cannuccia a 5-10 cm.
  2. Miscelazione. Una fase molto importante per la formazione di un substrato qualitativo. Questa misura sarà più efficace per una composizione relativamente omogenea di ciascuno dei componenti aggiunti.
  3. Processing. Questo stadio fornisce la creazione di uno spazio di vita libero per i componenti fruttuosi dello shiitake, poiché in un ambiente aggressivo è inferiore in termini di vitalità alle principali colonie di muffe e batteri. Il substrato viene elaborato mediante sterilizzazione o pastorizzazione ed è direttamente correlato alla formazione di blocchi fungini. Pertanto, la procedura di sterilizzazione è descritta in dettaglio sopra.

Preparazione del substratoPreparazione del substrato

inoculazione

Questa procedura è considerata la più responsabile e richiede pertanto la massima concentrazione e preparazione. Il compito principale di questa fase è la corretta introduzione del micelio del fungo Shiitake nella miscela di piante preparate. Tutte le azioni devono essere eseguite in contenitori sterili utilizzando un set di strumenti disinfettati e puliti.

Prima dell’inoculazione diretta, è necessario macinare il micelio acquisito a singoli cereali, e anche disinfettare le bottiglie e i sacchetti con soluzioni speciali (alcool al 70% o ipoclorato di sodio al 10%).

La procedura deve essere eseguita molto rapidamente: aprire il pacchetto, creare un micelio, chiudere il pacchetto. Il tasso di micelio è circa il 2-6% del peso totale del substrato. È necessario introdurre un micelio uniformemente, al fine di intensificare i processi di maturazione. La soluzione migliore è preparare in anticipo uno specifico canale centrale nel substrato e nel processo di inoculazione determinare il micelio lungo di esso.
Inoculazione del substrato
Oltre al grano mycelium, è possibile utilizzare anche una segatura o un componente liquido. Tale miscela mostrerà prestazioni migliori con elementi strutturali omogenei. Il tasso di deposito di un prodotto di segatura è del 6-7%.

Il micelio liquido matura su una sostanza speciale (ad esempio il mosto di birra). L’uso di tale sostanza è possibile solo in condizioni di sterilità esclusiva del substrato. Per l’inoculazione liquida, è necessario utilizzare un dispensatore speciale. La norma è 20-45 ml per 2-4 kg di substrato.

Quando pianifichi i tuoi percorsi di “caccia” per i funghi, scopri quali funghi sono commestibili (crescendo in maggio e in autunno) e velenosi, e impara anche come usare i metodi popolari per controllare i funghi per la loro commestibilità.

incubazione

Questo periodo è caratterizzato da un intenso sviluppo della miscela di piante di funghi e dall’assorbimento dei componenti necessari per la formazione dei frutti. La temperatura ottimale dell’aria nella stanza per la maturazione del micelio è di 25 ° C. I blocchi sono installati su superfici elevate (da 20 cm sopra il livello del pavimento) o sospese in aria per la massima portata di gas.
Incubazione del substrato
Se la temperatura dell’ambiente del contenitore durante l’incubazione supera i 28 ° C, la probabilità di morte del micelio aumenta di molte volte a causa della creazione delle condizioni più favorevoli per la vita attiva degli organismi competitivi (ad esempio, muffa di trichoderma o neurospora).

Nel periodo in esame, la maturazione dovrebbe avvenire in contenitori chiusi, quindi l’indice di umidità non ha molto significato. L’incubazione può essere effettuata per 40-110 giorni, a seconda del volume di micelio introdotto, della composizione del substrato e delle proprietà di deformazione.

Lo sai? Esiste una classe specifica di funghi predatori. Questi organismi sono in grado di fissare trappole sulla superficie del micelio (anelli che sembrano una rete adesiva). Più forte la vittima cerca di fuggire, più velocemente l’anello viene stretto. Il processo di assorbimento di un organismo trascurato richiede circa 24 ore.

Il processo di colonizzazione porta a un cambiamento nel colore del substrato (diventa bianco). Questo è lo stadio del substrato bianco, che è accompagnato dall’assimilazione dei nutrienti. Dopo che le bolle bianche si formano sul blocco.
Il processo di colonizzazione di ShiitakeIl processo di colonizzazione di Shiitake
Inoltre, il blocco inizia ad acquisire una tonalità marrone, che indica l’attivazione dei processi di maturazione. Più spesso nel 40-60 giorno l’intero blocco è marrone. Questa è la fase del blocco “marrone” – il corpo è pronto a dare i suoi frutti. Questo colore si forma a causa del lavoro di un enzima speciale – polifenolo ossidasi, che viene attivato in una luce più forte e la presenza di ossigeno.

Anche sulla superficie del substrato si forma una sorta di strato protettivo di micelio, che impedisce l’ingresso di microrganismi nel substrato e la sua essiccazione. Pertanto, durante il periodo di incubazione, è possibile coprire 7-9 ore di istruzione (luce – 50-120 lux), per accelerare l’aspetto della primordia.
shiitake

Fruttificazione e raccolta

La fruttificazione è suddivisa in più fasi, ognuna delle quali richiede condizioni microclimatiche specifiche:

  • Fase 1 Induzione della formazione di frutti. Durante questo periodo è necessario fornire la temperatura dell’aria al livello di 15-19 ° C, per aumentare la ventilazione dei locali e garantire una penetrazione della luce libera per 8-11 ore al giorno.
  • 2 fasi – Formazione di frutti. Quando i primordiali iniziano i processi educativi attivi, diventano facilmente inclini a qualsiasi impatto negativo del microclima. È necessario mantenere il regime di temperatura a 21 ° C – per ceppi che amano il calore o 16 ° C – per amanti del raffreddore (è necessario specificare il micelio dal venditore). L’umidità ottimale durante il periodo di formazione del frutto è di circa l’85%.
  • Fase 3 – fruttificazione. Durante questo periodo c’è una creazione attiva di grandi formazioni di frutta solitaria di shiitake. Il fungo sviluppa cuticole protettive, quindi l’umidità può essere ridotta al 70%. Dopo la corrispondenza visiva dei frutti con i parametri dei funghi maturi, dovrebbe essere eseguita la prima raccolta. Per fare ciò, è importante ridurre l’umidità dell’aria, poiché i frutti raccolti in tali condizioni saranno trasportati e immagazzinati molto bene.
  • 4 fasi – periodo di transizione. Durante questo periodo, il micelio raccoglie nuovamente i nutrienti dal substrato. Per accelerare questo processo, è importante aumentare l’indice di temperatura a 19-27 ° C. È anche importante mantenere un’umidità dell’aria relativamente bassa, pari al 50%, ed eseguire una procedura completa per rimuovere i residui di maturazione della lettiera precedente. Un elemento importante per garantire un buon raccolto di funghi shiitake è il trattamento adeguato dei blocchi contro possibili parassiti e malattie. Isolare circa 2-4 ondate di frutta che maturano da un pacchetto ogni due o tre settimane dopo il raccolto precedente.

shiitake

Metodo completo

La coltivazione di Shiitake con un metodo esteso mantiene la leadership fiduciosa tra i meccanismi esistenti, fornendo all’umanità prodotti fungiformi di qualità del 65% della produzione totale.

Questo metodo è stato maggiormente utilizzato nelle regioni in cui il clima è relativamente caldo e umido e gli “orti” di funghi sono collocati in luoghi protetti dalla luce solare diretta e dal vento.

Quando si crea un fungo “giardino” shiitake in un ambiente domestico, vengono utilizzati alberi di crusca. Il legno dovrebbe essere sano, pulito, avere un’intera corteccia e un nucleo relativamente grande. Anche l’umidità della crusca è importante. Dovrebbe essere al livello del 35-70%.

La soluzione migliore sarà la selezione di tronchi di 10-20 cm di diametro e il loro taglio a crusca di 100-150 cm. È importante isolare questi “substrati naturali” da qualsiasi contatto con la terra o contaminazione esterna.
Steli crescenti di Shiitake
L’istruzione di coltivare funghi shiitake in modo estensivo a casa ha la seguente forma:

  • È necessario posizionare un taglio sulla superficie preparata (tavolo o capre) per praticare fori di taglio e perforazione efficaci. I fori non dovrebbero avere un diametro grande (2-3 cm sono sufficienti). È anche importante controllare la profondità dei fori a un livello di 8-12 cm.
  • Dopo la creazione di fori, è necessario riempire queste formazioni con segatura o granella di micelio nel più breve tempo possibile, per bloccare i componenti in legno e anche per sigillare le aperture con cera o paraffina.
  • Nel passo successivo è desiderabile collocare la crusca in una stanza dove mezzi artificiali possono garantire il microclima normale maturazione crescita fungina – temperatura di 21-25 ° C e umidità – 75-80%. Se l’accesso alla sala non è, allora avete bisogno di trovare un posto nella foresta o qualsiasi altro riparo dalla luce solare diretta.
  • Micelio germinazione avviene da sei mesi a un anno e mezzo. Controllare il taglio per lo shiitake di formazione di frutta può essere con l’ispezione visiva della sezione trasversale (ci dovrebbero essere zone bianche formate), e con un leggero impatto fisico sul taglio, non dovrebbe “suonare”;

Crea buchi sui tronchiCrea buchi sui tronchi
Per accelerare il processo di maturazione dei frutti possono essere diversi modi artificiali. Ad esempio, per intensificare la prima ondata di fruttificazione, è necessario immergere le talee in acqua con punti miceliali in fonti d’acqua accessibili o innaffiate con dispositivi speciali. Nella stagione calda, questa procedura dovrebbe essere eseguita per 9-20 ore, al freddo – 1,5-3 giorni. La durata del periodo della prole è di circa 1-2 settimane e il numero di onde è limitato a 2-3 o più.

Sarà interessante sapere quali funghi crescono nella zona centrale della Russia, nelle regioni di Krasnodar, Baschiria, Rostov, Kaliningrad, Volgograd, Leningrado e Voronezh.

Gli esperti raccomandano di coprire la crusca tra le onde dei frutti (durante i periodi di riposo) con speciali materiali protettivi, che devono lasciare passare luce e aria. Il compito principale di questa azione è garantire un regime di temperatura stabile a velocità elevate (temperatura – 16-22 ° C) e fornire anche un contenuto di umidità del 20-40%. Dopo 1-3 mesi, la crusca deve essere nuovamente immersa nell’acqua e avviata per l’attivazione dei processi fruttifere.
shiitake
Per prevedere la possibile “resa” può essere guidata dalla regola dei coltivatori esperti di funghi – la somma di tutto il frutto dovrebbe essere circa il 17-22% della massa di legno. E la stessa fruttificazione può durare da 2 a 6 anni.

La coltivazione di funghi shiitake è un processo molto affascinante e cognitivo che consentirà l’uso più efficiente dei rifiuti dell’industria del legno. Questa coltura di funghi non solo servirà ad aumentare la diversità della dieta, ma aiuterà anche ad ottenere i nutrienti necessari per un buon livello di immunità generale dell’organismo e il mantenimento di fegato, cuore, reni con relativamente poco tempo e sforzi.

Video: Shiitake – come far crescere funghi, substrato e semina