Come e con cosa bere idromele, i suoi benefici e danni

prateria
Si ritiene che siano state le bevande al miele a diventare i progenitori di tutte le bevande alcoliche del nostro tempo. Già gli antichi Egizi, Romani, Greci, Vichinghi e Maya usavano il miele per fare una bevanda tonificante e gustosa. Mead era ben noto agli abitanti dell’Antica Rus, ma gradualmente la sua popolarità diminuì a causa della diffusione del vino e della vodka. E invano, perché oltre al gusto piacevole, ha molti effetti curativi. Oggi impariamo come cucinare e bere idromele con profitto.

Origine e descrizione

Mead chiamato tradizionale per la bevanda al miele Russia con una bassa resistenza, che è stato prodotto dalla fermentazione naturale di api da miele. La composizione comprende necessariamente acqua, miele e lievito e, a seconda della ricetta, si possono aggiungere bacche e frutti, erbe, spezie, alcol.
prateria
Di solito la fortezza varia da 9 a 14 gradi e dipende dalla quantità iniziale di miele, dalla durata dell’immersione, dalla temperatura di infusione, dagli ingredienti aggiunti. È interessante notare che, secondo antiche ricette, che non prevedevano l’uso di lievito e additivi artificiali, la forza non superava il 5-6%, ma in condizioni moderne tale idromele è una rarità.

Lo sai? Tutte le persone e le culture che usano la bevanda al miele la considerano una bevanda degli dei, che dà immortalità, saggezza superiore, capacità di eloquenza e effetto magico della parola.

Le bevande al miele e l’idromele erano diffuse dai tempi dell’Antica Rus. A quel tempo, non una sola vacanza era completa senza una bevanda dolce e gioiosa. È possibile che il primo mese dopo il matrimonio sia stato chiamato miele, perché è stato dato agli sposi un intero barile di miele.
prateria
Tuttavia, dal XV al XVII secolo, la vodka e il vino iniziarono a essere sostituiti da idromele. La vecchia bevanda rinacque alla fine del XIX secolo e acquisì caratteristiche moderne. Nei primi anni del dominio sovietico, l’idromele veniva preparato dal miele “acerbo”.

Ad oggi, l’idromele è considerata una bevanda nazionale della Russia, e i luoghi più famosi della sua produzione sono Suzdal e Nizhny Novgorod.

Considera in dettaglio tutte le sottigliezze di cucinare l’idromele a casa, e in particolare sulla vodka.

Il sapore dell’idromele

La bevanda al miele può essere di diverse tonalità a seconda del colore e del tipo di miele, del modo di preparazione e di altri componenti (ad es. Bacche). Di solito è un liquido chiaro con una leggera tonalità giallo oro o ambra. Coloro che conoscono l’idromele solo per sentito dire, possono erroneamente credere che l’idromele assomigli ad un dolce liquore.
prateria
In effetti, la classica bevanda è piuttosto liquida, può essere versata liberamente e il sapore è più simile a un vino. Il livello di dolcezza è diverso nelle diverse ricette: un idromele può assomigliare ad un vino secco, semidolce o dolce.

Le bacche, le erbe e le spezie portano sicuramente i loro accenti al gusto estremo. Anche l’aroma della bevanda dipende in gran parte dagli ingredienti, poiché bacche, frutta e spezie possono dare una nota dolce, aspra o aspra da bere.

Controllare varietà come il miele di castagno, di grano saraceno, akkuraevy, acacia, zucca, cocomero, fatselievy, calce, colza, miele di tarassaco e il miele dal primo scatto di pino.

specie

Ci sono molte varietà della bevanda, le principali delle quali sono:

  1. Stabile (bollito). È fatto per fermentazione, il miele è sterilizzato mediante ebollizione.
  2. Rappresentazioni. Questo tipo di bevanda è la più antica. Quindi, il lievito non ha partecipato alla fermentazione e l’ebollizione non è stata utilizzata per la sterilizzazione. I processi di fermentazione sono stati avviati con l’aiuto di pergia, lievito o luppolo. Tuttavia, il metodo è costoso e richiede tempo, quindi non è stato usato per molto tempo.
  3. Inebriante. Il luppolo viene aggiunto alla bevanda per accelerare i processi di fermentazione.
  4. Nonalcoholic. Non c’è fortezza nella bevanda.
  5. Falso. Nella composizione ci sono molti componenti aggiuntivi: frutta, bacche, spezie, erbe, ecc.

prateria

Oltre al non alcolico, la fortezza distingue l’idromele da leggero e forte (fino al 14% e oltre il 14%), e anche fortificato (se è stato aggiunto alcol). Inoltre, si distingue per il grado di invecchiamento, aggiungendo zucchero al prodotto finale.

Lo sai? Secondo la vecchia tecnologia bezdrozhzhevoy, la bevanda al miele doveva essere insistita per diversi decenni in botti di rovere, poste in ghiacciai e cantine o sepolte nel terreno.

Composizione e proprietà utili

Non privo di questa bevanda e sostanze nutritive – ma vale la pena notare che la loro quantità finale dipenderà dalla composizione. Gli indicatori medi sono i seguenti:

  • contenuto calorico – 60-70 kcal;
  • carboidrati – 7,6 g;
  • proteine ​​- 0,06 g;
  • zucchero – 6,7 g.

prateria
Inoltre, una bevanda ricca di vitamine (C, E, A, PP, gruppo B), micro- e macroelementi (potassio, sodio, fosforo, cloro, magnesio, rame).

Il miele, come ingrediente principale, ha effetti anti-infiammatori battericidi, immunomodulanti. In dosi moderate, una bevanda alcolica viene spesso utilizzata per tali disturbi:

  • agli stadi iniziali del raffreddore comune, con malattie del rinofaringe;
  • con tosse e bronchite;
  • con avitaminosi;
  • proteggere il corpo dalle infezioni batteriche e virali;
  • con immunità ridotta;
  • con una sindrome da sbornia.
Per la prevenzione e il trattamento del raffreddore vengono utilizzati anche: verbena medicinale, anemone, noce moscata, amaranto, tiglio, lampone e salvia.

A volte, con l’approvazione di un medico, un idromele può essere utilizzato per scopi medicinali con malattie cardiache e vascolari, insonnia, disturbi metabolici e problemi digestivi. In generale, la bevanda ha un effetto tonificante, tonificante, influenza positivamente il sistema nervoso.
prateria
In precedenza, la bevanda al miele veniva regolarmente consumata prima dei pasti per iniziare i processi digestivi.

Si consiglia di leggere su prodotti delle api, come miele, cera, polline, propoli, Zabrus, polline, pappa drone, ape Podmore, propoli, omogeneizzato, pappa reale e veleno d’api.

Controindicazioni e danni

Rigorose controindicazioni all’uso di bevande a bassa gradazione alcolica sono:

  • un’allergia al miele;
  • la gravidanza;
  • età da bambini;
  • diabete mellito.

Vale la pena consultare un medico in merito alla possibilità di mangiare con una malattia del fegato. Quando si sconsiglia di bere il diabete a causa del fatto che i produttori spesso aggiungono zucchero alla composizione.
prateria
Va ricordato che si tratta di una bevanda alcolica, anche se con una bassa percentuale della fortezza, quindi se l’uso eccessivo può portare alla dipendenza da alcol. Con eccessivo trascinamento di idromele tutte le sue utili proprietà possono trasformarsi in danno per il corpo.

Importante! Se hai in programma di prendere idromele per scopi medici, dovresti assolutamente ottenere consigli dal medico per quanto riguarda il dosaggio e la durata di utilizzo!

Consigli per l’uso

Ai vecchi tempi, l’uso dell’idromele era una grande festa ed era un intero rituale. Bevanda al miele è stata servita all’inizio della festa (il cosiddetto aperitivo), mangiato con piatti dolci e non zuccherati. Nel corso del tempo, la cultura del bere è cambiata, ma alcune regole rimangono rilevanti fino ad oggi:

  1. Per bere è necessario da occhiali, piccole tazze o occhiali.
  2. In estate è necessario raffreddare la bevanda a 5 ° C, in inverno – per riscaldarsi.
  3. Il contenitore non deve essere scosso, altrimenti la schiuma si formerà rapidamente.
  4. Se la fortezza supera il 14%, non puoi bere più di 500 ml per una festa.
  5. È meglio bere idromele prima di mangiare.
  6. Usalo a piccoli sorsi per goderti appieno il gusto.

prateria

Come e cosa mangiano l’idromele

Anche se l’idromele è una bevanda abbastanza debole, che non “colpisce” la testa e non causa una sbornia, è meglio fare uno spuntino. Fin dai tempi antichi, questo è stato fatto da una varietà di prodotti.

  1. Lo spuntino più popolare, corretto e basilare era la frutta e le bacche di moka. Quindi, prima era consuetudine fare uno spuntino con mele inzuppate, mirtilli rossi, anguria.
  2. Poi, ovviamente, abbiamo provato le verdure di crauti, cavoli, ortaggi a radice, pomodori e cetrioli.
  3. I piatti dolci erano anche popolari – frutta, bacche, pan di zenzero, farina d’avena e gelatina di segale, che completavano perfettamente il gusto agrodolce del bere.
Un buon spuntino per l’idromele è considerato anche il mora, il mirtillo, le mele, il limone e l’anguria.

Oggi, l’elenco dei piatti può integrare tale: i prodotti a base di carne (prosciutto, carne di maiale, salsicce di affettamento), la conservazione di verdure e funghi, pasticceria dolce biscotti, frutta secca e noci.
prateria

Come preparare un idromele non alcolico

Preparare una bevanda antica, profumata e salutare a casa sarà alla portata di tutti. Come già sapevi, ci sono molte ricette per l’idromele, citeremo una ricetta classica con l’aggiunta di spezie.

Importante! Categoricamente non è raccomandato mangiare l’idromele con pesce e frutti di mare.

Gli ingredienti

Per cucinare hai bisogno di questi componenti:

  • miele – 300 g;
  • acqua – 2 l;
  • lievito: 1 cucchiaino;
  • coni di luppolo – 2-3 pezzi;
  • Spezie (cannella, noce moscata) – pizzicando.

Coni di luppolo

Cottura a fasi

Quindi è necessario eseguire semplici azioni:

  1. In una casseruola, far bollire la quantità d’acqua indicata, aggiungere il miele durante l’ebollizione, mescolare continuamente la miscela.
  2. Dopo 5 minuti di acqua bollente con miele aggiungere spezie e luppolo.
  3. Rimuovere il contenitore dal fuoco, coprire e raffreddare a 50 ° C.
  4. Diluire il lievito in un piccolo contenitore d’acqua, aggiungere nella padella. Mettilo in un luogo caldo con una temperatura costante di 25 ° C.
  5. La formazione di schiuma sulla superficie indicherà che la fermentazione è iniziata. La miscela deve essere versata in un contenitore con un sigillo idraulico (come opzione – in barattoli di vetro coperti con un guanto medico con fori).
  6. Capire che la fermentazione è completa, può essere sgonfiato da un guanto (guanto durante la fermentazione viene gonfiato), o l’uso badged per la partita delle banche di apertura – se il fuoco non si accese più forte, la fermentazione è completata.
  7. Mead dovrebbe essere decantato, evitando di entrare nel liquido dello strato inferiore dal fondo della lattina.
  8. Inoltre, la bevanda può essere versata in un contenitore costante e posta per l’infusione in un luogo fresco.

Puoi usarlo dopo 5 giorni, ma se vuoi, puoi insistere ancora più a lungo.

Video: come rendere l’idromele a casa


Apparentemente, l’idromele ha perso la sua popolarità immeritatamente. Nonostante il contenuto alcolico, questa bevanda è facilmente tollerata dall’organismo ed è anche usata per curare alcune malattie. La cosa principale è usare la misura e mangiarla correttamente. E la semplicità della cucina e un’ampia varietà di ricette è un buon incentivo per cercare di rendere l’idromele da soli.