Come prendersi cura di un pachista a casa

Pachystachys
Gli amanti delle piante d’appartamento molto spesso pensano a come diversificare la loro serra domestica con elementi luminosi e rigogliosi.

Per questo, il pahystahis-una pentola con colori brillanti e belli è perfetto.

Breve descrizione

Pachystachys – un acanto famiglia pianta d’appartamento unico (Acanthaceae), che è venuto a noi dall’America tropicale, e le foreste subtropicali di East India e la costa dell’Australia.

Pachystachys è un arbusto sempreverde, raggiungendo circa un metro di altezza, con fusti eretti e perpendicolari trova esso foglie ovali. Questi ultimi hanno una forma più grande, di colore verde scuro e indicate alla fine.

Quando viene coltivato in un ambiente stanza, il vaso stesso non è meticoloso, richiede solo il rispetto di alcuni aspetti dell’assistenza per i pahista in casa.

Lo sai? Nella gente pahistahis i nomi degli orsi gialli candela gialla o gamberetti dorati. La forma della candela ricorda l’infiorescenza (orecchio), ma la forma del gambero dei fiori si acquisisce quando i fiori bianchi sbocciano su di esso.

Tipi di pachistahis per crescita indoor

Le parole “pachys” e “tachys” in greco significano rispettivamente “thick” e “ear”. Questo è il motivo per cui l’hanno chiamato a causa della colorazione sotto forma di una punta, che ricorda una candela in forma.

Oggi nella natura ci sono circa 12 specie diverse di questa pianta, ma le specie di pahistahis coltivate nel nostro paese sono le seguenti:

  • Il Pachystachis giallo (Pachystachys lutea) è un arbusto semi-legnoso-semibuio che raggiunge un’altezza di 90-100 cm, con germogli eretti. Le foglie sono grandi, sessili (attaccate direttamente allo stelo), di forma ovale con punte affusolate, di colore verde scuro. Le infiorescenze hanno la forma di una lunga (15-20 cm), orecchio eretto di colore giallo brillante, da dove, a partire dalla base verso l’alto, appaiono fiori di una forma bianco doppio.

In altre parole, questo tipo di vaso di fiori – fiore della stanza con le orecchie gialle, che ricorda la forma delle candele.

Come i pahistahis alla famiglia di Akantov appartengono a Tunberia.

Il periodo di fioritura dura sei mesi, dall’inizio della primavera all’autunno.

  • Pachystachys rosso (Pachystachys coccinea) – arbusto, che raggiunge un’altezza di più di 1 m, con le stesse caratteristiche Pachystachys gialli tranne colore infiorescenza: spighette sono verdi e aperti fiori scuri – rosso brillante.

Questo tipo di pahistahis non è molto comune nella crescita in condizioni indoor, ma a causa del suo colore, attira l’attenzione dei principali fioristi.

Cosa ti serve per creare condizioni

Molti fan delle piante d’appartamento hanno visto per la prima volta le foto dei pahistahis, hanno paura di risolverlo a causa della vastissima complessità delle loro cure. Affinché un fiore si sviluppi normalmente, ci sono alcune regole uniche per coltivarlo in un ambiente.

Lo sai? L’aspetto contrastante e solenne dei pahisti di colore rosso ha contribuito al fatto che il popolo ha cominciato a chiamarlo “guardia cardinale”.

Suolo e vaso

Come base per la coltivazione pahystahisa adatto miscela universale, progettato per vasi di fiori decorativi o auto-cotto substrato con il seguente rapporto proporzionale:

  • terra di terra di argilla – 2;
  • la terra dalla torba – 1;
  • humus – 1;
  • foglio di terra – 1;
  • sabbia fluviale a grana grossa – 1.


Il vaso, in cui il terreno è posto per far crescere un fiore, dovrebbe essere volumetrico (non meno di 2,5 litri). Per 2-4 germogli di arbusti in una cultura di uno, due o tre anni è adatta una bassa capacità con un diametro largo.

illuminazione

La posizione ottimale per il posizionamento del pahistahis è un punto luminoso nella parte occidentale o orientale della stanza con una luce diffusa e luminosa, che esclude la luce solare diretta.

Importante! Un requisito essenziale per il corretto coltura Pachystachys v’è la presenza di fori di drenaggio sul fondo della pentola, e l’uso di materiale drenante come ghiaia, ghiaia o argilla espansa.

temperatura

È venuto a noi dai tropici Pachystachys piace temperatura moderatamente caldo in primavera e in estate può variare da 18 ° C a 23 ° C, e in autunno e in inverno – da 16 ° C a 19 ° C.

Come prendersi cura di

Successivamente, considereremo le regole di base per la coltivazione e la cura dei pahistahi a casa.

Irrigazione e aspersione

Nel periodo primaverile-estivo, pahista ha bisogno di abbondanti annaffiature con acqua dolce e stabile. Quando il terreno si asciuga, il vaso abbassa le foglie e inizia ad asciugarsi.

Importante! Durante il periodo di fioritura, durante la spruzzatura e il bagno sotto la doccia, l’acqua non dovrebbe essere sull’infiorescenza.

Il controllo del clima per l’umidità nella stanza durante questo periodo dovrebbe essere di almeno il 60%, quindi le foglie del pahista possono essere periodicamente cosparse d’acqua o anche bagnate sotto la doccia.

Ulteriore umidità può essere fornita con acqua nella padella, eliminando il contatto del sistema radicale con l’acqua a causa dello strato di drenaggio di argilla espansa. Ma anche questo deve essere fatto con attenzione, perché l’eccessiva umidità del suolo influenza bene la vita del vaso.

In autunno e in inverno i pahisti devono essere annaffiati un paio di giorni dopo che lo strato superiore del suolo si è asciugato.

Concimazione aggiuntiva

Fertilizzare questo fiore esotico due volte al mese con complessi minerali per vasi fioriti. Inoltre una buona influenza sulla crescita e sullo sviluppo della pianta ha un verbasco liquido o escrementi di pollo. Il modo migliore di vestirsi è preferibile in terreno ben umido (dopo un’abbondante irrigazione) lontano dagli steli per evitare ustioni.

potatura

A causa del fatto che il pahista cresce lentamente, si raccomanda che venga tagliato e pizzicato.

Per questo, i gambi con i getti sono tagliati a 12 cm e le punte su tutti i processi sono pizzicate.

Combattere tutti i tipi di difficoltà

Di seguito considereremo i problemi più comuni che sorgono quando crescono i pahistahis, così come i motivi che contribuiscono a questo.

  • Lasciando cadere le foglie – irrigazione insufficiente, sbalzi di temperatura, correnti d’aria (bisogno di controllare l’umidità del suolo, stabilità della temperatura dell’aria, e garantire il normale disposizione del vaso con la pianta, evitando correnti d’aria e di trovare cellule vicine).
  • Punte asciutte e torsioni di foglie – l’aria sovraffollata (è necessario stabilire un controllo climatico dell’aria).
  • Lo zigolo della parte inferiore della boscaglia è un fenomeno normale dopo un po ‘di tempo della sua attività vitale (per un ringiovanimento e la continuazione della crescita dei pahisti si realizza una potatura corta della pianta).
  • Ridurre il numero di foglie, allungando i germogli – illuminazione insufficiente (è necessario fornire una luce diffusa sparsa, contribuendo al normale sviluppo della pianta, così come la posizione nella parte destra della stanza).


Tra gli insetti nocivi che più spesso colpiscono la pianta, potrebbe esserci un acaro o una crosta. Dopo la tempestiva individuazione del problema e il trattamento della pianta con insetticidi, è abbastanza possibile riportarlo in vita.

Lo sai? Il giallo di Pahista fu studiato per la prima volta nel 1847 da K. Nis. La celebrità è stata portata alla fabbrica dalla pubblicazione della sua immagine sulla copertina del libro più popolare nel campo della piantagione di casa del Dr. Hession.

Se usi la medicina popolare, spruzza la soluzione all’aglio a pahista.

La soluzione di aglio viene anche utilizzata per spruzzare dracaena, cetrioli e aneto.

Dopo aver eseguito le procedure per distruggere i parassiti, la pianta ha bisogno di una doccia calda.
I fioristi si chiedono anche perché, osservando tutte le regole per la cura della pianta, i pahista non fioriscano in casa.

La risposta è semplice: non tutte le norme sono osservate, perché la causa di questo problema è l’illuminazione più spesso insufficiente.

Regole di trapianto

La necessità di trapianto può presentarsi per due motivi:

  • Il sistema di radici nel vecchio contenitore diventa angusto;
  • la parte inferiore della pianta scarta le foglie e la potatura della pianta non contribuisce a un’ulteriore crescita.

Un trapianto è fatto meglio ogni due anni dopo la potatura primaverile.

Il vaso viene raccolto di un paio di centimetri in più in larghezza ed altezza, fornendo la stessa permeabilità all’aria di quando si pianta (drenante).

Affinché il suolo non sia ossidato, parte della vecchia terra viene rimossa e la quantità mancante di specie di substrato di terra viene aggiunta nelle stesse proporzioni.

Riproduzione per talea

Scopriremo come propagare pahistahis a casa usando le talee. Questa procedura viene eseguita con talee apicali e medie neodrevresnevshimi nelle piante di potatura di primavera.

Scopri le sottigliezze delle talee di propagazione di piante d’appartamento come poliscias, pandanus, stephanotis, eschinanthus.

Ogni taglio circonciso deve avere due internodi. Dopo la rifilatura, le talee vengono lasciate radicare in acqua tiepida (22-25 ° C), ben purificata con regolare irrorazione della pianta.

Per il radicamento precoce, le talee sono coperte con un vaso di vetro o una busta trasparente. Ma in questo caso è necessaria la rimozione giornaliera del contenitore e la messa in onda dell’impianto per 30-40 minuti.

Entro 14-20 giorni le talee possono essere trapiantate in piccoli vasi con un diametro di 12-15 cm, e solo dopo un po ‘di tempo in assenza di problemi – un posto permanente per una pianta adulta.

Importante! Quando si raggiunge una temperatura superiore a + 24 ° C, è necessario aumentare l’umidità dell’aria intorno alla pianta spruzzandola. La temperatura inferiore a + 14 ° C porta ad una battuta d’arresto nella crescita dei pachisti e ad un’ulteriore morte della pianta.

Oggi pahistahis è un visitatore raro negli appartamenti di floricoltura. Ma la lunga vita di un brillante rappresentante di piante sempreverdi è assicurata osservando le regole di cura del piatto.