Come rendere la ventilazione nel fienile con le proprie mani

Mucche nel fienile
Il livello di incidenza del bestiame dipende dalla cura degli animali e delle loro condizioni di vita, compresa la disponibilità di indicatori ottimali di temperatura e umidità dell’aria nella stalla. Al fine di garantire che le caratteristiche del microclima siano corrette, è necessario organizzare un adeguato ricambio d’aria.

Perché la ventilazione nel fienile

Gli obiettivi principali del sistema di ventilazione:

  • organizzazione dello scambio aereo;
  • mantenendo il livello di umidità e temperatura a livello normativo.

Nel processo di sostentamento delle mucche si formano ammoniaca, anidride carbonica e altri gas. L’ammoniaca è tossica per l’ambiente e crea anche condizioni per lo sviluppo di microflora patogena nella stalla. Se non viene rimosso dalla stanza, l’umidità si accumula nel fienile e si sviluppano muffe e funghi.
Quando si respira la mucca, viene rilasciato biossido di carbonio. Se la concentrazione di anidride carbonica supera la norma, compaiono le condizioni per lo sviluppo di malattie di vari sistemi corporei.
Ventilazione nel fienile
Le stalle costruite in cemento armato non mantengono molto bene la temperatura e dipendono molto dalla temperatura esterna. Nella stagione fredda, all’interno senza ventilazione, l’umidità aumenta e diventa fredda, e in estate – fa caldo, che contribuisce all’incremento del tasso di incidenza.

Lo sai? La ventilazione naturale negli edifici per bestiame è stata utilizzata fino al XIX secolo. Il sistema di alimentazione e di scarico utilizzato si basa sulla teoria del moto dei flussi d’aria in tubi e canali, sviluppata da M. Lomonosov.

Metodi di ventilazione

La ventilazione può essere naturale, artificiale e mista. Le aziende zootecniche con un piccolo numero di bestiame usano solitamente la ventilazione naturale, cioè lo scambio d’aria con l’aiuto di condotti di scarico e di scarico.

Esistono solo tre metodi di ventilazione:

  • naturali;
  • artificiale;
  • misto.

naturale

L’afflusso naturale di aria nel fienile viene effettuato mediante scambio d’aria da porte, finestre, fessure esistenti, fori di ventilazione per il movimento dei flussi.
Ventilazione naturale del fienile
Nel fienile, si possono creare aperture speciali nelle pareti per l’aspirazione dell’aria e tubi di scarico sul tetto attraverso il quale l’usato lascia. Nel normale funzionamento di tale sistema, gli agricoltori constatano ancora lacune:

  • è impossibile calcolare la potenza del sistema;
  • non c’è possibilità di influenzare l’umidità o la temperatura;
  • Nel processo di circolazione compaiono zone di ristagno dell’aria;
  • L’ossigeno entra nella stanza insieme alla polvere e ad altri agenti patogeni contenuti nell’atmosfera;
  • il microclima interno dipende molto dalle condizioni atmosferiche dall’esterno.

Ventilazione naturale del fienileMovimento di masse d’aria con ventilazione naturale nel fienile
Lo scambio d’aria naturale può essere migliorato con attrezzature aggiuntive: un lucernario sul tetto dell’edificio e griglie di ventilazione sulle pareti. Un lucernario è una struttura che è un tubo di scarico e allo stesso tempo un dispositivo di illuminazione per un fienile.

Importante! La conseguenza di una ventilazione scarsa o insufficiente è la condensazione dell’umidità. L’eccesso di umidità si manifesta con l’appannamento delle superfici metalliche con un livello di umidità superiore al 75%.

artificiale

La ventilazione artificiale viene creata con l’aiuto della tecnologia climatica: ventilatori, tende speciali, la cresta superiore aperta e varie valvole. Vantaggi di questo sistema:

  • c’è la possibilità di regolare gli indici di microclima nella stanza;
  • accelera lo scambio d’aria;
  • rimuove efficacemente gli odori;
  • esegue una sostituzione completa dell’aria, senza zone stagnanti.

Ventilazione artificiale

Misto (combinato)

La ventilazione mista nel fienile è una combinazione di ricambio d’aria naturale e artificiale. E ‘utilizzato in tutto il mondo, soprattutto in estate, t. A. La maggior parte del tempo le mucche sono al pascolo e la porta della stalla è ancora aperta, ma di notte includono il sistema di ventilazione artificiale.

Leggi come costruire una stalla e creare una stalla per una mucca con le tue mani.

Come rendere la ventilazione nel fienile con le proprie mani

Per creare autonomamente la ventilazione, sarà necessario calcolare la potenza dell’attrezzatura necessaria e fare una previsione delle condizioni di temperatura che devono essere raggiunte con questa apparecchiatura. In presenza di un numero limitato di animali, viene generalmente utilizzata l’aspirazione naturale e la ventilazione di scarico. Qualunque sia la scelta del sistema di ventilazione, sarà comunque necessario calcolare i parametri richiesti.

Dati iniziali per il calcolo:

  • la dimensione della stanza;
  • altezza del soffitto;
  • la rosa dei venti e le condizioni climatiche della regione;
  • caratteristiche della circolazione dell’aria all’interno del fienile.

La stalla ha la forma di un pentaedro (con un tetto a capanna). L’aria calda e usata sale e deve essere spinta attraverso i tubi di scarico nella parte superiore della struttura, l’afflusso di acqua fresca è organizzato attraverso i canali di alimentazione nelle pareti. Lo schema più semplice del flusso d’aria è una piramide di aria calda utilizzata con una cima nel canale di scarico. Ai lati della piramide ci sono zone di aria fredda. Il design può essere dotato di tende di ventilazione. Tende di ventilazioneTende di ventilazione per un fienile
Sono progettati per regolare l’accesso all’aria attraverso i canali dell’aria di alimentazione. L’installazione delle ventole all’interno consente di accelerare lo scambio d’aria e la miscelazione di diversi flussi d’aria al fine di ottimizzare la temperatura.

Importante! Controllare il funzionamento del condotto di scarico è molto semplice. Se si porta un tovagliolo, con i normali canali di alimentazione a tiraggio chiuso si disegna nel canale. Un tovagliolo caduto indica una mancanza di trazione. Se la bozza appare quando si aprono i canali di alimentazione, significa che la presa d’aria è insufficiente.

Norme e calcolo dello scambio d’aria

La velocità del movimento dell’aria dovrebbe essere di 0,3 m / s. L’umidità relativa è del 40% a + 25 ° С. La temperatura interna è compresa tra -5 ° С e +25 ° С. Le mucche producono molto calore, quindi si sentono più a loro agio alle basse temperature. Lo scambio d’aria calcolato è calcolato dal rilascio congiunto di calore e umidità nella stanza. La quantità d’aria richiesta tiene conto del livello di evaporazione (g / h), tenendo conto della correzione per la respirazione delle mucche.

Il calcolo dello scambio d’aria è determinato dalla formula: L = Q * K + a / q1 – q2, dove:

  • L è il volume d’aria richiesto (cu m / h);
  • Q – livello attuale di evaporazione;
  • K – coefficiente correttivo di umidità rilasciato durante la respirazione degli animali;
  • il fattore di correzione per il tasso di evaporazione;
  • q1 – umidità assoluta dell’aria che si trova all’interno della stanza;
  • q2 è l’umidità assoluta del flusso in entrata.
Scopri le migliori razze di mucche.

Materiali e strumenti

I fori di aspirazione si trovano nella parte inferiore dell’edificio, più vicino alla fondazione, dal lato della rosa dei venti. Le aperture di ingresso sono installate sotto forma di condotte che conducono al tetto.
Schema di ventilazione nel fienile
Per l’organizzazione della naturale ventilazione forzata e dell’aria di scarico è necessario:

  • Scatole per ventilazione ventilata 50х50 cm e tubi in PVC. Il diametro del condotto di scarico deve essere di almeno 40 cm;
  • scatole rettangolari sulle dimensioni della parete di 1,5×1 m.
Lo sai? Alle mucche non piace stare da solo. Una mucca può essere in grado di andare in pensione prima di un parto o di un animale malato.

Fasi di produzione

Il processo di creazione della ventilazione è il seguente:

  1. Sul tetto della stalla sono montate scatole di ventilazione. La distanza tra loro deve essere inferiore a 2 m. Il numero di caselle dipende l’aria desiderato (non inferiore a 12 mc. Metri / ora per 1 tonnellata di peso vivo).
  2. VentkanalI condotti di ventilazione sono diretti al tetto

  3. I condotti di ventilazione in plastica sulle pareti si trovano ad una distanza di almeno 3 m tra loro e un’altezza di 2 m dal pavimento. All’esterno i canali dovrebbero essere coperti con parabrezza.
  4. I fan possono essere posizionati ad un’altezza di almeno 2,5 m dal pavimento ad una distanza di almeno 20 m l’uno dall’altro.
Scopri quanto una mucca, un toro, un vitello medi pesa.

Il mantenimento degli animali richiede la creazione di un ambiente confortevole per il mantenimento delle loro qualità produttive. L’uso della ventilazione di un tipo o dell’altro dipende direttamente dalle dimensioni della stalla e dal numero di vacche. Lo scambio d’aria che circola correttamente impedisce l’accumulo di umidità e gas in eccesso nella stanza e contribuisce alla conservazione della salute degli animali.