Consumo di Melissa: beneficio e danno

Melissa officinalis
Melissa officinaliserba perenne erbacea essenziale, appartenente alla famiglia del genere Melissa. La pianta è una componente importante di molte ricette della medicina tradizionale. La melissa è stata usata per 2.000 anni per trattare una varietà di malattie. Melissa officinalis è anche conosciuta come menta piperita, materna, miele, erba, rum, ape menta, ape, melissa o citronella. Nonostante il fatto che il nome popolare della pianta sia la menta al limone, infatti una zecca è una cultura completamente diversa appartenente ad un’altra famiglia degli Yasnotkov.

Melissa officinalis

Melissa officinalis
La melissa della droga è una pianta erbacea che emana un sapore di limone. Gli alveari possono raggiungere un’altezza di 30 a 120 centimetri. La pianta ha un apparato radicale ben ramificato e un potente stelo eretto tetraedrico. Il cespuglio è particolarmente affascinato dal fatto che il suo gambo e le sue foglie sono coperte da piccoli villi, il che dà l’impressione che l’intero cespuglio sia coperto da una delicata peluria.

Lo sai? Dal nome greco della pianta “Melissa” è tradotto come “ape”. La cultura ha il suo nome non senza motivo: il suo aroma attrae e ha un effetto calmante sulle api. Antichi apicoltori trovarono rapidamente un’efficace applicazione di questa proprietà della melissa: quando lavoravano in un apiario, con cura si strofinavano l’erba con le mani, in modo che le api non le pungessero. Hanno anche trattato il succo di melissa con gli alveari all’interno, in modo che gli insetti fossero più disposti a stabilirsi nella nuova casa. Inoltre, i Greci consideravano il mollusco un potente afrodisiaco, e quindi molto spesso lo usavano per attirare l’attenzione del sesso opposto.

La coltura è ricoperta da foglie profumate fragrante a foglia lunga di forma cordato-ovoidale, con un margine crenato-seghettato. Durante la fioritura, piccole infiorescenze bianche o rosa-bianco si formano sui cespugli, trasformandosi in frutti neri a quattro noci grandi, secchi e incrinati.

Composizione chimica e valore nutrizionale della melissa

Melissa officinalis
In 100 grammi di melissa, l’erba contiene 49 kcal, proteine ​​- 3,7 g, grassi – 0,4 g e carboidrati – 8 g. La coltura contiene potassio, sodio, fosforo, calcio, magnesio, rame, zinco, ferro, manganese, nonché vitamine B, C, PP e A.
Melissa ha pronunciato proprietà medicinali che consentono di usarlo per il trattamento dell’esaurimento nervoso, dell’affaticamento cronico, dell’insonnia, dell’isteria e dei disturbi da stress post-traumatico.

Proprietà utili di melissa per il corpo umano

Il limone di Melissa ha una gamma di proprietà utili e una piccola quantità di controindicazioni, che le permettono di essere usato come parte di una terapia complessa per il trattamento della maggior parte delle malattie. Il potenziale terapeutico consente alla melissa di competere anche con la famosa radice di ginseng.
Melissa officinalis ha una vasta gamma di indicazioni per l’uso, che è dovuta alla presenza nella sua composizione di un complesso vitaminico-minerale equilibrato, una quantità significativa di oli essenziali, amaro, tannini, saponine, flavonoidi, stearine e acidi organici.

Nonostante il fatto che la menta citrica abbia pronunciato proprietà mediche, le sue controindicazioni non consentono di usarlo a pressione ridotta, poiché ha un forte effetto ipotensivo. Le proprietà curative della melissa erano note agli antichi guaritori, ma ancora oggi rimane una componente importante di molte erbe medicinali.

Melissa officinalis
L’erba viene ricordata quando è necessario alleviare la tensione emotiva, calmare i nervi in ​​frantumi e ripristinare un sonno sano e sano. Melissa migliora perfettamente l’immunità in condizioni di immunodeficienza causata da avitaminosi o malattia cronica a lungo termine. Aiuterà anche a ripristinare la forza in caso di affaticamento cronico, perdita di energia vitale, facilmente sollevare l’allegria dello spirito e restituire un buon umore.

Lo sai? In Russia, da tempo la melissa era usata come il sedativo più forte. E ‘stato usato per trattare l’isteria, svenimenti, varie malattie cardiache, paralisi e influenza.

La melissa è un eccellente diuretico, antispasmodico e analgesico. Si raccomanda l’uso sistematico di infusione di citronella per coloro che sono inclini a disturbi del ritmo cardiaco, ha bisogno di migliorare la motilità intestinale e dello stomaco. La ricezione sistematica dell’erba accelera la digestione e allevia il meteorismo e la stitichezza.

A causa dell’elevato contenuto di oli essenziali nella pianta, la melissa ha un gusto specifico piacevole e un sapore di limone e menta. A temperatura ambiente, gli oli in melissa hanno una consistenza liquida e, quando riscaldati, evaporano molto facilmente, quindi non è possibile asciugare la pianta a temperature elevate.

Come usare la melissa

Melissa officinalis
L’elevato contenuto di oli eterei nella lista delle medicazioni consente di utilizzarlo per inalazioni. Inoltre, le sostanze nella sua composizione hanno un pronunciato effetto antinfiammatorio, antispasmodico, anticonvulsivo, analgesico, disinfettante e antibatterico, che le consente di essere utilizzato per trattare un’ampia varietà di disturbi. Ma nonostante il fatto che l’erba di melissa abbia proprietà curative eccellenti, ha le sue controindicazioni, e quindi è necessario prendere la pianta con molta attenzione e osservando rigorosamente il dosaggio.

Inclusi nella composizione di melissa, i composti dell’ossigeno e dell’azoto promuovono il rilascio attivo del succo gastrico, aumentano la salivazione, stimolano l’appetito. La pianta è spesso usata come antiemetico per tossicosi delle donne incinte e come eccellente colagogo.
Ciascuna delle forme medicinali – tè, brodo, tintura, infusione – ha le sue proprietà utili. Ad esempio, l’estratto di erbe melissa ha pronunciato proprietà sedative, che consente di usarlo nel trattamento dell’isteria, aumento del nervosismo e aumento dell’ansia.

Il tè è un ottimo rimedio per il raffreddore, l’insonnia e le nevrosi, ed è anche preso quando è necessario liberarsi rapidamente dal sovraccarico nervoso, calmare e stabilizzare lo stato emotivo. Inoltre, il tè della citronella viene utilizzato attivamente come parte della terapia complessa nel trattamento dei disturbi da stress post-traumatico. Il decotto viene assunto con le malattie del tratto gastrointestinale, eliminando la nausea e il vomito, migliorando la memoria e normalizzando la frequenza cardiaca.

Tè alla melissa

Tè alla melissa
Dalla melissa fanno del tè delizioso, perché l’erba ha molte proprietà utili e un aroma gradevole, ma ha anche controindicazioni, e quindi, per non causare danni alla salute, si consiglia di consultare un medico prima di iniziare il trattamento. Il tè Melissa migliora la circolazione cerebrale, allevia il mal di testa e le vertigini, viene assunto con disturbi del ritmo cardiaco, malinconia, depressione e anemia.

Importante! Gli uomini dovrebbero fare attenzione a usare il tè della melissa, poiché il suo ricevimento eccessivo e prolungato può influire negativamente sulla potenza maschile. È anche meglio smettere di usare il tè dalla melissa, se immediatamente dopo questo richiederà una maggiore concentrazione di attenzione, poiché la pianta rallenta significativamente la reazione.

Se vuoi fare il tè con la melissa, allora hai bisogno di qualche foglia di erba fresca o secca. Semplicemente versano un bicchiere di acqua bollente e insistono per 15 minuti. Per utilizzare questa bevanda profumata è meglio prima di un sogno, in quanto possiede i sonniferi espressi. Ma al mattino è meglio non prendere questa bevanda profumata, dato che ti trasformerà in una mosca assonnata. Si consiglia di prendere il tè dalla melissa insieme a un cucchiaino di miele, che contribuirà ad aumentare non solo il suo gusto e aroma, ma anche le proprietà medicinali. Anche questo rimedio è usato per coliche intestinali, flatulenza e colite.

L’uso di

Infusi di melissa
Le infusioni di melissa sono consumate se è necessario restituire rapidamente un eccellente stato di salute, equilibrio emotivo con una nevrosi, liberarsi dell’insonnia e alleviare la condizione con l’emicrania. L’infusione aiuta ad alleviare la condizione dei pazienti con asma bronchiale, riduce la dispnea con insufficienza cardiaca e polmonare.

L’infusione di melissa è considerato un rimedio efficace per molte malattie e condizioni patologiche, che può essere spiegato dal fatto che l’erba è spiccate proprietà curative, e le sue controindicazioni sono così insignificanti che sono limitati a pochi zabolevaniyami.Blagodarya il fatto che una parte della pianta contiene una quantità significativa di sostanze biologicamente attive , è considerato un agente riparatore, tonico e preventivo generale con ridotta immunità e frequenti infezioni da freddo.
In forma calda, la melissa ha ottime condizioni di sfruttamento e al freddo – come rinfrescante, lenitiva.

Come usare la melissa

Brodo di melissa
Per preparare il balsamo di brodo è necessario prendere 0,5 cucchiaio di erbe, versare un bicchiere di acqua bollente, far bollire a bagnomaria per 15 minuti e lasciare in infusione per altri 45 minuti. Quindi scolare il brodo e portare l’acqua calda bollita a 250 ml. Il decotto prende 0,5 tazza tre volte al giorno.
Nonostante la creazione di un enorme numero di medicinali, in Lituania, fino ad ora, la melissa con maggiorana è considerata un rimedio efficace per i disturbi della memoria.

Importante! La melissa è un’erba non dannosa, tuttavia, anche se non viene somministrata correttamente, può causare gravi danni alla salute. Il brodo di melissa è in grado di rafforzare i processi infiammatori, che sono in fasi trascurate, quindi è estremamente pericoloso fare lozioni con foruncolosi, carbunculosi e acne.

E se mescoli un decotto di melissa con i brodi di altre erbe, ricco di oli essenziali, puoi usarlo per fare bagni aromatici nel trattamento della dermatite allergica.

Tintura di melissa su alcol

La tintura di Melissa sull’alcol può essere acquistata già pronta in farmacia o cucinata da solo. Per questo, è necessario prendere 5 parti di alcool o di vodka e 1 parte di melissa alle erbe. L’erba è insistita sull’alcol per 30 giorni in un luogo buio, scuotendo periodicamente il contenitore. Dopodiché, l’infusione viene filtrata e portata all’interno di un’ora dopo il campo alimentare di 15 gocce.
Prendere tinture di citronella raccomandate per periodi dolorosi nelle donne, aumento del nervosismo, insonnia, perdita di memoria e flatulenza. Si ritiene inoltre che questo strumento aiuti ad affrontare l’emicrania e le vertigini.

Melissa: controindicazioni da usare

Melissa officinalis
Melissa officinalis ha controindicazioni minori, che gli permettono di essere usato da quasi tutti. L’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione quando si tratta la menta al limone è il livello di pressione arteriosa. L’erba ha un effetto ipotensivo pronunciato, e la sua somministrazione in questo caso può aggravare la malattia e persino causare svenimento.

Importante! Se si ottiene un trattamento completo prima di prendere melissa dovrebbe consultare un medico: la pianta è assolutamente incompatibile con alcuni farmaci perché può sia di neutralizzare o amplificare il loro effetto.

Melissa è in grado di ridurre la pressione. Pertanto, se soffri di ipotensione arteriosa, devi trattare attentamente l’uso di tinture, decotti e tè da questa pianta.

Come preparare e conservare la melissa

Melissa officinalis
Durante la raccolta, i cespugli di melissa vengono tagliati a un’altitudine di circa 10 cm da terra. Se hai bisogno di raccogliere melissa da una vasta area, allora per questi scopi un fienile è abbastanza adatto. E se la piantagione è piccola, allora puoi usare completamente una falce o una forbice da giardino. Raccogli le foglie insieme alle parti apicali degli steli.
La melissa secca dovrebbe essere in essiccatori speciali o all’aperto all’ombra. In casi estremi, l’erba può essere decomposta per l’essiccazione in una stanza ben ventilata. La cosa principale quando si asciuga la melissa – non dovrebbe essere asciugato ad alte temperature, dato che in questo caso tutti gli olii essenziali evaporeranno e perderanno tutte le sue proprietà medicinali.

Dopo l’essiccazione, la melissa viene conservata in sacchetti di carta o in barattoli di vetro con coperchi di ferro ben chiusi.
A volte non abbiamo nemmeno il sospetto che un impianto di nascosto proprietà curative uniche, e per liberarsi della malattia, è sufficiente non essere pigro per raccogliere erbe e cuocere fuori di esso deliziosa e aromatico tè.


Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

45 − = 36

map