Cosa fare con le piantine e come conservarle prima di piantare in primavera

piantine
I giardini hanno spesso una situazione in cui le piantine di piante sono già state acquisite e non possono essere piantate per un motivo o per l’altro. Ad esempio, in autunno, le prime gelate hanno colpito e la pianta da piantare doveva essere rimandata fino alla primavera. Fortunatamente, ci sono modi per salvare le piantine prima di piantare. Caratteristiche di deposito di piantine ed è dedicato a questo materiale.

Dove conservare le piantine prima di piantare

La modalità di conservazione delle piantine è determinata da vari fattori: la durata di conservazione necessaria per i semina prima della semina, le condizioni climatiche, la disponibilità di locali adeguati, ecc. Prendiamo in considerazione questi metodi in modo più dettagliato.

Lo sai? Una delle sette meraviglie del mondo antico, i famosi giardini pensili del Semiramis, infatti, dovrebbero essere chiamati giardini Amitis dal nome della principessa mediana Amity per la quale il re babilonese Nabucodonosor II ordinò che fossero costruiti. Semiramide visse circa duecento anni prima della costruzione di questi giardini.

In Prikope

L’uso di prikopa ti consente di salvare le piantine per tutto il periodo invernale fino al momento della semina. Il prikop stesso è una trincea. Deve essere scavato in un luogo sufficientemente asciutto. A questo scopo, ad esempio, letti di patate o di pomodori. La trincea dovrebbe essere orientata nella direzione di ovest-est.
Deposito di piantine
La profondità della trincea è di mezzo metro. La lunghezza dipende dal numero di piante nella trincea – nella trincea dovrebbero essere posizionate abbastanza liberamente. La parete nord della trincea è perpendicolare, ad angolo retto. Quello meridionale dovrebbe essere inclinato di circa un angolo di 45 °.

Tutta la terra scavata viene gettata dal margine settentrionale della trincea. Sabbia e torba vengono mescolate nel terreno, estratte dalla fossa. Se necessario, le piantine vengono preparate per lo svernamento: rimuovere le foglie non circoncise e le radici danneggiate.

Dopo questo, le piante possono essere deposte in una fossa. Li impilano con tronchi sul versante meridionale, in modo che le radici siano orientate a nord e le cime a sud. La trincea è cosparsa di piantine poste in esso, ma non completamente, circa 20 cm di lunghezza prima del terreno scavato e preparato.

In questa forma, il prikop è lasciato fino a quando si verificano geli stabili, vale a dire. Ogni notte, la temperatura dell’aria dovrebbe scendere sotto lo zero. Se si sono verificate gelate, il terreno rimanente viene versato nella fossa, e durante l’aggiunta del terreno, gli strati della terra devono essere versati con acqua per rendere il terreno compatto.

In cima alla trincea è necessario formare un tumulo, che contribuirà ad evitare l’accumulo di acqua di fusione in essa in primavera.

Importante! Con questo metodo di svernamento, le piantine non possono essere coperte con lapnik, paglia, segatura. Il prikop non deve essere avvolto con film o materiali di copertura, in quanto ciò può portare a un risveglio precoce delle piante. Si consiglia di gettare periodicamente la neve sul prikop.

Sotto uno spesso strato di neve

Se in inverno si forma un manto nevoso stabile e abbondante, è possibile mantenere i semenzali semplicemente sulla neve. Prima, prima della precipitazione, vengono conservati in una stanza non riscaldata, per la quale sono pre-avvolti con un panno inumidito (preferibilmente tela da imballaggio) e un film.

Quando nevica abbastanza (consigliato almeno una copertura di 15 cm), le piante possono essere impilate. Le radici della piantina sono abbassate in un sacco fatto di tela da imballaggio, riempito con una miscela di segatura e torba, che lega questa borsa intorno alla parte inferiore del tronco.
Conservazione di piantine nella neve
I rami sono accuratamente accostati. L’intero impianto è avvolto in polietilene e fissato con nastro adesivo. Seppellire la pianta in un luogo ombreggiato nel giardino, dove la luce diretta del sole non cade e non c’è pericolo di alterare la neve.

In un luogo freddo

Gli alberelli possono essere conservati in frigorifero se, naturalmente, le dimensioni dell’attrezzatura lo consentono e i membri della famiglia non obietteranno a tale uso. Per questo, la pianta viene avvolta con 2-3 strati di garza umida, quindi semplicemente inserita in un sacchetto di plastica.

Non legare questo pacchetto, altrimenti la pianta intasata potrebbe ammuffirsi. La temperatura di conservazione ottimale è 0 ° C … + 2 ° C. Questo metodo è adatto solo per la conservazione relativamente a breve termine, di solito non più di tre settimane.

Invece di un frigorifero, è possibile utilizzare un balcone vetrato o loggia. La preparazione per la conservazione è esattamente la stessa di quando si utilizza un frigorifero. Quando le piantine vengono acquistate con un sistema di radici, confezionate in un substrato di terra, quindi per la conservazione è necessario perforare la pellicola protettiva in diversi punti.
Conservazione delle piantine nel frigorifero
Se la zolla della terra è secca, dovrebbe essere leggermente inumidita, ma non innaffiare abbondantemente. In questa forma, la pianta può durare da due a tre settimane. In caso di stoccaggio in cantina, le piantine vengono abbassate in sacchetti di plastica e cosparsi di segatura bagnata.

Ti consigliamo di leggere su come costruire un capannone, una cantina e renderla ventilata.

Lascia in posizione verticale. I pacchetti non possono essere strettamente legati per evitare danni alla pianta. Oltre ai pacchetti, le scatole possono essere utilizzate per lo stoccaggio in cantina. Posizionare le piantine in posizione verticale e coprirle con sabbia umida o segatura bagnata. Per l’intero periodo di conservazione, il supporto di stampa viene mantenuto in uno stato umido.

La temperatura ottimale per la conservazione in cantina è -2 ° C … + 2 ° C. Si consiglia di evitare il surriscaldamento o il surriscaldamento, pertanto è consigliabile monitorare la temperatura con un termometro. Se la cantina è molto secca, è possibile aumentare l’umidità inserendo un contenitore aperto con acqua. Tuttavia, alta umidità, oltre il 60%, è pericolosa per le piantine e può rovinarle.
Deposito di talee in cantina
Per conservare il materiale di piantagione in locali di servizio non riscaldati, come un granaio o un garage, vengono utilizzati cassetti. Sono pieni di segatura o di fieno e mettono le piantine in posizione verticale, avvolte in un film.

Non devono toccare le pareti della scatola e la distanza minima dalle pareti deve essere di almeno 10 cm. Sono coperte dall’alto e dal basso da diversi strati di saccheggio o solo da vecchie cose. La completa conservazione di tutto il materiale di piantagione con questo metodo di stoccaggio non è garantita.

A volte sui semenzali acquistati ci sono già segni di sviluppo, ma è troppo presto per piantarli in piena terra. In questo caso, le piante possono essere immagazzinate ripiantandole in un contenitore. Prima di piantare, le radici della piantina vengono abbassate in acqua pulita per 12 ore, dopo di che piantano la pianta in un contenitore con una capacità di 2-3 litri.

Il contenitore con la pianta è collocato in una stanza fresca, al riparo dalla luce solare diretta – può essere, ad esempio, un balcone vetrato o una veranda vetrata.
piantine
L’annaffiatura e la medicazione superiore della pianta dovrebbero essere minime, in modo da non provocare una rapida crescita prematura. L’atterraggio in terra è di solito a maggio. Va tenuto presente che con questo metodo di impianto la pianta è sempre indebolita e richiederà un’assistenza più accurata nel prossimo futuro.

Lo sai? La maggior parte delle moderne colture da giardino in pietra, noci e melograni ha iniziato a coltivare circa tremila anni fa. Ma i raccolti di bacche iniziarono a riprodursi molto più tardi. Quindi, il ribes e l’uva spina sono conosciuti da fonti medievali, non ci sono precedenti riferimenti a loro.

Caratteristiche di archiviazione

Lo stoccaggio di varie piante da giardino (che si tratti di alberi da frutto, cespugli di bacche o viti) ha le sue caratteristiche. Cercheremo di capirli.
Deposito di piantine

Conifere

Queste piante non possono essere conservate in cantina. Ma se vengono venduti in un contenitore (e il più delle volte), possono essere scavati nel giardino senza rimuoverli dal contenitore, in un luogo protetto dal vento e dal sole. In questo caso, è necessario cospargere il terreno sulle radici con la torba per un migliore riscaldamento.

La parte superiore delle piantine deve essere accuratamente coperta con materiale di copertura. C’è un’altra buona opzione per la conservazione di piante di conifere. A tale scopo viene utilizzato un garage o capannone non riscaldato. La tecnologia di preparazione per tale stoccaggio è descritta sopra. L’unica sfumatura: non è necessario avvolgere la corona della pianta.

Alberi da frutto

Il posto ottimale per salvare gli alberi da frutto è una cantina. Il metodo è descritto in dettaglio sopra, ma non ci sono caratteristiche specifiche nella conservazione di queste piante.

Guarda le sfumature di piantare ciliegie, mele, ciliegie, pere, susine, pesche, prugne ciliegie, mele cotogne, albicocche, noci e cenere di montagna rossa.

Conservazione di piantine di alberi da frutto
Prima di posare in cantina, dovresti rimuovere le foglie se vengono lasciate sulle piantine per errore. Ampiamente utilizzati sono anche tali modi di immagazzinare alberi da frutto, come il prikop e il posizionamento nella neve.

arbusti

Le peculiarità della disposizione degli arbusti coincidono completamente con le modalità di conservazione delle piantine di alberi da frutto. ie i posti ottimali sono la cantina, il prikop e la neve.

uva

I migliori metodi di conservazione per le uve sono il prikop e la cantina. Se si utilizza il prikop, le talee d’uva, collegate da fasci, vengono deposte in una fossa (strettamente). Prima di posare le radici si consiglia di immergere in una soluzione debole di permanganato di potassio. Questo metodo è spesso praticato se ci sono molte talee.

Probabilmente sarai interessato a conoscere le migliori varietà di uve tecniche precoci, resistenti al freddo, noce moscata, da tavola, bianche, rosa.

Stoccaggio di piantine di uva

Importante! Se le piantine dell’uva passano troppo tempo nella posta, possono seccarsi eccessivamente. In questo caso, prima di riporli per la conservazione, si consiglia di immergere in acqua pura per un giorno.

rose

Il modo migliore per conservare le rose è il prikop. In casi estremi, se la rosa si è svegliata prematuramente, utilizzare i contenitori in stanze fresche, come descritto sopra.

Ti consigliamo di leggere come piantare piantine di rose fuori dalla scatola, come piantare una rosa su una rosa canina, come coltivare una rosa da un bouquet, come prendersi cura di una rosa in una pentola, come piantare rose con talee.

Consigli utili per i giardinieri

Quando immagazzini le piante, dovresti considerare alcune delle sfumature:

  • Materiali necessari per la conservazione di piantine, come segatura, sabbia, ecc. erano congelati, quindi è meglio scongelarli con l’aiuto dell’acqua bollente;
  • Sopra le piantine immagazzinate sotto la neve, puoi versare uno strato di segatura – questo manterrà la neve durante il disgelo;
  • Il miglior substrato per le rose è la sabbia bagnata del fiume, non la segatura;
  • per proteggere la prikopa dai roditori, puoi nasconderlo con una rete a maglie fini.

Quindi, ci sono un numero sufficiente di modi per conservare piantine di piante, sia per un breve periodo, sia per tutto il periodo autunno-inverno. La cosa principale allo stesso tempo è scegliere il metodo ottimale per una particolare specie di piante e rispettare le regole quando le si posiziona per lo stoccaggio, dal momento che sono molto semplici.
Deposito di piantine
La conoscenza di questi metodi è particolarmente importante quando piantare piantine acquistate diventa impossibile nelle condizioni meteorologiche, cosa che accade abbastanza spesso.