Crisantemo indiano: semina e cura

Crisantemo indiano
Le persone che amano decorare la loro casetta o cortile estivo, è sempre interessante coltivare qualcosa di nuovo, piacevole alla vista – voglio che questa pianta si stia distinguendo per forma, foglie, fiori, colori e altre cose. E la pianta, di cui parleremo più avanti, è insolita e bella – è un crisantemo indiano.

descrizione

Nella moderna floricoltura più di 10 mila specie di crisantemi indiani. Sono di diversi colori, dimensioni, forma.

Crescere grandi crisantemi di varietà d’elite a casa non è facile. Pertanto, sarà un tradizionale crisantemo indiano. Nella gente è chiamato “color oro indiano”.

Lo sai? Uno dei saggi orientali disse: “Se vuoi essere felice per tutta la vita, coltiva i crisantemi”.

Il crisantemo indiano non ha un anno, quindi crescerà per molti anni. Crisantemo indiano
Per l’inverno dovrà essere nascosto in cantina, a meno che non si voglia trasformarlo in una pianta da interno.

In primavera i germogli appariranno di nuovo, e la pianta si trasformerà in colori vivaci in una nuova caduta.

Lo sai? Il nome della pianta in greco significa “fiore d’oro”.

Cresce in tutto il Medio Oriente, il Caucaso, l’India e l’Europa.

Lo stelo cresce fino a 1,5 m massimo, in media – fino a 90 cm.

Steli semplici, ramificati. Foglie sezionato.

Fiorisce, di regola, da agosto a novembre o da settembre a dicembre, a seconda del clima.

Fiori pieni di un cesto di infiorescenza, il più delle volte giallo dorato.
Crisantemo indiano
Il fiore incorona ogni ramoscello della pianta. Pertanto, in autunno, al momento della fioritura, il crisantemo è particolarmente bello.

Le colture coltivate nelle aree del giardino, nei cortili, sui prati e sulle aiuole, sono utilizzate nella progettazione del paesaggio. Può crescere in condizioni ambientali.

L’uso di diverse varietà di crisantemi del coreano, multiflora nell’arredamento dei giardini li arricchirà in autunno con una tavolozza di colori vivaci.

coltivazione

Crescere semplice indiano crisantemo, il più delle volte viene dai semi.

Puoi crescere da talee, ma dai semi: è più facile e più sicuro.

Se hai già il crisantemo, allora può essere moltiplicato ogni 2-3 anni.
La probabilità che le piantine cresciute dai semi attecchiscano è maggiore della probabilità che le talee vengano attaccate. Crisantemo indiano

Coltivazione dai semi

La coltivazione dai semi avrà diverse fasi:

  • preparazione del terreno;
  • preparazione dei semi;
  • piantatura di semi;
  • cura delle piantine;
  • atterrando nel terreno.

Dal momento che le piantine sono fino al calore, quando è il momento di piantarlo nel terreno, dovrebbe crescere e crescere più forte, è necessario calcolare correttamente il tempo di semina.
Ciò richiede 2-3 mesi, a seconda delle cure e delle condizioni: significa che pianteremo i semi per le piantine a febbraio.

Quindi, parliamo più dettagliatamente, passo dopo passo, come coltivare il crisantemo dai semi.

Per la semina saranno necessarie scatole con terreno adatto. Dovrebbe essere una miscela di torba con sabbia in un rapporto di 1: 1. Il suolo deve essere inumidito.

Dovrebbero essere preparati anche i semi per la semina. Per fare questo, devono essere stratificate: mettere i semi in un panno umido e un sacchetto di plastica, poi per 3-4 giorni di distanza in frigorifero o in una stanza con una temperatura di circa 4-5 ° C, prima di piantare lasciare umido, non asciutto.
Crisantemo indiano
I semi dovrebbero essere piantati in file. Una distanza sufficiente è di 10 cm tra di loro.
I semi sono sparsi su terreni inumiditi, leggermente schiacciati nel terreno, vengono applauditi – non cospargere la terra. Oltre all’umidità, i semi hanno bisogno di luce.

Le scatole sono coperte da un film. Divulgare al fine di inumidire il terreno e ventilare.
Il terreno dovrebbe essere costantemente bagnato, ma non bagnato. Dal bloccare le piantine può morire.

Quando i semi sono saliti, il terreno dovrebbe essere periodicamente allentato. Il film viene rimosso quando le piantine hanno due o tre foglie. Nel terreno, le piantine vengono piantate quando l’aria e la terra si riscaldano sufficientemente bene: dopo che le gelate sul terreno si sono spente.

Importante! Preparati al fatto che il crisantemo, cresciuto dai semi, fiorirà solo nel secondo anno.

Piantare piantine e terminare il processo di crescita dei crisantemi dai semi. Perché un’ulteriore cura per la pianta è la stessa, indipendentemente da come è stata coltivata: da semi o talee.

Coltivazione per talea

La coltivazione delle piante può essere effettuata per talea in due modi:

  • con la germinazione delle talee nel vaso e la semina nel terreno della pianta finita;
  • germogliare le talee immediatamente in piena terra.

Se si è scelto il primo modo, è necessario preparare i vasi di miscela di torba e sabbia, inumidire loro, e piantato talee -. La loro lunghezza di 15-20 cm 2/3 dovrebbe andare sottoterra, e 1/3 – a rimanere a terra.

Il terreno dovrebbe essere ben inumidito, ma non riempito. Poiché nelle condizioni ambientali la temperatura è adatta, è possibile coprire con un film se lo si desidera.

Se la stanza ha una temperatura elevata, la pianta può soffocare da umidità e temperatura sotto il film. Stai attento, osserva le condizioni in cui la pianta è più confortevole.
graftage
Se copri con un film, allora con l’apparenza di foglie in esso non c’è bisogno. Dare alla pianta più luce, ma non il sole aperto. Per le pentole, la finestra ad est è la migliore. Quindi, devi solo aspettare il calore per piantare i germogli in piena terra.

Puoi radicare le talee almeno in autunno, anche in inverno.

Quando si coltivano i crisantemi nel secondo modo le talee vengono piantate direttamente nel terreno in primavera. Dovrebbero essere lunghi circa 20-25 cm, in modo che possa esistere la possibilità di germinazione di parti sia sotterranee che terrestri.

Piantare dovrebbe essere fatto ad una distanza di 45-50 cm, in modo che quando il cespuglio cresce, era spazioso.

Dopo che le talee sono state piantate, gli archi di filo metallico devono essere posizionati sopra di essi e coprirli con un film. Aperto solo per la ventilazione può solo le estremità della “serra”, non è necessario rivelare tutto. Il film non dovrebbe mai toccare ritagli e quindi – reni germogliati. Il terreno dovrebbe essere regolarmente inumidito.

Quando i germogli sono diventati più forti, il film viene rimosso, puoi nutrirli con fertilizzanti azotati.

cura

In qualsiasi modo tu scelga di coltivare il crisantemo in India – dai semi o dalle talee – la cura della pianta è particolarmente importante.

La cura della cultura include annaffiare, nutrire, potare, trapiantare la pianta.
Fattori importanti per lo sviluppo normale sono anche la temperatura e l’umidità dell’aria, la scelta del suolo.

Importante! Per formare un bellissimo cespuglio lussureggiante con molti fiori, la pianta deve essere costantemente punteggiata.

Umidità dell’aria

Il crisantemo ha bisogno di un’umidità dell’aria moderata, circa il 70-75%, nel periodo che precede la fioritura – del 60-65%.

terreno

La cultura cresce bene su qualsiasi terreno fertile e ben fertilizzato.
Terreno più adatto è neutro, debolmente acido.
Crisantemo indiano

irrigazione

Il crisantemo ama molto l’acqua, ma l’annaffiatura deve essere moderata.
Puoi annaffiare 1-2 volte a settimana, e non necessariamente sotto la radice, puoi “piovere”, ma non spesso.

Importante! In nessun caso non è possibile riempire l’impianto – da questo può corrompere.

Concimazione aggiuntiva

Come ogni altro, la nostra pianta ha bisogno di ulteriori concimazioni. Il terreno prima della semina dovrebbe essere ben fertilizzato con l’humus, quindi è meglio eseguire la medicazione superiore passo dopo passo.

Quando si coltivano le foglie, è necessario nutrire i fertilizzanti azotati. Quando ci sono germogli, utilizzare la medicazione fosforica-potassio.

Per nutrirsi con una soluzione è necessario, seguendo le istruzioni sull’applicazione dei fertilizzanti. Crisantemo indiano

Importante! L’eccessiva fertilizzazione del terreno può portare a una diminuzione della fioritura.

potatura

Dopo che i fiori sono caduti, l’intera parte fuori terra del crisantemo deve essere tagliata sotto la radice. Successivamente, le radici vengono scavate con un grosso pezzo di terra e poste in una cantina, in inverno a volte idratano questa massa.

Se decidi di trapiantare il crisantemo dal giardino alla pentola e portarlo nella stanza per l’inverno, la pianta sarà soddisfatta del fiore più a lungo. Quando noti che gli ultimi fiori sbocciano, non ci sono più germogli e i rami si inclinano in direzioni diverse, il che significa che è arrivato il momento del taglio. La pianta, come negli altri casi, è tagliata alla radice e il vaso viene posto in un luogo fresco.

trapianto

Quando estrai il crisantemo per l’inverno, il trapianto viene quindi ottenuto ogni anno.
Crisantemo indiano
Cerca di seminare il crisantemo in primavera ogni volta per raccogliere un nuovo posto.
Prima del trapianto, il terreno deve essere ben inumidito, trapiantato con una grossa massa di terra, cercando di non danneggiare le radici. Dopo il trapianto, versare, aggiungendo fertilizzante organico.

Proprietà utili

Come molte piante, il crisantemo indiano ha proprietà utili. È usato in farmacologia.
La pianta contiene oli essenziali, glicosidi di crisantemo, canfora, vitamina A e altre sostanze utili.

In vaso crisantemo consiglia di inserire nelle stanze dei bambini, insieme a Chlorophytum, albero di limoni, ibisco, Spathiphyllum, viola, kalanchoe, sansevieriya.

I petali di fiori crisantemi indiani sono usati come mezzo per stimolare l’appetito, così come nel trattamento del morbo di Parkinson.

Anche l’infusione di petali viene presa ad alta temperatura. I cataplasmi delle foglie fresche sono fatti con l’emicrania.

Il crisantemo indiano cresciuto dalle proprie mani ottimizza l’umore.
Nel momento in cui il periodo di fioritura delle piante è finito, le foglie degli alberi iniziano a cadere, la nostra bellezza soddisfa l’occhio con i fiori luminosi e soleggiati. Crisantemo indiano