È possibile dare un coniglio un orzo perlato

orzo perlato
I cereali sono una componente indispensabile della nutrizione del coniglio. Includono un prodotto economico ed economico come un orzo perlato.

Ma questi animali sono piuttosto stravaganti nella dieta, quindi i proprietari di animali domestici dovrebbero prima scoprire le caratteristiche di tale cibo.

I conigli possono dare l’orzo perlato

L’orzo perlato è ottenuto dai chicchi d’orzo macinandoli. Puoi dare orzo all’orzo, quindi non c’è alcun danno diretto dall’orzo, e può anche essere incluso nella dieta. È assorbito meglio di orzo nella sua forma pura, a causa dell’assenza di un guscio. Orzo perlato
Inoltre, rispetto a tutto l’orzo, questo prodotto ha un contenuto inferiore di proteine ​​e grassi, ma supera il contenuto di carboidrati. Pertanto, il suo scopo principale è l’ingrasso degli animali. Con l’aiuto di orzo perlato, i conigli infermieri e i giovani stanno ingrassando più velocemente.

Lo sai? Gli occhi dei conigli sono quasi ai lati della testa, quindi gli animali possono vedere anche ciò che sta accadendo dietro di loro. Ma per guardare dritto in avanti, hanno bisogno di girare leggermente la testa.

Questo cibo è utile per gli animali domestici di lana – diventa più liscio e più spesso.

Regole di alimentazione

Anche gli alimenti utili possono danneggiare gli animali se non vengono correttamente introdotti nella dieta. Pertanto, durante l’alimentazione, è necessario seguire determinate regole.

Da che età può

I conigli vengono prelevati dall’utero quando hanno 45-60 giorni. Si ritiene che a questa età siano già in grado di mangiare normalmente. Ma i cereali bolliti, compreso l’orzo perlato, cominciano a essere dati ai conigli mensili.
Coniglio in gabbia
Le regole dell’alimentazione complementare per i conigli sono le seguenti:

  • dose massima giornaliera – non più di 2 cucchiai;
  • La groppa dovrebbe essere cotta a vapore con acqua bollente;
  • un orzo perlato è dato al mattino.

Crescendo, la quantità di porridge inizia ad aumentare – quando la bestia raggiunge i 5 mesi, è già considerata un adulto e ne riceve una porzione completa.

Familiarizzare con le peculiarità di nutrire i conigli con insilati, quinoa, prezzemolo, angurie, patate, grano, mele, acetosa.

Come dare

L’orzo perlato viene solitamente somministrato in mangimi misti – sia industriali che di produzione propria. Per gli adulti, il suo contenuto nella miscela non è superiore al 40%, per gli animali giovani fino a 5 mesi – non più del 19-20%, in generale non più di 14 grammi.
Orzo perlato per conigli
La norma di perlovki per gli adulti:

  • al solito tempo – 80 g;
  • stagione riproduttiva – 90-95 g;
  • gravidanza – 85 g;
  • alimentazione – da 90 a 160 g.
Importante! Durante l’allattamento, la quantità di cereali cresce dal più piccolo al più grande per 10 giorni.

Per una migliore assimilazione del cibo e l’arricchimento con vitamine, il grano dovrebbe essere germinato entro 2-3 giorni.
Insieme con la groppa dovrebbero essere somministrati animali e acqua pulita. La temperatura dell’acqua è appena sotto la temperatura nella casa del coniglio.
I conigli bevono acqua

Controindicazioni e danni

Controindicazioni in quanto tale questo prodotto non lo fa. Dobbiamo solo tener conto del fatto che i cereali non dovrebbero costituire la base della dieta dei conigli – infatti durante la lavorazione molti nutrienti vengono persi. Pertanto, dobbiamo pianificare la dieta in modo che un giorno alla settimana gli animali vengano trattati con un cibo grossolano o succoso, senza cereali.

Scopri quali erbe possono essere date ai conigli e quali sono pericolosi per questi animali.

Cos’altro puoi nutrire con i conigli?

Oltre all’orzo perlato, gli animali dalle orecchie mangiano volentieri tali cereali:

  • avena;
  • mais;
  • grano saraceno;
  • Ercole (fiocchi d’avena);
  • Fig.

Puoi sperimentare attentamente con altre specie. Devono essere dati in piccole quantità e osservare come gli animali reagiscono successivamente.
Il coniglio mangia mais
Il grano nelle sue varie forme è una componente indispensabile della corretta alimentazione dei conigli. Con le catene arrivano vitamine e altre sostanze necessarie per la vita piena degli animali. La cosa più importante è non esagerare con l’alimentazione e non ridurre l’intera dieta a un solo prodotto. È utile diversificare, somministrando altri tipi di cibo agli animali: erba, fieno, ramoscelli, verdura e frutta.