Farina di ossa: come applicare il concime organico


In condizioni di un appezzamento di terra limitato o di un vaso di fiori senza alimentazione regolare è praticamente impossibile ottenere una vegetazione completa di piante da interno o da giardino. Molti esperti raccomandano di arricchire i terreni impoveriti, oltre alle soluzioni classiche di Mullein e del letame di pollo, polveri organiche speciali. Cos’è la farina d’ossa, che ruolo gioca nello sviluppo della vegetazione, dove e quando la sostanza deve essere applicata e come farlo con competenza? Discuteremo tutto di questo nell’articolo.

Di cosa si fa

La farina di ossa è una polvere leggera friabile, che ha un’alta umidità dovuta al grasso animale. La sostanza è un prodotto derivato dalla lavorazione delle ossa.

I principali fornitori di materie prime per la produzione di farina d’ossa sono gli impianti di confezionamento di carne. Anche i confisca e le carogne veterinari vengono elaborati. Tutto il materiale deve essere fresco e non infetto.

Importante! Data la lenta suddivisione dei componenti costitutivi, si raccomanda l’iniezione di farina d’ossa ogni 2-3 anni.

Inizialmente, viene schiacciato nella cartilagine, quindi, con l’ausilio di attrezzature speciali, viene nuovamente essiccato e frantumato.
Su scala industriale, il substrato viene prodotto in 3 modi. La più comune e semplice è la solita macinazione dei rifiuti di animali crudi. Ma la sua mancanza – nella più bassa concentrazione di fosforo.

Un’altra tecnologia è il vapore iniziale delle materie prime. Ciò consente un piccolo aumento della quantità di micronutrienti.

Ma gli indicatori più alti possono essere raggiunti con lo sgrassaggio iniziale delle ossa.
Quest’ultima opzione è considerata la migliore qualità.

A casa, puoi anche fare un fertilizzante simile, specialmente se ci sono corna, ossa, zoccoli di animali domestici, pesci e pollame. Per fare questo, è necessario risciacquare le materie prime e tagliare in piccoli pezzi.

Importante! Si prega di notare che la procedura richiede molto tempo e richiede una buona ventilazione, quindi è meglio eseguire tutti i lavori sulla strada, su una stufa appositamente attrezzata.

Quindi il materiale dovrebbe essere messo in un calderone di ghisa, versare acqua e cuocere fino a quando completamente ammorbidito. Le materie prime refrigerate sono soggette a schiacciamento.

Dove usare

In agricoltura, questa polvere organica è abbastanza versatile. È ampiamente usato come additivo per mangimi nell’allevamento di animali e come fertilizzante nella coltivazione delle piante.

La sostanza è molto adatta per la concimazione di colture da giardino, ornamentali, da giardino, da fiori, da serra e in vaso.

Sarete interessati a conoscere tali fertilizzanti organici come ortiche, gusci d’uovo, bucce di cipolla, bucce di banana, siero di latte.

L’uso di farina di ossa in orticoltura, sull’aiuola e in giardino è giustificato dalla presenza di un gran numero di costituenti di azoto e fosforo. Entro sei mesi dall’applicazione della sostanza, il terreno sul sito diventa nutriente e morbido.

Inoltre, non si ossida, anche quando si utilizza pacciamatura che ha un processo per questo processo.

L’uso di un substrato è appropriato nel periodo di preparazione del terreno primaverile o autunnale per la semina delle piante coltivate. Negli esperti di bacche e giardini si consiglia innanzitutto di disperdere il fertilizzante e solo dopo di effettuare uno scavo profondo.

Nel giardino per un metro quadro sarà necessario effettuare nell’intervallo di 200 g di polvere, il dosaggio può essere regolato in base alle caratteristiche fisiche e chimiche del terreno.

Lo sai? La farina di carne e ossa come fertilizzante usava anche tribù primitive. Si ritiene che abbiano scoperto le sue proprietà utili, scoprendo casualmente che sul posto dell’animale caduto dopo la decomposizione dei suoi resti cresce il raccolto migliore.

Alcuni proprietari condividono l’esperienza di introdurre la farina d’ossa sull’erba del prato. In questi casi, lei ringrazia sempre un tappeto verde brillante, denso e succoso. Altri giardinieri e fiorai consigliano di aggiungere polvere alle miscele di nutrienti per le piante.

Questo viene fatto per arricchire la soluzione fertilizzante con fosforo e potassio.
Nella coltivazione delle piante, il compito principale della farina di ossa è quello di migliorare lo sviluppo della cultura, di maturare rapidamente i frutti e di aumentare i raccolti.

vantaggi

Sembrerebbe che il fertilizzante in polvere, ottenuto dalle ossa degli animali, sia limitato ai micronutrienti e non possa competere con altri complessi minerali. Cioè, è solo un componente aggiuntivo nella soluzione di alimentazione.

Importante! La farina di ossa non è mai causa di malattie delle piante. La garanzia di sicurezza può essere considerata un rigoroso controllo veterinario delle materie prime e la sua sterilizzazione iniziale.

Ma tutte queste credenze errate furono dissipate dagli specialisti.
Secondo gli agronomi, la farina di ossa e carne e ossa potrebbe essere un fertilizzante indipendente, come indicato dai produttori nelle istruzioni per l’uso.

Rispetto ad altre sostanze, il substrato è valutato per:

  • un lento processo di scissione di composti chimici, che garantisce un effetto a lungo termine sulla pianta e una saturazione uniforme delle sostanze nutritive;
  • innocuità – la sostanza può essere utilizzata anche poche settimane prima della raccolta (inoltre, i professionisti sono anche invitati ad applicare la polvere 14 giorni prima che la frutta matura per migliorare le loro caratteristiche gustative);
  • la capacità di disossidare i suoli, quindi la fosfoazotina viene applicata in quantità limitata a zone con pH alcalino;
  • capacità di migliorare la vegetazione delle piante in tutte le fasi (accumulo intensivo di biomassa, fioritura, formazione e maturazione dei frutti).
Lo sai? Un pacchetto di kilogrammi di farina di ossa in Ucraina costa nel range di 10-20 grivna.

Tipi e composizione

Scientificamente, la farina di ossa è chiamata “fosfato tricalcico”, che è dovuto ai principali costituenti della polvere. Include grandi quantità di calcio e fosforo.

Come componenti aggiuntivi sono grassi, colla, acido fosforico, azoto, sodio, cloro, zolfo, la cui percentuale varia tra 1,5-10%.

Ti sarà utile conoscere la dolomite e la farina di pesce.

A seconda della tecnologia di preparazione e lavorazione del materiale osseo e della composizione della farina di ossa, si distinguono molti dei suoi tipi:

  1. Ordinario – è il più economico, perché è molto semplice da produrre, non richiede un’ulteriore lavorazione delle materie prime prima della macinazione e contiene solo il 15% di fosforo.
  2. Parenaya – a seguito del trattamento termico preliminare del materiale, i produttori riescono a ricavarne il 25% di fosforo.
  3. A basso contenuto di grassi è il tipo più costoso e prezioso di tutti esistenti, dal momento che la quantità di fosforo in esso è pari al 35%.

Come applicare i fertilizzanti

Per fertilizzare la vegetazione, è possibile utilizzare il metodo radice e fogliare. Nella maggior parte dei casi, la polvere viene semplicemente incorporata nel terreno durante la preparazione per la semina. Gli specialisti consigliano anche loro di fertilizzarli con colture da giardino, da giardino e di ceramica durante il periodo di sviluppo vegetativo.

Lo sai? Il pasto completamente osseo si decompone solo dopo sei mesi.

A seconda del tipo di vegetazione e delle caratteristiche del suolo, questo è fatto in questo modo:

  1. Sui prati spargere polvere secca a una velocità di 200 g per 1 quadrato. m (su siti acidi, la quantità di fertilizzante dovrebbe essere raddoppiata).
  2. Si consiglia di aggiungere la sostanza secca in rapporto di 1: 100 per piante da interno e da giardino e si prepara una soluzione liquida da 1 kg di farina e 2 secchi di acqua calda. In quest’ultimo caso, la sospensione viene lasciata riposare per una settimana, mescolando quotidianamente. Quindi passare attraverso un filtro e aggiungere acqua a un totale di 380 litri di liquido.
  3. Per le piantine di colture vegetali viene praticata l’aggiunta di 1-2 cucchiai di polvere direttamente nei pozzetti.
  4. Quando si piantano esemplari di bacche in ogni fossa, è necessario produrre fino a 70 g di sostanza in primavera e fino a 120 g in autunno.
  5. Per i fiori bulbosi (tulipani, gladioli, narcisi, gigli) si consiglia di aggiungere 30 g di sostanza a ciascun pozzetto.

Condizioni di conservazione

I produttori consigliano di conservare la farina di ossa al riparo dall’umidità, dal calore e dalla luce solare diretta. I pacchi acquistati devono essere ripiegati in un granaio ben ventilato dove non ci sono roditori o altri parassiti. Per fare ciò, devi trovare un reggimento inaccessibile ai bambini e agli animali.

Importante! Per i cactus, le azalee, i rododendri e altre piante che preferiscono un ambiente acido, la farina di ossa è controindicata.

Se stiamo parlando di un substrato preparato a casa, deve essere confezionato in sacchetti di carta o tessuto. Si noti che sotto l’influenza della polvere ultravioletta diventa tossico.

Ciò è dovuto a reazioni chimiche interne alla fosfoazotina, che provocano alte temperature. Una volta decomposto, il grasso diventa velenoso. Si consiglia di verificare periodicamente lo stato della farina, mescolare e asciugare.

Sapendo da cosa e come è fatto il midollo osseo, puoi essere sicuro della sua sicurezza biologica e chimica per la sua vegetazione. Sentiti libero di dar da mangiare a questa polvere di fiori, verdure, bacche, frutti e ti ringrazieranno con frutta di qualità e decorativi. Speriamo che i nostri consigli vi aiuteranno in questo.


Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

43 − = 34

map