Gruppi biologici di erbe infestanti

erbacce
diversità erbaccia abbastanza grande, ed è necessario classificarli al fine di studiare con successo, così come per sviluppare misure per combatterli. In pratica agricola ampiamente utilizzati due principali schemi di classificazione – agrobiologiche (prese in considerazione le più importanti caratteristiche biologiche di erbe infestanti: la via della nutrizione e della riproduzione, l’aspettativa di vita) e botanica (definito per classe, la famiglia, le specie, le piante genere) classificazione delle erbe infestanti. In questo articolo, analizzeremo in dettaglio la classificazione biologica delle piante infestanti.

Piante non parassite

Questo è un piccolo gruppo di alghe autotrofi, che sintetizzano sostanze organiche da inorganiche nel processo di fotosintesi. Hanno ben sviluppato la parte aerea e il sistema radicale. La classificazione delle erbe infestanti non parassite in base all’aspettativa di vita è la seguente: giovanile (uno e due anni) e perenne.

Importante! Questa divisione è piuttosto arbitraria, perché alcune giovani erbe infestanti possono diventare perenni in determinate condizioni di vita.

Erbacce giovanili

Erbacce giovaniliLe infestanti giovanili sono piante che si riproducono esclusivamente con semi, vivono non più di due anni e muoiono dopo la formazione dei semi. Sulla base delle aspettative di vita, essi sono divisi in un anno (in base alle peculiarità del ciclo di vita delle infestanti annuali sono divisi in effimeri, la primavera, lo svernamento e inverno) e di due anni (ci vogliono due periodi della crescita al pieno sviluppo delle piante dalla germinazione fino maturazione del seme, sono divisi in correnti e facoltativo ).

La classificazione delle infestanti giovanili è presentata nella tabella:

Erbacce giovanili

Annuals

biennale

effimera – Le piante che hanno un periodo di vegetazione molto breve (1,5-2 mesi), possono dare diverse generazioni in una stagione. Un tipico rappresentante delle erbacce degli effimeri è la media stellata. Sviluppa su aree ben trattate e umide. Gli steli di esso sono ramificati, praticamente striscianti, possono dare radici subordinate. Una pianta è in grado di riprodurre da 15 a 25 mila semi e fruttifica due volte all’anno.

Il presente – lo sviluppo di queste erbacce è strettamente su un ciclo, loro peculiari, nel primo anno di vita, si accumulano solo uno stock di nutrienti nelle radici, rosette di forma e steli, ma non in fiore e non porta frutto, e il secondo (dopo svernamento) – corpi fruttiferi formati ( steli con fiori e semi). La riproduzione nel primo anno di vita è seme e nel secondo vegetativo. Può svernare due volte e solo allora a fiorire e dare i suoi frutti, ma solo se i germogli appaiono alla fine dell’estate o in autunno e nelle radici non è sufficiente magazzino di sostanze nutritive. Questa specie di erbe infestanti è rappresentata dalle seguenti specie: velcro, poiana, giusquiamo nero.

Primavera presto – Alzati presto in primavera e finisci di crescere prima della raccolta delle piante coltivate o contemporaneamente della loro maturazione. Propagato da semi. Questo sviluppo di piante infestanti porta al fatto che il terreno e il materiale di semi sono fortemente intasati. I rappresentanti dell’inizio della primavera sono il gufo comune, l’avena, l’alpinista ruvido, l’uccellino, il ravanello selvatico, la margherita bianca, la nebbia del farmacista e altri.

opzionale – infestanti che sono in grado di sviluppare sia come vere e proprie erbacce di due anni, sia come erbacce annuali svernanti. Tutto dipende dalle condizioni ambientali specifiche della crescita.

Primavera dopo – Queste erbacce germinano quando il suolo si riscalda a sufficienza, si sviluppano lentamente e producono semi con piante coltivate tarda primavera, i loro semi cadono nella messe. Moltiplicare successive erbacce primavera semi, e le loro tipiche rappresentanti – amaranto gettati indietro, cortile barnyardgrass erba, pollo, ambrosia, coda di volpe e verde bluastro, Amaranthus retroflexus.

Colture invernali – Queste erbe infestanti necessitano di un periodo di riposo a basse temperature (re-wintering), senza che lo sviluppo ulteriore sia semplicemente impossibile. Il re-wintering avviene nella fase di accestimento o rosetta. I germogli di raccolti invernali compaiono alla fine dell’estate – in autunno. Crescono, di regola, in coltivazioni di erbe perenni e invernali. Si moltiplicano solo per seme. Rappresentanti delle colture invernali: un vecchio frequentatore abituale, una segale, una borsa da pastore, un blu fiordaliso.

svernamento – può crescere alla fine dell’estate e poi svilupparsi come colture invernali, o salire presto in primavera e svilupparsi come colture primaverili. I germogli primaverili non formano una radice rosone di foglie e maturano poco più tardi o simultaneamente alle colture di grano. I germogli tardivi vanno in letargo in qualsiasi fase della crescita. Lo svernamento, forma una rosetta di foglie basali, uno stelo che cresce rapidamente e la vegetazione finisce presto. Rappresentanti tipici – camomilla inodore, campo di fauna selvatica, wartwolf ordinario, campo viola, immondizia klopovnik.

Lo sai? In Giappone, una pianta infestante, come una bardana, è considerata un vegetale a tutti gli effetti e la consuma cruda, cotta, in umido o marinata. Le radici di bardana hanno un forte sapore di nocciola, ei suoi fiori sembrano carciofi.

Erbacce perenni

Erbacce perenniQueste sono piante che hanno una durata di più di due anni, si moltiplicano e vegetativamente, e semi, portano frutto molte volte durante la vita. Dopo che i semi sono maturi, le erbacce perenni muoiono solo gli organi in superficie, e il sottosuolo (bulbi, tuberi, radici, rizomi) mantiene la loro vitalità.
Ogni anno nuovi germogli formano gambi, fiori e semi dagli organi sotterranei. Se parliamo del processo di riproduzione, le erbacce perenni sono divisi in due sottogruppi – propagazione vegetativa debolmente o per niente propagazione vegetativa e che riproducono prevalentemente vegetativa. rappresentanti tipici di erbacce perenni sono campo convolvolo, menta campo, giardino sonchus, gramigna, equiseto, assenzio, il dente di leone, madre e matrigna.

La classificazione delle piante infestanti perenni da parte di gruppi biologici è la seguente: root-otrezskovye, rizoma, rod-root, kistekornevye, tuberosa e bulbosa, mochkovatornye e strisciante.

Erbacce da radica Progenie di radice le erbacce sono piante perenni piuttosto pericolose, che sono dotate di un nucleo, potente, profondamente radicato. Dalla radice radicale delle radici laterali divergenti, su cui si trovano germogli di rinnovamento, si riproducono prevalentemente vegetativamente con l’ausilio di ulteriori reni sulle radici e, in misura minore, con semi. Rappresentanti di questa specie di piante perenni – un olivello spinoso, un seminato, una piccola acetosa, uno stupro comune, un rampicante amaro.

rhizomatous le erbacce perenni sono dotate di organi vegetativi sotterranei di riproduzione (rizomi), che si sviluppano molto, e si trovano nel terreno a diverse profondità. I rizomi sono piuttosto tenaci, contengono un apporto di sostanze nutritive. Si riproducono prevalentemente vegetativamente con gemme annesse su steli sotterranei e, in misura minore, con semi. Rappresentanti – erba di grano strisciante, dita di maiale, madre e matrigna, ordinaria del millennio, Sorgo Alep.

Erbacce radicate al centro Aste di base le erbacce sono piante perenni che si moltiplicano per seme e hanno un sistema di radici di base. A volte le radici danneggiate possono dare una crescita vegetativa. La radice è una, addensata, che si estende in profondità nel terreno, senza nodi rudimentali, reni e foglie. Gli steli muoiono ogni anno e vengono rinnovati dalle gemme poste sul collo della radice o nella parte vicino alla superficie dello stelo. Rappresentano questa specie di perenni infestanti assenzio, dente di leone medicinali, acetosa ricci, cicoria ordinaria.

Kistekornevye – piante infestanti perenni che hanno un sistema di radici pelose e moltiplicano i semi. La radice è potente, carpale. Foglie e fusti muoiono ogni anno, e al loro posto nascono nuove l’anno prossimo. Rappresentanti kistekornevyh erbacce – ranuncolo acre e piantaggine di grandi dimensioni.

bulboso le erbe infestanti hanno una cipolla che serve ad accumulare sostanze organiche, riprodotte vegetativamente, mutate da steli sotterranei ispessiti. Il bulbo è costituito da un fondo di gambo piatto, fortemente accorciato, sul quale si sviluppano scaglie spesse, e al centro del bulbo vi sono i bambini reni. Rappresentante – arco tondo.

tuberosa le erbacce sono piante perenni che hanno tuberi che sono organi della loro riproduzione vegetativa. Rappresentante – spazzatrice.

Erbacce strisciantistrisciante – erbacce perenni che sono strisciante in superficie organi vegetativi (steli) – qualcosa tra un vero e proprio fiore steli e rizomi sotterranei, che sono destinati per la propagazione vegetativa. Nei nodi degli steli ci sono i reni e le foglie. Dalle gemme si formano germogli vegetativi che creano il loro sistema di radici indipendente. I rappresentanti delle erbe infestanti striscianti – oca Sanguinaria, Ranunculus repens, Glechoma Hederacea.

Lo sai? Una delle erbacce più comuni è il dente di leone, ma è ampiamente usata nella medicina popolare (purifica il fegato) e in cucina (cucinare insalate, marmellata, vino e la sua radice è la base per il caffè).

Piante parassitarie

Le erbacce parassite nel processo di evoluzione perdono la loro capacità di fotosintesi e la loro alimentazione avviene a spese della pianta ospite da organi speciali, polloni o haustori. Sugli steli delle piante ci sono ridotte scaglie di foglie (senza clorofilla), che proteggono i germogli generativi nelle prime fasi del loro sviluppo. Le infestanti parassite si riproducono per seme. Le piante parassite sono divise in radice e gambo rispetto al luogo di attacco dei parassiti alla pianta ospite. Piante parassitarie

radice

Piante parassite con fusti spessi semplici o ramificati, con foglie squamose di colore marrone. I fiori sono raccolti in un orecchio semplice. Un nuovo germoglio giovane si sviluppa dai semi, non raggiunge immediatamente la superficie del terreno, ma rimane in esso fino a quando non trova la radice di un’altra pianta ospite di cui ha bisogno, in cui penetra e forma un ispessimento – una crescita. Presto, i gambi del parassita sfondano da questo accumulo e gli steli della pianta culturale gradualmente appassiscono. Rappresentanti tipici dei parassiti delle radici sono la canapa della scopa e il broomrape di girasole.

gambo

Erbe infestanti
Queste sono piante parassite annuali e perenni, che sono assolutamente prive delle loro stesse radici e foglie. Solo uno stelo filiforme matura dai semi. Sulla superficie del terreno, trova la pianta ospite di cui ha bisogno per il cibo e lo succhia fino alla fine della sua esistenza. Tutti i parassiti della pianta dello stelo sviluppano bene fiori, frutti e semi. Rappresentanti di piante parassite di gambo – trifoglio di lino, campo di guardia, trifoglio e altri.

Lo sai? In natura ci sono estremamente pericolose per le erbacce della salute umana. Come ambrosia, verme, ciclagena, cicuta e assenzio.

In conclusione, una classificazione completa delle infestanti viene mostrata sotto forma di tabella:

Piante infestanti

Neparazitnye

parassita

giovanile

perenne

Progenie di radice

rhizomatous

Aste di base

Kistekornevye

bulboso

tuberosa

strisciante

gambo

radice

Annuals

biennale

effimera

Primavera presto

Primavera dopo

svernamento

Colture invernali

Il presente

opzionale