Il vaccino “La Sota” per i piccioni: applicazione, come piantare

La Sota
I piccioni contenuti in cattività, anche con una dieta a tutti gli efetti possono soffrire di malattie virali, i cui portatori sono uccelli selvatici.

Per questo motivo è necessario effettuare la loro vaccinazione – compreso il farmaco, che sarà discusso più avanti.

Scopri la composizione, lo scopo e l’uso corretto del vaccino La Sota.

Composizione e forma di rilascio

Distribuito in fiale da 0,5 cc. cm (a volte puoi trovare grossi volumi, fino a 4 cc). In una confezione 10 fiale, progettate per 100 dosi. La preparazione è una sostanza in polvere secca di colore giallo.
La Sota

La composizione è rappresentata dal ceppo della malattia di Newcastle, che è stato ottenuto sugli embrioni di pollo SPF (SPF, Specific Pathogen Free, – privi di composti patogeni specifici).

Il vaccino della produzione sia importata che domestica è rappresentato sul mercato. Il principale produttore straniero è la Germania.

Lo sai? I virus non sono esseri viventi, quindi non possono essere uccisi, possono essere solo disinnescati per un po ‘. Possono esistere per milioni di anni, dal momento che sono solo “coaguli” di sostanze chimiche con geni.

Indicazioni per l’uso

È usato esclusivamente a scopo preventivo per la vaccinazione contro la malattia di Newcastle (peste degli uccelli asiatici). Questa malattia virale viene trasmessa tra diversi uccelli, principalmente dall’ordine dei polli.
La Sota

Nelle istruzioni al vaccino, la descrizione della vaccinazione dei piccioni potrebbe non essere disponibile, ma ciò non esclude la possibilità di sviluppare la malattia in questi uccelli. Il farmaco non ha controindicazioni all’uso nei piccioni di varie specie.

Guarda le malattie dei piccioni che sono pericolosi per l’uomo.

Dosaggio e somministrazione

Considerare due metodi di somministrazione del farmaco, che sono adatti per il numero piccolo e grande di uccelli.

Metodo intranasale

Questo metodo prevede l’introduzione di un farmaco diluito attraverso la cavità nasale. È usato esclusivamente per il bestiame di piccole dimensioni.

La polvere viene diluita in 0,1 ml di soluzione di cloruro di sodio, quindi due gocce vengono aggiunte a una narice. Durante la procedura, la narice libera è ben coperta da un dito, in modo che la sostanza passi attraverso il nasofaringe, invece di farla tornare indietro.
La Sota

La vaccinazione si ripete dopo un decennio, quando l’immunità alla malattia scompare.

Importante! Per la procedura è necessario utilizzare una pipetta standard per farmacia, è vietato seppellire la siringa.

Percorso enterale

In presenza di un gran numero di piccioni a gocciolare la droga di ogni individuo è fisicamente difficile, quindi il vaccino viene allevato in acqua potabile e quindi offerto all’uccellino.

Nota che se durante il processo di riproduzione la polvere precipita, significa che hai acquistato un prodotto scaduto o inferiore, che è soggetto allo smaltimento.

Di sera, dalla casa dei piccioni, i carri armati con l’acqua vengono rimossi, così che al mattino l’uccello ha sete. La base viene utilizzata acqua bollita o filtrata. Non puoi usare la soluzione salina.
La Sota

Ogni piccione dovrebbe ricevere 1 ml di vaccino, quindi calcolare la quantità totale, quindi diluire la polvere in un tale volume d’acqua che l’uccello berrà in 4 ore. Non puoi prendere meno di 200-300 ml di liquido, altrimenti i singoli individui possono assorbire dieci volte le dosi, il che influirà negativamente sulla loro salute.

Dopo la vaccinazione, la tazza da bere viene accuratamente lavata. Se rimane una droga diluita, viene eliminata.

Importante! Dai da mangiare ai piccioni la vaccinazione può essere solo 90 minuti dopo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

“La-Sota” è vietato dare a un uccello nei seguenti casi:

  • la presenza di malattie progressive;
  • indebolimento dell’immunità;
  • uso di antibiotici, nitrofuran o sulfamidici.

Gli effetti collaterali si verificano solo negli animali giovani. Ci possono essere mancanza di respiro, malessere, appetito alterato. Nei piccioni adulti, “pobochka” è assente.
vaccinazione

Periodo di validità e condizioni di conservazione

Poiché il farmaco è un virus di Newcastle indebolito, deve essere conservato a una temperatura di 2-8 ° C in un luogo protetto da umidità e luce. La violazione delle condizioni di conservazione porterà a un deterioramento del vaccino oa gravi conseguenze, inclusa l’infezione.

Sarete interessati a conoscere le specie e le razze comuni di piccioni, quali razze si chiamano razze di carne e quali razze sono classificate come bestie. E anche conoscere le specifiche del contenuto di tali razze come piccioni di pavoni, piccioni uzbeki e turcomanni.

Ricorda che prima che tu non sia una cura, ma un virus vitale, quindi un farmaco scaduto o usato in modo incompleto dovrebbe essere prima bollito. Solo dopo questo, il vaccino può essere eliminato in qualsiasi modo.

Periodo di validità – 1 anno.
colomba

Il vaccino “La Sota” consente di escludere l’aspetto e la diffusione di un virus che può causare un enorme calo negli uccelli, quindi deve essere usato per prevenire la malattia virale in entrambe le grandi e piccole fattorie.

Lo sai? I rappresentanti dei post piccioni sono in grado di raggiungere velocità fino a 140 km / h e coprire una distanza fino a 3mila km.

È importante capire la differenza tra questo farmaco e la medicina, e anche agire secondo le istruzioni.