Le caratteristiche della coltivazione sono spinose: piantare e curare

susino selvatico
La prugna è cresciuta da molto tempo. È raro trovare una persona a cui non piacciono queste bacche invitanti e deliziose. Le prugne sono usate ovunque: da loro deliziose composte, marmellate, marmellate, salse risultano. La prugna può essere congelata e asciugata. E coloro che hanno una residenza estiva, possono coltivare una varietà di varietà di prugne, senza esercitare sforzi particolari. Una delle varietà interessanti di questa specie è spinosa.

Qual è la spinosa: caratteristiche biologiche

Le prime spine apparvero come risultato della selezione naturale, con la coesistenza di spine e specie selvatiche di prugna culturale. Questo risultato ha attirato l’attenzione degli allevatori, che hanno iniziato a produrre nuove varietà ibride.

Lo sai? Ternosliva nelle fonti letterarie appare come una specie di svolta. Persino Michurin chiamava le sue varietà coltivate di dessert dolce e acido.

susino selvatico
Ternosliva, o spinoso sterile, appartiene alla famiglia del Rosa, e la sua descrizione differisce poco dalla svolta. Si tratta di un cespuglio ramificato che cresce fino a 4 metri di altezza, o di un piccolo albero con forti germogli spinosi. Il principale vantaggio della spinosa è il raccolto stabile e abbondante.

Le foglie del cardo sono piccole (4,5 cm), oblunghe-ellittiche, seghettate lungo i bordi. Fiori singoli spinosi bianchi con un diametro di 1,5-3 cm, che si dissolvono prima delle foglie.

I frutti della prugna pungente sono sferici, blu scuro o neri con un rivestimento di cera grigia. La polpa è densa, verde, con un sapore agrodolce, piuttosto aspro. Bacche mature in agosto-settembre e tenere i rami fino all’inverno.

La differenza è il spinoso dalla spina

Per la maggior parte, il cardo ha conservato tutte le proprietà preziose della spina, sebbene i suoi frutti siano molto più grandi, meno acidi e più dolci nel gusto. Sì, e l’arbusto ha meno spine della spina.

susino selvatico
La composizione dei frutti delle spine differisce poco dalla virata.

Tuttavia, in una pianta selvatica, ci sono meno zuccheri – 5-6% (per i cardi – 12-14%) e più tannini e acidi.

Lo sai? Sulla venerabile età delle spine si dice che le ossa si trovano negli edifici di duemila anni fa.

Selezione del sito per piantare i cardi

Oltre la scelta della posizione sul sito per molto tempo non dovremo pensare – Tutte le varietà di spine crescono bene in qualsiasi parte del giardino. Anche se, secondo i giardinieri esperti, è meglio piantarlo sui confini del sito – in questo modo è possibile proteggere le piante rimanenti dal vento del nord. Inoltre, un tale schema di piantagione renderà più facile occuparsi di numerosi tiri.

I terreni non sono esigenti per il suolo, ma si sente meglio sui terreni argillosi.

Importante! Vicino alla spinosa non è consigliato piantare colture di valore – la pianta dà molta crescita.

Piantatura di piantine di piantine

Piantina di semenzale
Il sito per piantare i cardi si sta preparando in una settimana – scavare un sito e preparare pozzi (la profondità dipende dalla dimensione delle radici). Ogni buca è portato un secchio di compost, un cucchiaio di urea, un bicchiere di cenere e calce manciata (naturalmente, tutti i componenti devono essere accuratamente miscelati) e coperto con un foglio in cima. La distanza tra i box dovrebbe essere di 80-100 cm.

Le piantine sono spinose prima di piantare e vengono trattate con uno stimolatore di radicazione e poste in una fossa preparata riempita di acqua calda. La terra intorno delicatamente compresso e annaffiato. Perché i spinosi si affermino, l’età delle piantine dovrebbe essere di 2-3 anni.

Importante! Per garantire che il terreno non si insinui nel sito, quando lo si pianta, si può creare un ostacolo artificiale: seppellire ardesia o ferro per 1 metro.

Cura e coltivazione di alberi da frutto sono spinosi

Ternosliva: pianta senza pretese, resistente alla siccità e resistente al gelo, l’atterraggio e la cura dei quali non richiedono molto tempo e praticamente non causano problemi.

Cura del suolo

susino selvatico
Dopo la semina, il terreno circostante deve essere periodicamente allentato per facilitare l’accesso dell’ossigeno al sistema radicale. Inoltre, è necessario non dimenticare di annaffiare i cardi (solo non riempire, annaffiare se necessario) e rimuovere le erbacce.

Erba vicino alla falciatura del cardo, che va a posto come pacciame.

Applicazione di fertilizzanti

Dopo che il cardo inizia a dare i suoi frutti, per aumentare la resa deve essere alimentato una volta a stagione. Per questo scopo, verbasco o humus (verbasco 1 parte a 10 parti di acqua) – 1 kg sotto un cespuglio o fertilizzanti per cespugli – 70-80 g sotto un cespuglio.

Importante! Non superare le dosi raccomandate, poiché un eccesso di azoto può causare gengive.

Taglio di rami

Potare la spinosa è il processo più, forse, laborioso nella sua coltivazione. Ritaglia la pianta avrà tre volte a stagione. Ciò è necessario a fine marzo, a fine giugno e a fine luglio.

Potatura di spine
La primavera è spesa potatura sanitaria, rimuovere rami danneggiati e secchi. Per evitare ispessimenti, per garantire una sufficiente luce solare e l’accesso all’aria, nella variante cespuglio lasciare 4-5 rami fruttiferi. Se c’è un bisogno, o il cardo è cresciuto come una siepe, in primavera è possibile dare alla corona un aspetto attraente con l’aiuto della potatura di modanatura.

I germogli in crescita devono essere rimossi a livello del suolo.

Svernare il rospo

Poiché la ternosliva è resistente al gelo, non necessita di riparo dal freddo.

Tuttavia, la prugna pungente è più pericolosa del freddo, i nemici in inverno – i roditori. Per non danneggiare la pianta in inverno, è necessario calpestare la neve intorno ad essa, ed è possibile proteggere il tronco con un feltro o filo spinato.

Anche se il cardo è congelato, è ben restaurato a causa di germogli di pratambovyh e crescita radicale.

Descrizione dei gradi del rospo

Nonostante il fatto che una pianta così spinosa, molti siano inclini a percepire come selvaggi, in cultura è stata usata per molto tempo. Le varietà più famose si distinguono per l’alta resa e la resistenza al freddo:

  1. “Autunno”. Una varietà forte con frutti tondi-ovali di media grandezza.

    Il colore del frutto maturo è blu scuro, la polpa è succosa, verde. Differisce dalla maturazione tardiva.

  2. “A frutto grosso.” L’albero medio è alto 3-3,5 metri. Caratterizzato da fruttificazione precoce, autofecondità e resa (fino a 30 kg da un albero adulto). I frutti sono viola, rotondo-ovale. La polpa è un po ‘aspra, dolciastra. Matura tardi.
  3. “Burluksky”. Un albero basso che inizia a dare frutti rapidamente. Resa per albero – 20-25 kg. I frutti – viola scuro, maturano a settembre.
  4. “Il blu di Tenkovskaya”. Albero di mezza età I frutti sono di media grandezza (14 g), di forma ovale, blu scuro. Maturazione a settembre. La polpa è succosa, dolce-aspra.
  5. “Uzbeko”. Piccoli alberi da raccolto (20-25 kg). I frutti maturano a settembre e nella forma matura hanno un colore nero-violetto.
  6. “Grandi frutti fruttati”. Una pianta debole che cresce a 2,5 m I frutti maturano ad agosto, in forma matura sono viola scuro, leggermente aspro. Resa – 12 kg dall’albero.
  7. “Il Volga”. Inizia a dare i suoi frutti in 4-5 anni. Il raccolto cede ogni anno. Varietà autofecondata con buon gusto. Frutta – blu scuro con uno spesso strato di luce. In forma matura, le bacche non hanno astringenza, agrodolce.
  8. “Colpendo.” Slaborsloe, albero arborescente. I frutti sono piccoli, maturano in agosto-settembre. In forma matura, le bacche hanno una sfumatura nera e blu.

Proprietà utili di reticolo

Ternosliva contiene un gran numero di vitamine, acidi, tannini, minerali, zuccheri e quindi porta molti benefici

Lo sai? In alcuni paesi, il primo e il secondo piatto vengono addizionati come un acidulante, mentre in Francia i frutti immaturi vengono marinati e producono un prodotto simile al gusto dell’ulivo.

In scala industriale, la spina viene utilizzata per la preparazione di aceto e nella produzione di bevande alcoliche. Le ossa di spine vanno alla produzione di carbone attivo.

Inoltre, il cardo contiene una grande quantità di vitamina C – ancor più che nel ribes nero, e le foglie della pianta possono essere prodotte e bevute come tè.

susino selvatico
Ha trovato applicazione di cardi e in medicina – viene utilizzato nella produzione di farmaci per il trattamento di malattie dei reni, della vescica, dei problemi dell’apparato digerente e della rimozione dell’infiammazione nella cavità orale.

Nella medicina popolare Damson frutta è usata come astringente per diarrea, brodi dalla corteccia e le radici – come febbrifugo, ei fiori sono usati come un diuretico, diaforetico e lassativa.

Lo sai? Dei frutti e delle radici dei cardi, si prepara la pittura rossa.

Le spine crescenti sul sito porteranno vero piacere ai giardinieri. Un piccolo sforzo per prendersi cura di lei restituirà un ricco raccolto. Questa bella donna è degna di prendere un posto onorevole nel paese.