Mughetto maggio

Mughetto maggio
“Bright May greetings” – è così che si canta in una vecchia canzone ingenua su come belle invece di chic rose, tulipani o gigli per ricevere in dono un bouquet “modesto” di teneri e fragranti mughetti. Purtroppo, questa popolarità dei fiori della foresta primaverile ha portato a un risultato triste: il loro numero in natura è diminuito così tanto che la pianta a un certo punto ha persino minacciato di scomparire completamente.

Descrizione botanica

Il mughetto May, chiamato anche Convalia (nome latino di Convallária majális) è una pianta erbacea perenne di bassa statura (15-35 cm), appartenente alla famiglia degli asparagi.

La sua porzione superficiale è di due (talvolta tre) molto grande ampio luminoso basali foglie verdi lanceolate o forma ellittica con estremità appuntite di sotto del quale sono foglie di base quasi impercettibili, e va loro lungo, solitamente foglie, almeno – lascia un filiforme – stelo con una spazzola di fiori.

L’infiorescenza viene posta in estate per il prossimo anno in un grande rene situato nella parte superiore del rizoma. Il numero di fiori sull’infiorescenza varia tra i sette ei venti, tutti, di regola, di fronte a una direzione.

I fiori si trovano su lunghi pedicelli ricurvi, che terminano con brattee. Perianzio bianco o rosa pallido, ha la forma di una campana a sei lobi arrotondata, abbassata verso il basso. La dimensione del fiore è piccola: lunghezza da 4 a 9 mm, larghezza – da 3 a 7 mm.

Video: una descrizione del mughetto di maggio

La famiglia degli asparagi comprende anche piante come yucca, hosta, giacinto, agave, chlorophytum, asparagi, dracaena, ago e cordillina.

All’interno della “campana” ci sono sei stami. Blossoms Konvaliya maggio giorno e mezzo a due settimane alla fine della primavera, e questo giustifica il suo nome (nel periodo di fioritura della pianta è aspetto molto decorativo e ha un aroma sottile e delicata, il resto della stagione, in generale, non attirare l’attenzione a se stessi).

Lo sai? Toccando i fiori con teste graziosamente calate hanno dato vita a molte leggende, in un modo o nell’altro che collegavano l’origine del giglio della valle con le lacrime femminili che cadevano a terra. I cristiani credono che le “goccioline” bianche come la neve simboleggiano le lacrime della Vergine Maria, in lutto per il Salvatore; gli slavi credevano che la pianta crescesse dove la principessa del mare era triste per Sadko, che la lasciò per amore terrestre; e la parabola ucraina collega l’aspetto di un fiore con le lacrime di una ragazza anonima che aspetta la sua amata da una campagna militare. E solo negli antichi romani le “campane” bianche come neve erano associate a gocce di sudore, prosciugate dal corpo di Diana, la giovane dea della caccia, quando scappava dai fauni inseguitori.

Mughetto maggio

Dopo la fioritura, un frutto rotondo rosso brillante con un diametro da 6 a 8 mm è formato da un’ovaia rotonda, all’interno della quale vi sono uno o due semi, anch’essi di forma arrotondata. La bacca rimane sulla pianta abbastanza a lungo.

Il sistema radicale del convoglio è frontale, composto da molti piccoli processi che si estendono orizzontalmente sotto la superficie della terra e gettano le foglie più basse, da cui successivamente si formano nuove piante. Oltre a questo metodo di riproduzione vegetativa, è anche possibile seminare, ma dal seme il giglio della valle cresce molto a lungo e il fiore inizia non prima del settimo anno.

Nome nazionale

Per la sua forma insolita e l’aroma delicato, i mughetti sono uno dei fiori più popolari, che sono stati a lungo amati dalla gente. Non sorprende che la gente abbia dato a questa pianta una serie di soprannomi affettuosi, che riflettono non solo le sue caratteristiche esterne, ma anche le proprietà utili che possiede.
Mughetto maggio
Ecco alcuni di questi nomi che sono sopravvissuti fino ad oggi:

  • Maggio giglio;
  • giglio di campo;
  • una campana della foresta;
  • linguaggio forestale;
  • lingua canina;
  • sale di sale;
  • le orecchie di lepre;
  • Primo Maggio;
  • giovani;
  • un frigorifero;
  • lavare l’erba;
  • erba degli occhi;
  • il colpevole;
  • camicia;
  • landushnik;
  • Gladyshev;
  • piume di prato;
  • cohosh nero;
  • mal di schiena;
  • argentiere;
  • goccioline di neve;
  • campane di Maria.

Mughetto maggio

Lo sai? È interessante notare che la moderna nome latino delle piante sopravvissute dai tempi del medico e naturalista svedese Carl Linneo (1707-1778), il quale, a sua volta, ha modificato l’antico nome romano di un fiore – giglio della valle (lilium convallium). E in inglese, danese, spagnolo e alcune altre lingue, mughetto e oggi letteralmente chiamato giglio delle valli (mughetto, Lirio de los Valles e così via. D.).

Non meno interessanti sono i nomi dati alla pianta da altri popoli. Ad esempio:

  • per i bulgari, il mughetto è “le lacrime della ragazza”;
  • i cechi – “bun”;
  • i tedeschi hanno la “campana di maggio”;
  • tra i polacchi – “l’orecchio di un cervo” (a causa della forma di foglie che è simile all’orecchio di un cervo);
  • i francesi e gli italiani – “mughetto” (rispettivamente, muguet e mughetto).

Mughetto maggio

Dove cresce il mughetto

Un mughetto non è invano chiamato il giglio delle valli. Questa pianta preferisce aree poco ombreggiate (ma allo stesso tempo ben illuminate) e alluvionali con un terreno molto umido e fertile con un livello di acidità neutro.

Si verifica sia nelle foreste di conifere, sia nelle foreste decidue o miste, nelle foreste di querce, nelle radure, tra i cespugli, nel muschio, crescendo in aree abbastanza ampie. I “vicini” preferiti sono pini, querce e pioppi. A volte puoi vedere le radure del mughetto in aree aperte, ma tali luoghi per un fiore non sono adatti.

L’area di distribuzione del mughetto copre l’intera Europa e il Caucaso territorialmente, inoltre, può essere trovato in Nord America, Anatolia, Asia orientale e Cina. A rigor di termini, le normali condizioni naturali per la pianta sono l’emisfero settentrionale, una zona di clima temperato.
Mughetti
In Russia, oltre alla sua parte europea, il mughetto cresce nella Siberia orientale e in Estremo Oriente, in particolare nelle Primorye, nell’Amur e nella Transbaikalia, a Sakhalin e nelle isole Curili.

Raccomandiamo di leggere come coltivare i gigli della valle nel giardino.

È chiaro che un territorio così vasto di distribuzione assume condizioni naturali diseguali, quindi, adattandosi, la pianta ha subito nel corso dei secoli alcune peculiarità di specie.

Di conseguenza, a seconda del luogo di crescita, sono suddivise quattro varietà di mughetto:

  1. Convallaria majalis transcaucasica – una pianta comune nel Caucaso settentrionale, nella Transcaucasia e in Turchia. Convallaria majalis transcaucasica
  2. Convallaria majalis keiskei (giglio della valle Keyzke) – Cresce in Transbaikalia, in Estremo Oriente, in Mongolia e in Indocina. Convallaria majalis keiskei
  3. Convallaria majalis (mughetto “ordinario”) – l’area è l’Europa e il Caucaso. Convallaria majalis
  4. Convallaria majalis montana (mughetto di montagna) – Parente americano del “nostro” mughetto. Convallaria majalis montana
Importante! Rosa, giglio della valle, che spesso può essere trovato sul mercato dei fiori come una particolare specie rare di piante, è in realtà un prodotto di marketing. In natura, il mughetto rosa, così come l ‘”uccello blu”, non esiste. V’è un ibrido speciale Konvaliya e il tulipano, si presenta come un giglio della valle, ma con fiori rosa (questa pianta si chiama Tsutsumi), ma con il pretesto di piante rare può anche vendere Wintergreen – un fiore molto diverso, come un giglio della valle è molto remota e, in ogni caso, non avendo né le sue proprietà utili, né l’aroma caratteristico.

Va detto che i gigli della valle sono stati a lungo coltivati ​​con successo dagli umani, il che ha permesso non solo di preservare la specie che ha ridotto la sua popolazione, ma anche di far emergere molti nuovi ibridi di varie sfumature, dimensioni e forme.
Mughetto maggio

Perché il mughetto è elencato nel Libro rosso

Tenendo conto degli habitat preferiti e delle notevoli qualità decorative, non sorprende che la popolazione dei mughetti del pianeta con lo sviluppo del progresso tecnico abbia iniziato a diminuire drasticamente.

Da un lato, questo è in gran parte dovuto alla massiccia deforestazione e la costruzione di nuovi insediamenti, dove fino a poco la natura è rimasta vergine, e, d’altra parte, i mazzi di fiori delicati, toccando glorificato in canzoni e poesie nascono godere di popolarità e la domanda ha continuato come noto, dà luogo a una frase.

Inoltre, lo stock è ampiamente usato in medicina e profumeria, e anche questo non contribuisce ad aumentare la sua popolazione. In una parola, è del tutto naturale che il mughetto sia stato incluso nel Libro Rosso dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura in una certa fase, come una pianta in pericolo e bisognosa di protezione.
Mughetto maggio
Non si può dire che questo abbia portato alla fine del taglio incontrollato dei fiori “sui grappoli”, li hanno appena venduti con cautela, guardandosi intorno e temendo una multa amministrativa. La fiducia nell’illegalità di tali azioni per molti anni ha messo radici nelle menti delle persone, sebbene oggi queste paure siano già infondate.

Importante! Attualmente, il giglio della valle non è incluso nella composizione delle piante elencate nel Libro rosso.

In effetti, durante quegli anni, mentre il convoglio era sotto protezione ufficiale, riuscì a ripristinare in modo significativo la sua popolazione. E se tratti con cura il fiore di campo, cercando di non danneggiare il sistema radicale durante il taglio, un piccolo bouquet può essere portato con te dalla foresta, e questo non causerà danni alla natura.

Un’altra cosa è che non è necessario abusare di questo (e ancor più di trasformarlo in business), altrimenti già nel prossimo futuro l’impianto dovrà nuovamente essere inserito nel Red Book.
Mughetto maggio

Velenosità della pianta

Come molte altre piante medicinali, il convoglio è velenoso. E mortale. La sostanza più pericolosa contenuta nel giglio della valle è il glicoside, konvallyatoksin. È assolutamente in tutte le parti della pianta, ma la più alta concentrazione di veleno è contenuta nel frutto.

Queste piante medicinali come la belladonna, occhi d’aria, Fraxinella, rosmarino selvatico palude, globeflower, pastinaca mucca, campo larkspur edera, tasso, campo larkspur, Sambucus racemosa, anemone ranuncolo, la cicuta, colchicum sono anche velenosi.

L’avvelenamento da tossina di Convalley è indicato da:

  • nausea;
  • dolore acuto nell’addome;
  • oscuramento negli occhi;
  • mal di testa;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • aritmia;
  • rallentamento dell’impulso;
  • deterioramento della vista;
  • perdita di coscienza.

Mughetto maggio

Importante! Solo un paio di bacche rosse, inghiottite da un uomo, possono costargli la vita. Avvelenamento severo si verifica spesso anche nei gatti domestici, e l’animale può essere avvelenato, pur avendo sistemato l’acqua velenosa dal vaso, dove c’era un profumo fragrante.

In assenza di assistenza immediata e adeguata, l’avvelenamento da mughetto può causare l’arresto cardiaco, quindi la prima cosa che deve essere fatta contemporaneamente alla chiamata del medico è quella di lavare immediatamente lo stomaco.

applicazione

Non importa quanto sia bello il mughetto, i mazzi decorativi primaverili non sono la sfera principale dell’utilizzo della pianta. L’applicazione della legge è molto più ampia e diversificata.

Nel giardinaggio e nella progettazione del paesaggio

I giardinieri ei giardinieri amano molto l’equestre e, nonostante l’abbondanza di varietà ornamentali di piante, l’ordinario mughetto, che cresce in natura, non rinuncia alle sue posizioni.
Mughetti in giardino
Gli esperti sostengono che non è necessario acquistare un impianto, è abbastanza possibile scavarlo nella foresta più vicina. Fallo al meglio in bassa stagione (ovviamente, non nel periodo di fioritura) e non dimenticare di usare i guanti per evitare l’avvelenamento.

Il vostro giardino è anche decorare magnificamente piante erbacee quali gelipterum, Imperata cylindrica, levkokorina, veronicastrum, scagliola, cipresso euforbia, chiodi di garofano pennuto, Bugloss, Bidens, knifofiya, morto ortica, arenariya, penstemon e aster alpino.

Selezioniamo la boccola più adatta, pausa nella scapola alla radice, essere sicuri per afferrare i rizomi frammento, rami sottili e gemme da cui prossimo aumenterà steli. Per utilizzare i semi per l’allevamento di posti letto – non è una buona opzione, piante da fiore come detto sopra, non passerà molto tempo.

I mughetti sembrano grandi sulle aiuole (soprattutto in combinazione con oggetti effimeri ed effimeri), vicino a laghetti artificiali e lungo i cordoli.
Mughetti in giardino
L’unico problema con la coltivazione del konvaliya è il suo tremolante atteggiamento verso la luce e l’umidità. Nei luoghi soleggiati questa pianta non si abituerà, ma se hai bisogno di decorare un luogo appartato all’ombra di alberi o piccoli arbusti, allora è difficile immaginare qualcosa di meglio di questo tenero fiore.

È necessario solo accertarsi in anticipo che la terra contenga una quantità sufficiente di humus, per questo è necessario posare uno spesso strato di foglie cadute sul terreno un anno prima di piantare e lasciarlo marcire per l’inverno.

In profumeria

Molte donne ricordano il profumo “Lily of the Valley Silver” marchio “New Dawn”, molto popolare negli anni 80 del secolo scorso. Nel cuore della loro fragranza, come puoi immaginare, giacciono le note raffinate della gamba del cavallo.

L’odore del giglio della valle, delicato, dolce e casta, molto ci attrae a questo fiore, ma ciò che è così ampiamente usato dai profumieri, infatti, con questo giglio delle valli ha ben poco in comune.
Mughetto in profumeria

Importante! Mughetto contiene una piccola quantità di olio essenziale, e pertanto non può essere utilizzato nella fabbricazione di profumi. “Landysheva” Note ha scelto artificialmente composizione consiste di diversi altri oli essenziali, in particolare, di rosa e fiori d’arancio, ylang-ylang e altri. Per questo motivo, tra l’altro, “giglio” nei prodotti di varie aziende possono “suono” è molto diversa .

Le note fragili, tremanti e liriche di questa fragranza in combinazione con altre linee floreali sono solitamente utilizzate nei profumi delle donne, perché il sesso più forte questi profumi sono molto meno adatti.

Tra i sapori più famosi in cui è presente il mughetto, vale la pena menzionare:

  • “Diorissimo”, “Jadore” e “Poison Hypnotic” di Christian Dior; «Diorissimo»
  • “Fleur de Crystal” di Lalique;
  • “Piaceri” di Estee Lauder;
  • “Invidia” di Gucci;
  • “Miracle So Magic!” Di Lancome;
    Lo sai? Nel Medioevo era considerata Konvaliya emblema della medicina, e più precisamente, uno dei suoi rami – la terapia. Non c’è da stupirsi Niccolò Copernico, che oggi conosciamo soprattutto come l’autore del sistema eliocentrico del mondo, e contemporanei più valutati come un professionista, uno dei famosi ritratti in possesso di un mazzo di fiori di giglio simbolo della valle.
  • “Emporio” di Giorgio Armani;
  • “Hugo Pure” di Hugo Boss;
  • “Pour Femme” di Bvlgari;
  • “1881” di Cerruti; «1881» di Cerruti
  • “One Summer” di Calvin Klein;
  • “Idylle” di Guerlain et al. Idylle di Guerlai

Sì, e anche nel famoso “Chanel No. 5” ci sono note sottili di mughetto.

Nella medicina popolare

Ma, forse, la direzione più importante nell’uso della legge è ancora la medicina. E, a differenza di molte altre piante che hanno proprietà medicinali, non solo la gente.

Maydel è usato nell’industria farmacologica di tredici stati. Le materie prime medicinali allo stesso tempo sono tutte parti della pianta, compresi i fiori, motivo per cui viene solitamente raccolta al momento della fioritura.

I preparati fatti da una pianta sono usati per trattare:

  • malattie del sistema cardiovascolare (cardiopatia, ipertensione, insufficienza cardiaca, tachicardia, insufficienza circolatoria acuta nel secondo e terzo tipo);
  • edema (compreso durante la gravidanza e la menopausa);
  • interruzione del sistema endocrino;
  • epilessia;
  • la paralisi;
  • alcune patologie del tratto gastrointestinale (ad esempio, come coleretico in colecistite o diuretico in ascite);
  • disturbi nervosi, mal di testa.

Video: proprietà curative del mughetto

I guaritori tradizionali, in generale, usano lo stesso termine nelle stesse aree dei dottori laureati. In combinazione con la valeriana e il biancospino, il mughetto è molto rassicurante e allevia il dolore.

Per normalizzare la ghiandola tiroidea, la pianta viene prodotta con prezzemolo e cocklebur. Questo stesso agente è usato per le malattie cardiovascolari. Fiori freschi di mughetto, mescolati con foglie di ortica, vengono applicati come compresse agli occhi nel glaucoma.

Per normalizzare il lavoro della ghiandola tiroidea vengono utilizzati anche crescione, zyuznik, irgu e trifoglio bianco.

Eppure, dal momento che la pianta è classificata come altamente tossica, è molto pericoloso utilizzarla solo per il trattamento. Un mughetto a maggio è una pianta misteriosa. Dentro delicato e tremante all’esterno e mortalmente velenoso, questo fiore è avvolto da un enorme numero di leggende e miti.
Mughetti

Vedi le proprietà utili e curative del mughetto di maggio.

Il suo aroma è presente in molti prodotti delle più famose marche di profumi, ma la pianta stessa non viene utilizzata per la loro produzione. È considerato una specie in via di estinzione, ma il fiore è escluso dal Libro Rosso. In effetti, ci sono diversi tipi di konvaliyi, ma ufficialmente ce n’è solo uno.

Lo sai? I residenti del Kuban hanno appositamente gettato i mughetti attorno alle loro case, all’interno e all’esterno del perimetro del recinto, per proteggere l’abitazione dal malocchio.

In breve, un giglio della valle, si può parlare molto, ma ancora meglio – semplicemente godersi la bellezza di questo fiore squisito maggio mentre si cammina nei boschi, senza cedere all’impulso crudele e insensata di strappare in su e mettere in un vaso. L’unico modo per mantenere il simbolo principale della primavera per le generazioni future!