Nutrire i maialini da latte: principi e regole di base

La salute dei suini dipende dalla loro alimentazioneLa salute e il pieno sviluppo dei suinetti dipende interamente dalla qualità della loro alimentazione. Le razze moderne di maiali sono caratterizzate da elevata vitalità e forte immunità, la loro giovane crescita è resistente alle malattie e cresce rapidamente. Di regola, nel corpo dei maiali sono ben sviluppati e funzionano perfettamente tutti gli organi e sistemi, ma lo stomaco mal sviluppato. Pertanto, la loro alimentazione ha una serie di caratteristiche.

Che cosa esattamente prenderemo in considerazione in dettaglio in questa pubblicazione.

Breve descrizione

Una corretta alimentazione nei primi mesi è particolarmente importanteLa vitalità e la crescita ottimale dei suinetti dipendono principalmente dalla corretta organizzazione della loro nutrizione nei primi mesi di vita. Di norma, sono nati forti, hanno ben sviluppato tutti gli organi e funzionano perfettamente con i sistemi di supporto vitale interno. Ma allo stesso tempo, gli esperti sottolineano che lo stomaco dei maialini è piccolo e debole, quindi, nonostante abbiano un intestino perfettamente sviluppato, è necessario avvicinarsi con competenza e attenzione all’organizzazione della loro alimentazione. Come fare questo, considereremo in dettaglio in questo articolo.

La crescita ottimale e lo sviluppo positivo dei suinetti dipendono principalmente dalla qualità del cibo consumato e il fattore decisivo è il latte materno. 60 giorni di aspirazione di qualità consentono ai neonati di raggiungere 18 kg, e talvolta anche di più. Il peso minimo di tali suinetti è di circa 15 kg.

A questo punto, l’aspirazione dovrebbe essere frequente a intervalli da 30 minuti fino a 1 ora, perché il ventricolo del bambino è molto piccolo. Entro 10 giorni, le sue dimensioni, come il volume dell’intestino tenue, aumentano di tre volte.

Nei lattonzoli, lo stomaco è ancora fisiologicamente immaturoL’immaturità fisiologica dello stomaco sta nel fatto che il suo ambiente non è sufficientemente acido per combattere la flora patogena. Fino a 3 settimane di età non produce abbastanza pepsina e acido cloridrico libero. Questa è la causa principale della sedimentazione del latte, che è accompagnata dall’azione proteolitica. Un tal stomaco non possiede proprietà battericide, ma in questo caso si nota l’alta attività della tripsina prodotta dal pancreas.

Uno stomaco pieno, fisiologicamente maturo diventa dopo 2 o 2,5 mesi, in esso il contenuto di acido cloridrico non è inferiore a 0,2% e la pepsina ha già un effetto proteolitico. Insieme a questo acido pancreatico produce succo, l’effetto proteolitico di cui è inferiore di 1,5 o 2 volte.

razione

La prima somministrazione di suinetti avviene 2-3 ore dopo la nascita. I primi tre giorni di neonati sono alimentati solo colostro e latte materno, vengono digeriti del 98% o 100%. Da loro, i bambini ricevono tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere e stare bene.

Gradualmente bisogno di nutrireI bambini di 12 o 15 giorni non sono abbastanza latte materno, specialmente quando il nido è grande. Pertanto, vengono gradualmente alimentati 1-2 ml di ferroglucina o ferodex (vengono iniettati per via intramuscolare). Viene offerta una miscela di 2, 5 g di solfato ferroso, 1 g di solfato di rame e 1 l di acqua bollita. Con questa soluzione viene trattata la mammella (se i maialini succhiano bene), viene aggiunta anche all’acqua potabile o ai mangimi. La soluzione può essere somministrata con acqua sin dai primi giorni di vita. Tale esca è una buona prevenzione dell’anemia, previene la riduzione dell’emoglobina e previene parzialmente la riduzione dei globuli rossi nel sangue. Tutti questi disturbi si verificano nei bambini a causa della mancanza di ferro mentre consumano solo il latte materno.

Per la prevenzione dei suinetti 3 o 5 giorni dare soluzioni di solfato di ferro e solfato di rame, così come argilla pre-raccolto rosso o zolle (la mano animali giovani in piccole aziende private). Dal momento che le 2 settimane di età maiali al giorno per 1 kg di peso vivo inizia in ritardo 0,3-1 g di calcio e di 0,2-0,6 g di fosforo, si rende necessario integrare la dieta con il gesso rosso, farina di ossa e carbone. Niente di tutto questo è mescolato e ha permesso di separare.

Gli specialisti prestano attenzione affinché gli alimentatori di neonati siano sempre puliti.

Gli alimentatori devono essere pulitiI maialini 6 e 8 giorni stanno gradualmente iniziando ad essere insegnati a mangiare foraggi misti. Il primo ad introdurre orzo fritto, mais o farina d’avena, oltre a piselli. Per grigliare è necessario fino a quando il rossore e la rottura del guscio di superficie. Mangiarlo, imparano a masticare, sviluppare i denti, allenare il sistema muscolare masticatorio e anche a stimolare la salivazione.

Successivamente, ai bambini viene offerto un porridge da una miscela di mangimi concentrati. Cuccioli di 12 e 15 giorni vengono nutriti con carote rosse e in seguito (il 20 o il 22 ° giorno) offrono altre piantine e meloni.

Gli specialisti prestano attenzione al fatto che nei bambini dall’età di 6 giorni fino a 28 giorni i denti vengono tagliati, quindi provano un forte prurito. A causa di ciò, masticano i muri delle partizioni e scavano anche il pus per trovare qualcosa di solido, spesso questo è un tentativo di diarrea. Per evitare tali conseguenze, i cibi solidi vengono introdotti nella dieta, le cui norme sono stabilite a livello centrale nell’azienda o nell’allevamento di bovini.

È necessario combinare una corretta alimentazione e curaSi possono ottenere buoni risultati combinando la corretta alimentazione dei suinetti con un’assistenza competente per loro. In estate vengono portati fuori al sole e hanno abbastanza luce solare, e in inverno in un porcile i maialini vengono irradiati con l’ultravioletto in dosi ammissibili.

I maiali di due mesi vengono ceduti dalla madre e nutriti da adulti. Applicare due tecniche principali di scomunica:

  • immediatamente dopo 60 giorni dal momento della nascita;
  • per alcuni giorni.

La scrofa per un po ‘viene presa dal campo e poi restituita. Allo stesso tempo, i volumi di foraggio diminuiscono gradualmente e il latte diventa più piccolo. Gli intervalli tra l’alimentazione dei maialini da latte sono aumentati e la frequenza di alimentazione è ridotta a 1 volta al giorno. Dopo di ciò, la madre viene tolta dallo stallo e i bambini rimangono soli.
Nelle condizioni di allevamento industriale, viene praticata la precedente separazione dei suinetti di 3 o 4 settimane, sono necessariamente pesati e ordinati in gruppi.

vitamine

In estate i giovani animali possono nutrire ogni sorta di cibo verde – per loro è la principale fonte di vitamina A. Sono disposti a mangiare erba medica, barbabietole e carote, oltre al trifoglio. In loro spesso concentrano concentrati.

La fonte più ricca di vitamine e oligoelementi esperti considerano il grano germogliato, che è appositamente preparato. Grani pre-imbevuti di cereali e legumi sono sparsi uniformemente in un luogo caldo e ben illuminato, cominciano a produrre germogli. Il grano può essere alimentato quando i germogli raggiungono 5 cm. Il valore massimo del cibo è di cereali con germogli non superiori a 10 cm.

Ai bambini viene somministrato olio di pesce come fonte di vitamina A ed E.

poppa

L’alimentazione aiuta i neonati a crescere e crescere velocemente. Pertanto, nel campo hanno contenitori speciali e bevitori. Nel contenitore mettete il gesso triturato (un importante additivo minerale), così come la zolla, il cui consumo è saturo di elementi minerali contenuti in radichette e particelle di terreno. Viene raccolto in estate sotto forma di strati 5-8 cm, e conservare in un luogo caldo e asciutto. Ad una cucciolata viene dato uno strato del peso di 1,5 kg. Tale esca inizia dal 1 ° o 2 ° giorno dopo la nascita di un maiale.

Se il latte materno non è sufficiente, al giovane viene dato un latte senza mucca senza contaminanti. I bambini 20 giorni dalla nascita allo svezzamento danno un ritorno, prima per 150 grammi, quindi, più vicino allo svezzamento, aumentano la quantità a 1000 grammi (non meno di 700 g).

Cibo, bevande, piatti e bevitori devono essere puliti.

Di norma, per un porcellino per l’intero periodo di allattamento è:

ritorno 15-25 kg;

concentrati di 15-20 kg;

foraggio succoso 5-10 kg (principalmente patate, barbabietole, zucca);

Polvere di fieno 0,5-1,5 kg.

I maialini vengono alimentati con carbone di legna, che è facile da cucinare nella propria fattoria, così come bricchette o farina di erbe. Cucinano il porridge e li diluiscono con il latte o il contrario. Prima di alimentare i concentrati devono essere accuratamente macinati, e con orzo e chicchi d’avena – rimuovere il film.
I cuccioli di 8 giorni sono utili per dare patate bollite e schiacciate, diluite con latte.

Al momento della scomunica (a 2 mesi), i neonati dovrebbero cercare di abituarsi a tutti i prodotti di alimentazione, quindi possono facilmente tollerare la separazione dalla madre.

acqua

Il regime di bere è organizzato sulla base del calcolo di 165-200 g di acqua al giorno per 100 kg di peso vivo. L’acqua dovrebbe essere sempre fresca (viene cambiata 3 volte al giorno), pulita e non fredda (circa 12-15 C). Viene dato dai primi giorni di vita, il latte materno grasso (8% di grasso) causa ai bambini tanta sete che sono pronti a bere acqua sporca e persino urina.

Tariffa giornaliera

La scomunica dovrebbe essere gradualePrima di svezzare i bambini dalla madre, è necessario insegnare loro a mangiare tutti i tipi di cibo. Altrimenti, dopo essersi separati dalla madre, sperimenteranno la fame o consumeranno una grande quantità di cibo che non possono riciclare completamente. Di conseguenza, sullo sfondo di molti fattori di stress, inevitabilmente associati alla separazione dalla madre, ci sono disturbi digestivi e gastrointestinali, che possono essere dannosi per il bambino.

La quantità di sostanze nutritive per un maiale è determinata dal peso, dall’età e dall’intensità della crescita. Per ogni 100 kg di peso vivo di suinetti da 20 kg e oltre (non più pesanti di 40 kg) dare 5,5-6 k unità. In questo caso, 1 k. dovrebbe rappresentare 120 g di proteine ​​digeribili e non più materia secca 4-4,5 kg.

maialini scomunicati alimentati con miscele speciali, ci sono prodotti animali e vegetali, con alimentazione nutrizionalmente secca dovrebbe variare da 80% al 90% della quantità totale di mangimi, il restante 10% sono mangimi verde e saporito.

Dopo lo svezzamento dei maialini per i primi 12-15 giorni vengono alimentati allo stesso modo della madre, quindi gradualmente passare a 2 e 3 pasti al giorno con 1 x 1 cibo inumidito, aggiungendo nuovi alimenti, microelementi e vitamine alla dieta.