Nutrire per i vitelli

Nutrire per i vitelli
Ai vecchi tempi le mucche nutrivano solo erba di prato, e in inverno – fieno, prudentemente preparato per loro dal proprietario. Tuttavia, nella nostra era tecnica di opportunità per salvare questo modo di nutrire il bestiame rimane meno, e nelle condizioni di una grande azienda agricola o di un caseificio, non esistono.

Per questo motivo, gli allevatori di bovini hanno da tempo incluso nella dieta dei loro animali domestici una varietà di alimenti di combinazione. Sono anche usati per nutrire i vitelli, ma la corretta alimentazione dei giovani ha le sue caratteristiche, che devono essere prese in considerazione al fine di evitare il verificarsi di disturbi intestinali e altri problemi con il sistema digestivo nei vitelli.

Vantaggi e svantaggi dell’alimentazione del bestiame con foraggi misti

I vantaggi dell’uso di foraggi misti nella formazione della razione di bestiame sono evidenti. In particolare, i vantaggi di questo tipo di cibo sono che:

  • comprende tutti gli animali necessari sostanze (proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali) per far avanzare il noto concentrazione contadino, e questo, a sua volta, significa che la capacità di pianificare e regolare la dieta mucche, a seconda di determinate circostanze (il periodo di stallo, alimentazione di tori-produttori, femmine gravide, vitelli di diverse fasce d’età, animali malati o indeboliti, ecc.);
  • Nutrire il vitello

  • fornisce agli animali la massima quantità di sostanze nutritive con un apporto minimo di mangime;
  • permette “di forzare” la mucca a mangiare quei componenti che sono importanti per la sua salute, che l’animale rifiuta di mangiare nella sua forma pura;
  • molto ben assorbito;
  • facile da dosare;
  • ha eccellenti qualità gustative ed è quasi completamente mangiato dagli animali (le perdite sono minime);
  • Scopri quanto pesano in media una mucca, un toro e un vitello e come determinare il peso degli animali domestici senza pesi.
  • aumenta l’immunità dei bovini, fornisce una protezione aggiuntiva contro molte malattie;
  • migliora le qualità riproduttive degli animali;
  • è presentato in un’ampia varietà di forme, consistenza (granulometria) e composizione, che consente di scegliere la variante ideale per un animale di qualsiasi età e scopo;
  • è sicuro dal punto di vista sanitario, meno inquinante il trogolo non contiene microrganismi patogeni che possono essere presenti in alimenti naturali (fieno, erba, scarti alimentari) – conseguente mucche meno malate, vitelli ridotta percentuale di mortalità;
  • semplifica la procedura di pulizia del fienile, che contribuisce a una maggiore produttività del lavoro e minori costi per l’intero processo produttivo (aumento della redditività del business);
  • Nutrire i vitelli

  • è facile da trasportare e comodo da riporre, poco è danneggiato, anche in condizioni di alta umidità o basse temperature, e occupa uno spazio minimo (rispetto allo stesso fieno);
  • consente di migliorare gli indicatori quantitativi e qualitativi di carne e latte con l’uso più razionale di tutti i fondi spesi per i mangimi.
Importante! E ‘dimostrato che l’uso di mangimi, specialmente in combinazione con integratori vitaminici può aumentare la produttività dei bovini (aumento di peso, la quantità di latte e il suo contenuto di grasso) nel quarto, e talvolta un terzo rispetto alimentazione una dieta naturale. Così, ad esempio, l’ingrasso degli animali giovani al peso della macellazione dovuto all’uso di moderne miscele di mangimi può essere ridotto da 16 a 12 mesi.

Quindi, usando un mangime composto, un agricoltore può essere certo che i suoi reparti ottengano cereali e legumi di qualità, farina di erbe e conifere, vitamine e minerali “in una bottiglia”. Se parliamo di carenze, quindi con l’uso corretto di foraggi misti, ci sono pochi di questi alimenti. A questo proposito, possiamo solo notare:

  • costo elevato di alcuni tipi di tali prodotti;
  • un complesso processo tecnologico di produzione indipendente;
  • Possibili errori nell’uso, disturbi di dosaggio, formulazioni, tecnologie di produzione a casa, ecc., Possono influire negativamente sulla salute e sulla produttività della mandria;
  • in caso di introduzione troppo precoce di foraggi misti nella dieta del vitello, il bambino può avere disturbi funzionali del sistema digestivo;
  • se una mucca da infanzia non sono abituati a questo tipo di cibo, si può scegliere di esso a tutti, non di prendere qualsiasi gusto o consistenza strana nuovo cibo. In questo caso, l’agricoltore deve ricorrere a vari trucchi, mescolando diversi feed tra loro, il che causa ulteriori inconvenienti.

Mangimi per mangimi per bestiame

specie

I feed misti variano a seconda della composizione, della forma, della destinazione e di altri criteri. Ad esempio, tori di razza, gambi, mungitura, mucche e vitelli asciutti hanno bisogno di mangimi diversi. Inoltre, per gli animali giovani esiste una graduazione separata dei mangimi misti a seconda dell’età, ad esempio i produttori offrono mangimi per i vitelli:

  • dal decimo al settantesimo giorno di vita;
  • dal 76 ° al 115 ° giorno di vita;
  • dal 116 ° al 400 ° giorno di vita;
  • da 1 a 6 mesi;
  • da 6 a 12 mesi;
  • da 12 a 18 mesi, e così via.
Importante! A differenza di altri tipi di animali da allevamento, i bovini sono molto modesti rispetto alle condizioni del loro mantenimento, ma mostrano una sensibilità critica alla qualità del mangime.

Questa caratteristica è particolarmente rilevante per i giovani, motivo per cui è molto importante per un agricoltore principiante capire le principali qualità distintive di ciascuno dei tipi esistenti di mangimi misti e selezionare esattamente quelli che sono più adatti per l’uso nella sua azienda.

Secondo la forma di rilascio

La forma di rilascio è uno dei criteri principali per la classificazione dei foraggi misti. Per i bovini sono utilizzati mangimi sfusi, granulati e bricchette.

sciolto

Mangime misto in serie
Sciolto alimentazione combinato è composto convenzionalmente omogenea sbucciato e schiacciato alla dimensione desiderata dei componenti costituenti la solita mucca dieta (fieno, paglia, bagassa, cereali, fagioli, farine animali, e vari supplementi di vitamine e minerali e m. P.), ma l’unita sotto con alcune prescrizioni scientificamente fondate.

Ci possono essere tre tipi di macinatura: piccola, media e grande.

Lo sai? Nove su dieci vitelli che non vivono per uccidere vengono uccisi da malattie del tratto gastrointestinale o patogeni che entrano nel corpo con il cibo. Pertanto, il successo dell’attività di produzione e vendita delle carni bovine dipende direttamente dalla qualità del cibo.

Questa opzione è la più semplice da preparare, e quindi, ceteris paribus meno delle altre due forme (se il prezzo di pellets o bricchette è inferiore alla alimentazione allentato, ciò significa che quest’ultima è una qualità molto più elevata).

Mangime granulato

Mangime granulato
In questo caso, la composizione in polvere preparata con il metodo sopra menzionato utilizzando un dispositivo speciale chiamato granulatore viene pressata ad alta pressione a grumi più grandi (granuli) della stessa forma, generalmente cilindrica e dimensioni.

La dimensione di ciascun granulo, a seconda dell’età dell’animale per la quale il prodotto è destinato, è di 4,7 – 19 mm.

I granuli presentano una serie di vantaggi rispetto ai foraggi sfusi, vale a dire:

  • sono più convenienti da conservare e trasportare;
  • Sono più adatti per le fattorie con alimentazione meccanizzata delle mucche;
  • gli elementi nella loro composizione non sono soggetti a danni meccanici e sono sempre presentati nella stessa composizione (nel caso di una forma libera, è possibile il cosiddetto self-sorting);
  • danno molto meno perdite d’uso (granuli meno versati dagli alimentatori);
  • i nutrienti nel processo di granulazione si degradano in forme più facilmente digeribili, mentre tutte le vitamine sono completamente preservate;
  • trattamento aggiuntivo comporta la distruzione della microflora patogena, che potrebbe essere presente nelle materie prime originali.

Pertanto, il costo più elevato del granulato di solito si giustifica da solo.

Leggi le fasi di alimentazione di vitelli e vitamine, che sono necessari per la crescita dei giovani per una rapida crescita.

briquetted

Alimentazione combinata in bricchette
Viene preparato più o meno allo stesso modo del granulato, ma è formato in una forma più grande: piastrelle rettangolari piatte, che possono avere dimensioni diverse. La base, o più precisamente meno della metà, di tale alimento è solitamente costituita da componenti grossolani (fieno, paglia) e per garantire la forma della mattonella, di regola viene utilizzata la melassa da foraggio (melassa). Prima dell’uso, tali mattonelle devono essere frantumate, ma sono molto convenientemente imballate, trasportate e immagazzinate, il che rende questa forma particolarmente attraente per le grandi aziende zootecniche.

Su appuntamento

Quando si sceglie un mangime composto, l’agricoltore deve tener conto non solo della sua forma e categoria (sesso, età, scopo) degli animali per i quali questo cibo è destinato. Il fatto è che alcuni prodotti sono una vera fonte di nutrizione, mentre altri sono integratori alimentari o additivi alimentari. Per non essere confusi, uno dovrebbe essere guidato dalle convenzioni convenzionali, che sono indicate dal produttore sulla confezione.

Full-optional (PC)

Questo tipo di mangimi combinati include tutte le sostanze necessarie per la categoria animale appropriata per lo sviluppo normale e completo. Il prodotto comprende essenzialmente cereali, soprattutto avena, frumento e orzo, ma la formazione di una composizione specifica è necessariamente considerato “gruppo di consumatori” – le diverse fasi di sviluppo dell’animale. Nutrire il vitello
Ad esempio, Ai vitelli più piccoli vengono dati PC pre-lancio che forniscono la massima immunità e una serie di crescita. Quindi, vengono introdotte nella dieta varie varietà di mangime misto, ecc. Questo approccio consente di aumentare la produttività di ciascun individuo e, di conseguenza, assicurare il successo economico dell’intera economia nel suo insieme.

Lo sai? Il manzo di marmo della mucca giapponese Wagyu è la carne più costosa del mondo. Un chilogrammo di questo filetto può costare più di $ 500, e le parti particolarmente delicate sono talvolta stimate a $ 1.000 per una piccola bistecca. Per ottenere una carne così preziosa, i giapponesi nutrono i loro animali solo con le migliori erbe, bevono birra e fanno massaggi con il sake. E i contadini australiani, che hanno anche allevato mucche da poco, anziché la birra “plebea”, danno loro un vino rosso raffinato.

Il PC può essere pienamente utilizzato dall’allevatore di bestiame invece del fieno, dell’insilato e delle miscele di cereali che sono comuni per le piccole aziende agricole, che non possono fornire un risultato simile.

Concentrato (K)

A differenza dei mangimi a pieno valore, gli alimenti concentrati contengono una percentuale maggiore di proteine, minerali, vitamine e fibre. Non sono destinati a sostituire altri tipi di cibo, ma sono solo un additivo ad esso, una sorta di fertilizzante aggiuntivo che è progettato per migliorare la crescita dell’animale e rafforzare la sua immunità.

Nella composizione, i concentrati sono divisi in due gruppi principali: carboidrati e proteine ​​elevate.
Costituiscono la base del primo mais, miglio, grano, orzo (contenuto di carboidrati raggiunge il 70%), mentre i secondi includono soia, piselli e altri legumi, così come vari tipi di farina di torta (contenuto proteico del 25%).
Mangime concentrato
I foraggi concentrati concentrati sono meglio utilizzati in inverno, diluendo con cereali, fieno, insilati, paglia e radici. La quota massima di tali concentrati nella dieta non deve superare il 50%.

I concentrati possono essere somministrati ai vitelli in forma secca o miscelati con acqua sotto forma di porridge.

Miscele di mangimi

Infatti, le miscele di mangimi rappresentano la nutrizione più preziosa dei vitelli che può essere fornita con l’uso di concentrati. Diversi tipi di mangimi concentrati (inclusi carboidrati e proteine) sono mescolati e diluiti con farina di erbe, melassa o urea purificata, che è un’ottima fonte di azoto.

Importante! L’urea può essere aggiunta per alimentare le miscele alle mucche con un peso di almeno 250 kg. Lo stomaco del polpaccio ha una microflora troppo debole per trattare l’ammoniaca.

Una miscela di foraggi di qualità può essere preparata indipendentemente e le grandi aziende zootecniche fanno proprio questo. Tuttavia, per questo è necessario seguire scrupolosamente la ricetta, quindi, all’inizio gli agricoltori hanno sempre la possibilità di acquistare una miscela di mangimi già preparata, compresi tutti i componenti necessari nelle proporzioni corrette.

Additivi (BVD)


La designazione convenzionale “BVD” sta per integratore di proteine ​​e vitamine.
La composizione di questo tipo di prodotto comprende, quindi, proteine, vitamine e sali minerali necessari per il vitello in una determinata fase del suo sviluppo. La BVD consente all’agricoltore di preparare da solo una dieta nutriente per la sua mandria, arricchendo la miscela di mangimi con proteine, vitamine e minerali aggiungendo il 20-25% di BVD a lei.
Nutrire il vitello

Premix (P)

Le premiscele sono anche un additivo alimentare alla razione di bestiame. Sono progettati per arricchire i mangimi utilizzati dall’agricoltore con vitamine, amminoacidi importanti e altri componenti che aumentano l’immunità dell’animale e ne stimolano la crescita.

Impara come scegliere un vitello al momento dell’acquisto e quale nome dare.

La base delle premiscele è solitamente grano e crusca di frumento, oltre a farina e semi di colza o soia. A differenza della BVD, le premiscele non dovrebbero essere aggiunte alle miscele di mangime – non più dell’uno per cento.
premiscele

Cosa è solitamente incluso nella composizione del mangime

I mangimi misti combinati per il bestiame, ovviamente, differiscono significativamente nella composizione, tuttavia, se parliamo di un gruppo completo di prodotti, di solito includono:

  • grano – orzo, miglio, mais, avena, grano (l’enfasi è alta, fino al 70%, contenuto di carboidrati e basso tenore proteico). I cereali costituiscono in genere fino al 65% della miscela di sostanze nutritive;
  • fagioli – soia, piselli, fagioli, lupini. Questo gruppo di prodotti è progettato per fornire all’animale una proteina completa;
  • foraggio grossolano (paglia, fieno);
  • farina di carne e ossa;
  • spreco di colture oleaginose (torta, farina);
  • erba e farina di conifere;
  • rifiuti di carne e pesce;
  • sale ad alta depurazione;
  • elementi minerali (calcio, fosforo, magnesio, potassio, zolfo, manganese, ferro, zinco, iodio, rame, cobalto, selenio, ecc.);
  • integratori vitaminici (carotene, colecalciferolo, tocoferolo, menadione, tiamina, riboflavina, niacina, colina, acido pantotenico, biotina).
Raccomandiamo di scoprire cosa fare se il vitello è pigro e mangia male.

Da che età e come dare foraggi misti ai vitelli

Esistono foraggi misti pre-foraggio per vitelli destinati all’alimentazione dei bambini, a partire dall’età di tre giorni. Tuttavia, la maggior parte degli specialisti raccomanda vivamente almeno due settimane dal momento della nascita di non includere altri alimenti nella dieta dei vitelli, ad eccezione del colostro. Quindi, con cautela e gradualmente, è possibile iniziare a diversificare la dieta, tra cui latte intero, dorso, patate bollite e miscele di mangimi speciali per l’età corrispondente. In questo caso, il latte di vitello dovrebbe continuare a ricevere un minimo di tre mesi. Il vitello beve latte
La norma quotidiana dei foraggi misti per i vitelli non esiste. I piccoli vitelli hanno un sistema digestivo molto debole, sotto il quale l’agricoltore deve adattarsi, e qui tutto è molto individuale. Nel momento in cui la quantità di mangime consumata dal bambino raggiunge un chilogrammo e mezzo, il grano viene gradualmente introdotto nella dieta o nel solito mangime combinato “adulto”.
Di solito per tre mesi di vita, i bambini mangiano circa 18 kg di miscela di partenza in un complesso con latte intero e fino a 25 kg di antipasto quando si utilizzano sostituti del latte o di ritorno.

Lo sai? Per il primo giorno di vita, i vitelli sono in grado di bere fino a otto litri di colostro e limitare l’appetito del bambino durante questo periodo in nessun caso impossibile.

L’uso di mangimi combinati nella coltivazione del bestiame è parte integrante dell’approccio moderno al bestiame. Questo cibo ha una serie di innegabili vantaggi rispetto al cibo sul principio del pascolo libero, tuttavia, a differenza di quest’ultimo, richiede un approccio ponderato da parte dell’agricoltore e una grande cura. L’eccesso o mancanza di uno o l’altro tipo di tali miscele e additivi possono avere un impatto negativo sulla crescita e la produttività della fase di giovani adulti, e nel caso di gravi errori – anche portare a malattie e morte degli animali.