Perché gli apicoltori preferiscono un livido comune?

Il livido è normale
Sembrerebbe, a che serve l’erba velenosa che non è adatta nemmeno per l’alimentazione animale? Ma no – in natura tutto ha la sua applicazione. E il livido comune, così popolare tra gli apicoltori, lo conferma ancora una volta.

Descrizione botanica

Questa pianta biennale senza pretese può essere vista sia nella steppa che sul ciglio della strada, sia sui pendii rocciosi, sia vicino a discariche. Cresce fino a 1,8 m di altezza ed è ricoperto di setole spinose. La pianta è velenosa per gli esseri umani e la maggior parte degli animali, quindi è necessario fare attenzione.
Il livido è normale
I peduncoli hanno una forma allungata, come una spighetta, e sono coperti di fiori raccolti in riccioli. Su un peduncolo ci possono essere fino a 4 mila fiori a forma di campana, ma non fioriscono contemporaneamente, ma 1-2 volte al giorno. Dopo aver aperto il bocciolo, il fiore ha un colore rosa chiaro, e dopo l’impollinazione con le api dopo 1-2 giorni diventa blu e già senza nettare.

Lo sai? Anche il polline del livido è di colore blu, e questo è chiaramente visibile nell’alveare.

La pianta fiorisce in luglio-agosto, a partire dal secondo anno dopo la semina. Nel primo anno forma uno sbocco e una radice, che si estende in profondità fino a 60 cm.

medoproduktivnost

Per la sua produttività, il livido è secondo solo alla calce, e questo divario è di circa 200 kg per ettaro. Un’ape con un fiore di livido può prendere fino a 2,5 mg di nettare, la cui assegnazione non dipende dalla siccità o dal freddo. A causa del colore blu brillante dei fiori impollinati, le api lo trovano rapidamente. Una famiglia di api per ettaro di questo medone può raccogliere fino a 800 kg per ettaro, ovvero 3-4 volte di più rispetto ad altre erbe. Si consiglia di tenere 4-5 famiglie per ettaro.
Il livido livido

Peculiarità della coltivazione di ordinario

Sebbene sia una pianta e senza pretese per far crescere efficacemente un livido come un miele, è necessario conoscere la tecnologia, e quindi è possibile garantire che le api funzionino per l’intera stagione.

Importante! Il livido ha una potente radice staminale e grazie ad esso facilmente resiste alla siccità. Ma troppa umidità per lui è cattiva.

atterraggio

Nelle zone dove i piccoli inverni di neve, un livido è seminato insieme con l’avena, che serve come una sorta di rifugio dal congelamento. Dopo 2 mesi. dopo la germinazione dei semi, l’avena viene tagliata nel fieno, lasciando le stoppie a 12 cm, che serviranno da riparo e per mantenere la neve. In quelle regioni dove c’è sempre molta neve, l’avena non può essere seminata.
Il livido
Per la massima produttività della piantagione nel primo anno, insieme a un livido, vengono piantate medaglie annuali, ad esempio una phacelia.
Per ottenere i primi e più forti germogli, questa pianta semina sotto l’inverno, prima dell’inizio del gelo. Se il clima nella regione è instabile, è meglio seminare a fine maggio – inizio luglio, quindi il miele avrà il tempo di crescere e acquisire forza per uno svernamento di successo.

Oltre a una contusione ordinaria per le piante, che sono di piante di miele di buona qualità sono: calce, ciliegia, timo, mela, mirtillo, ribes nero, prugna, sorbo, nocciolo comune, salice, lampone, pera.

Spesso viene seminato un livido insieme a perenni erbe mellifere, che a metà estate vengono falciate nel fieno. Dopo di ciò, il livido dà molti fiori e le api raccolgono il nettare fino alle gelate. Questo miele può crescere su un sito per diversi anni, poiché i semi mantengono la loro capacità di germinazione per 3 anni.

Lo sai? I semi di questo idromele unico sono molto piccoli e in 1 kg di essi ci sono fino a 280 mila pezzi.

Qualsiasi terreno è adatto alla semina, la cosa principale è che ci dovrebbe essere abbastanza sole.
Semina, di norma, una seminatrice o mani speciali, e la profondità della semina nel terreno è di 1-3 cm. Il consumo di semi è fino a 5 kg per ettaro.

cura

Non è necessaria un’attenzione speciale per il livido, poiché questa pianta di miele proviene dalla natura selvaggia, dove è completamente gestita senza la partecipazione umana. Le sue colture non hanno bisogno di annaffiare o diserbo. Tuttavia, se è piantato in un terreno ben fertilizzato, i peduncoli saranno più alti e potenti e più fiori – più miele.
Fioritura del livido

Proprietà utili


Un livido non è solo una preziosa pianta di miele, ma una pianta medicinale che ha proprietà antibatteriche, lenitive, cicatrizzanti, espettoranti.
Per scopi medicinali, i fiori e le foglie della pianta, raccolti durante il periodo di fioritura e ben essiccati, sono i più adatti.

Nelle materie prime preparate, oltre alla vitamina C e alla saponina, ci sono i veleni, in particolare la consolidina, quindi il trattamento deve essere fatto con cautela.

Importante! Consolidin è un potente agente nervino e si trova in tutte le parti della pianta.

Le compresse del livido sono molto buone per la gotta, l’artrite, i reumatismi, la distorsione. L’estratto e le infusioni di questa pianta aumentano il livello di leucociti e linfociti nel sangue e ne migliorano la coagulazione. Le foglie hanno proprietà curative delle ferite e l’infusione di fiori rimuove le coliche. I preparati in cui questa erba è presente hanno un effetto calmante, quindi sono usati con successo per l’epilessia.
Il livido è normale
A causa delle proprietà espettoranti, le infusioni di acqua sono utilizzate nelle bronchiti e anche nella pertosse. Inoltre, la pianta ha proprietà antitossiche ed è efficace per i morsi di serpente.

Vantaggi rispetto ad altre colture

In confronto con altre erbe, i lividi hanno una serie di vantaggi significativi:

  • non impegnativo per la struttura del suolo;
  • non ha bisogno di cure aggiuntive;
  • può crescere in un posto per diversi anni;
  • ha uno dei più alti indicatori della produzione di miele;
  • Il suo nettare non evapora sotto la luce del sole cocente e non viene lavato via dalla pioggia;
  • Il suo miele si differenzia con le buone qualità di gusto e la durata di conservazione.

Quindi, 1 ettaro di questo senza pretese e semplice nelle sue piante agrotecniche può sostituire 3-4 ettari di altre piante di miele e, se applicato correttamente, anche a beneficio della salute umana.