Perché i conigli sono occhi gonfi e acquosi

coniglio
Se il coniglio arrossiva le palpebre e scorreva lacrime, quindi molto probabilmente ha contratto la congiuntivite. Questa malattia colpisce spesso animali domestici lanuginosi. Soprattutto sono vulnerabili alle cure improprie e all’assenza di vitamine, quindi tutti gli allevatori di conigli devono essere consapevoli di questo disturbo. Considerare le cause della malattia, i metodi di trattamento e prevenzione.

Cos’è la congiuntivite pericolosa per i conigli

La congiuntivite è chiamata infiammazione della mucosa dell’occhio. Il disturbo inizia con il disagio causato dalla lacrimazione e la letargia generale dell’animale. Ma se non prendi le misure necessarie in tempo, la malattia può portare a conseguenze pericolose.

Lo sai? Il coniglio ha degli occhi incredibili: non riesce a girare la testa per vedere cosa sta succedendo dietro di lui.

Questi includono:

  • congiuntivite purulenta che si muove Forma mucosa: copiosa secrezione di pus, cappotto corrosivo e la pelle attorno agli occhi e sulle guance, la formazione di piaghe dolorose e occhio incollaggio pus;
  • cheratite, che infiamma la cornea dell’occhio e la superficie interna della palpebra, che provoca dolore e porta a un annebbiamento e perdita della vista, e successivamente al deflusso dell’occhio;
  • l’encefalite, cioè l’infiammazione del sistema nervoso centrale, che porta una minaccia alla vita;
  • infezione del resto della popolazione di conigli con la forma infettiva di congiuntivite.

Congiuntivite nel coniglio

Cause della malattia

Non puoi trattare un coniglio senza determinare perché i suoi occhi sono rossi e acquosi. I metodi di trattamento della congiuntivite dipendono dalla causa della sua insorgenza, quindi è molto importante prima stabilire la causa della malattia, e quindi iniziare a combatterla.

Familiarizzare con i sintomi, i metodi di trattamento e la prevenzione delle malattie del coniglio.

Stimoli meccanici

L’occhio ha una protezione naturale contro la fuoriuscita di oggetti estranei dall’esterno: è una congiuntiva, il film più sottile che copre la parete posteriore del globo oculare ed emette lacrime per lavare via i detriti dagli occhi.

Collegando il bulbo oculare con la palpebra, forma una sorta di sacco, l’ingresso al quale è aperto dal lato del gap oculare. Se l’afflusso di spazzatura è permanente, allora i canali del canale con esso non possono farcela. I granelli fini di sabbia all’interno del sacco congiuntivo portano a microtraumi.
Congiuntivite nel coniglio
Per questo motivo, l’infiammazione della congiuntiva, cioè la congiuntivite. corpi estranei che possono rientrare nell’occhio del coniglio, questa polvere (costruzione e normale), particelle di fieno e mangimi, polvere, capelli, sporcizia, feci, insetti e altri detriti.

L’occhio può anche diventare infiammato a causa di un trauma: ictus, graffio, puntura con qualcosa di tagliente, morso. Nella zona a rischio ci sono animali che non sono ben seguiti. Se la cellula non viene pulita regolarmente e si trova in una corrente d’aria, la probabilità della malattia è in aumento.

Lo sai? Per il coniglio è una zona assolutamente invisibile davanti: dalla punta del naso e verso il basso. Non vede letteralmente cosa sta succedendo sotto il suo naso.

Irritanti chimici

Gli occhi di un coniglio sono molto sensibili agli effetti degli stimoli chimici.

Può essere:

  • vari aerosol: profumi, rimedi per zecche e pulci, preparati per la disinfezione delle cellule;
  • fumare dalle sigarette e dal fuoco;
  • Sostanze dall’odore intenso: prodotti chimici domestici (acidi, alcali), shampoo per bagni domestici, cosmetici per la toelettatura;
  • l’odore di ammoniaca proveniente dall’urina del coniglio o dalle feci di altri animali;
  • farmaci.

Congiuntivite nel coniglio
Piccole particelle di un aerosol o un gas, salendo su una superficie di una congiuntiva, lo irritano e causano un’infiammazione. I forti odori riducono l’immunità e possono anche provocare una reazione allergica.

Infezioni batteriche e virali

Una causa comune della malattia sono i diversi microbi patogeni.

Questi includono:

  • virus (adenovirus, herpes);
  • batteri (clamidia, stafilococco, streptococchi);
  • funghi.

Questi microrganismi possono entrare nell’occhio con la polvere e per un certo tempo esistono in esso, senza causare danni al coniglio. Mentre l’animale è sano, il suo sistema immunitario sta combattendo i microbi. Non appena l’immunità si indebolisce per qualche motivo, i batteri dannosi iniziano a moltiplicarsi attivamente, il che porta all’infiammazione della congiuntiva.

Dieta impropria

Affinché la congiuntiva funzioni normalmente, il coniglio deve costantemente reintegrare il suo corpo con le vitamine A, E e C.

Importante! Il carotene nel tempo viene distrutto, quindi più a lungo viene conservato il cibo, meno vitamina A contiene.

Particolarmente importante è la vitamina A, la cui fonte è il carotene.
Il coniglio mangia
Se pet dieta monotona, e non c’è abbastanza carotene, ha un effetto negativo sulle membrane mucose degli occhi: si è infiammata, v’è un luogo asciutto, crepe che si formano e piaghe.

Menu ricco di carotene:

  • in estate e in autunno – carote insieme a cime, erba, fieno adeguatamente raccolto, cavoli, legumi, erbe germogliate;
  • In inverno – insilato dagli ingredienti elencati;
  • cibo concentrato con il contenuto necessario di vitamina A.
Sarà utile sapere se è possibile dare conigli ortiche, pane, cereali, crusca, bardana e assenzio di non alimentare i conigli, così come un nutriti con erba conigli.

Infezione da altre parti del corpo

Spesso la congiuntiva si infiamma a causa della penetrazione di microbi nocivi negli occhi da altri organi situati in prossimità.

La causa può essere malattie infettive non trattate:

  • orecchie (otite);
  • naso (rinite);
  • cavità orale (stomatite).

coniglio

Il trattamento prematuro di queste malattie provoca necessariamente un’infiammazione della membrana mucosa dell’occhio.

Come rilevare la congiuntivite: i sintomi

All’inizio dello sviluppo della malattia può essere difficile notare i suoi segni. Ma è molto importante prestare attenzione a qualsiasi lieve arrossamento degli occhi e ai più piccoli cambiamenti nel comportamento di conigli e adulti. Se rilevi congiuntivite in una fase precoce, è più facile curare, puoi evitare complicazioni e infezioni dell’intera mandria.

I sintomi della fase iniziale della malattia:

  • arrossamento e gonfiore delle palpebre, evidenziando lacrime;
  • l’animale perde l’appetito e l’attività, zampa gli occhi, si nasconde dalla luce, martella in un angolo.
Scopri quali malattie dei conigli rappresentano una minaccia per la salute umana.

In assenza di trattamento, la malattia si sviluppa e passa a forme più complesse:

  • forma catarrale (mucosa): aumenta la lacrimazione, il gonfiore delle palpebre e delle mucose aumenta, il rossore si diffonde alla pelle intorno agli occhi, la lana mostra lacrime di lacrime;
  • forma purulenta: lacrime miscelato con secrezione purulenta, congiuntivite gonfia forte pus si accumula negli angoli degli occhi e colle ciglia, ulcere delle palpebre;
  • forma flemmonica, che è caratterizzata da un forte rigonfiamento della mucosa, che sporge sotto forma di un rullo;
  • La forma follicolare, quando i follicoli aumentano sulla superficie interna del terzo secolo.

Nella congiuntivite di coniglio
Con un’ulteriore complicazione si sviluppa cheratocongiuntivite, in cui si aggiunge l’infiammazione della cornea.

Trattamento della congiuntivite a casa

Una volta che il coniglio ha visto alcuni di questi segni, devi agire immediatamente. L’animale malato deve essere isolato dagli altri e la cellula deve essere disinfettata con la soluzione di clorexidina.

Quindi è necessario lavare gli occhi malati: soluzione rosa di permanganato di potassio, soluzione al 2% di acido borico o furatsilinom (sciogliere 1 compressa in 100 ml di acqua calda e fredda).

Per saperne di più su come scegliere un coniglio al momento dell’acquisto, a che età versare i conigli e come prendersene cura, e quali sono gli effetti sull’aspettativa di vita e su quanti conigli vivono in media.

Il lavaggio aiuterà a sgomberare gli occhi dagli escrementi e dai microrganismi patogeni. Dopo questo coniglio ferito, devi mostrare al veterinario che metterà la diagnosi esatta. La forma della congiuntivite dipende dai metodi di trattamento.

Forma acuta

La forma acuta è più leggera e più facile da trattare. Si compone di tre fasi: lavaggio, instillazione e applicazione di unguento.
Trattamento della congiuntivite
Prodotti antisettici per il lavaggio:

  • soluzione di permanganato di potassio (2 cristalli per bicchiere d’acqua);
  • acido borico (soluzione al 2%);
  • soluzione di furacilin;
  • brodo di camomilla o calendula;
  • Soluzione di Rivanolo;
  • Albucid (soluzione al 3%).

pomate:

  • borico;
  • yodoformnaya;
  • idrocortisone.

gocce:

  • Solfato di zinco (soluzione calda allo 0,5%) e altri colliri di zinco;
  • Albucide (soluzione al 20-30%);
  • collirio per cani e gatti (Ziprovet, Iris).

Modalità di trattamento: lavaggio con antisettici – 3 o 4 volte al giorno, dopo ogni risciacquo – instillare 2-3 gocce in ogni occhio, quindi applicare un unguento. Sotto la palpebra con un batuffolo di cotone viene versata una piccola pomata, dopo di che il lato esterno della palpebra viene massaggiato con un dito per diffondere la medicina su tutto l’occhio. Il corso del trattamento è di 7 giorni.
Trattamento della congiuntivite

Congiuntivite purulenta

Il trattamento della forma purulenta segue lo stesso schema (risciacquo, instillazione, applicazione di unguento). Per il lavaggio, gli stessi rimedi sono usati come nella forma catarrale.

La differenza è che vengono usati farmaci antibatterici e antivirali. Inoltre, se l’occhio è chiuso con una crosta purulenta, dovrebbe essere impregnato con una lozione di soluzione di acido borico. Solo dopo puoi iniziare a lavare.

Gocce consigliate dai medici:

  • antibatterico: gentamicina, levomicetina, ciprolet, albucid;
  • antivirale: Actipol, Trifluridine.
Ti consigliamo di leggere i 10 principali fatti interessanti sui conigli.

pomate:

  • antibiotici: tetraciclina, ofloxacina, oletetrina;
  • antivirale: ossolinico, florale.

Cosa significa scegliere per il trattamento, antibatterico o antivirale, il veterinario decide dopo aver determinato la causa della malattia. In caso di complicazioni, il medico prescrive anche iniezioni di antibiotici.
Trattamento della congiuntivite
Anche la pelle infiammata e pelata vicino agli occhi deve essere lavata e applicata al suo unguento borico o iodoformnuyu. Come per la forma acuta, le procedure di trattamento vengono eseguite 3-4 volte al giorno per 5-7 giorni.

Importante! Se la congiuntivite non viene curata, passerà in una forma cronica, che è più difficile da curare.

Misure preventive

Per proteggere gli animali da una malattia spiacevole e dolorosa, è necessario rispettare gli standard veterinari e sanitari elementari e una corretta alimentazione.

Questi includono:

  • il contenuto della cella è pulito;
  • pulizia giornaliera del vassoio;
  • disinfezione regolare di cellule e inventario;
  • assenza di oggetti appuntiti nella gabbia;
  • mancanza di brutta copia;
  • evitare di spruzzare vicino ai conigli di profumeria e prodotti chimici domestici;
  • alimentazione bilanciata, ricca di vitamina A;
  • vaccinazione regolare.

conigli
La congiuntivite, a differenza di altre malattie del coniglio, è liberamente curabile. Per gli allevatori di conigli è importante essere consapevoli di questa malattia comune, attenersi alle regole preventive e monitorare attentamente i propri animali domestici per individuare i primi segni di infezione nel tempo. Solo così la coltivazione dei conigli avrà successo.

Recensioni dalla rete

Con la congiuntivite acuta, i conigli vengono lavati con un sacco congiuntivale con acqua santa, soluzione al 2% di acido borico, caldo (cani – 3%), soluzione di solfato di zinco allo 0,5%, 2-3 gocce 3-4 volte al giorno. E anche le soluzioni del 10-20-30% di sodio albucid sono sepolte negli occhi. Se questo non funziona, utilizzare una soluzione allo 0,25% di levomiticina, una soluzione all’1% di kanamicina, 2-3 gocce 4-5 volte al giorno. Sotto la palpebra inferiore si trovano 3-4 volte al giorno oletetrinovuyu, unguento di idrocortisone.
Con la congiuntivite cronica, 3-4 volte al giorno, una soluzione di solfato di zinco allo 0,5%, una soluzione allo 0,5-1% di nitrato d’argento viene iniettata nella sacca congiuntivale e 1-2% al giorno di 1% di mercurio giallo unguento.

petrovi4
http://dv0r.ru/forum/index.php?topic=6202.msg272592#msg272592