Posso usare il fungicida “DNOC” per giardinieri e giardinieri

DNOC
I proprietari di cottage estivi sono un sacco di problemi. In particolare sono infastiditi da vari tipi di parassiti e malattie – si nota che diventano più resistenti alle soluzioni tradizionali per la lavorazione anno dopo anno. Quindi devi ricorrere a composti potenti (per essere sicuri). Considera uno di questi strumenti, avendo appreso di più sul farmaco chiamato “DNOC” e su quale sia il suo uso ridotto.

È permesso o no?

In primo luogo, scopriremo come “legale” è l’uso di questa composizione.

Sul web, puoi trovare molte recensioni a riguardo e queste opinioni sono direttamente opposte. A qualcuno piace l’effetto ottenuto dall’elaborazione, mentre altri sono estremamente insoddisfatti di loro.

Proviamo a capirlo. Il fatto è che DNOC è un composto potente e viene utilizzato per la lavorazione di vigneti e altre piantagioni su scala industriale. Anche in aree così estese, la lavorazione è consentita non più di 1 volta in 3 anni.

A causa del suo “vigore” significa che non appare tra i farmaci ammessi per la vendita di giardinieri o giardinieri. Cioè, il suo uso su fattorie e terreni privati ​​all’interno dell’area residenziale è proibito.
DNOC
Tuttavia, molti “trader privati” lo usano sui loro siti. Tuttavia, per questo devono calcolare accuratamente la dose e mantenere l’intervallo tra i trattamenti, senza dimenticare le possibili conseguenze.

Struttura della preparazione

Per ottenerlo non richiede una grande quantità di “ingredienti” e ogni sorta di catalizzatori. Infatti, è una miscela di sale di ammonio e dinitroortocresolo in un rapporto di 60/40. Prodotto come 40% di fenolato. Come riempitivo, il solfato di sodio o ammonio può agire.

Importante! Questo non è l’unico nome di un potente agente. Può anche essere venduto come “Selinon”, “Sinoks”, L’edolite, “Dinozal”, “DINONIL”, “Krezoton”. Se i piani – la lavorazione di un piccolo giardino, un tale pacchetto è meglio mettere da parte.

Come risultato di questo “mix” viene una polvere granulare gialla con un caratteristico odore pungente. Una semplice composizione a prima vista fornisce al mezzo una vasta gamma di azioni.

L’istruzione sottolinea che “DNOC” come base per la lavorazione delle piante ha proprietà fungicide (antimicotiche), insetticide ed erbicide.
DNOC
In acqua, si scioglie in modo scadente e i solventi organici vengono spesso utilizzati per produrre un grande volume di fluido di lavoro.

La sostanza attiva e il meccanismo d’azione

La sostanza principale è 4,6-dinitro-o-cresolo. Una soluzione cadere sulle foglie e steli cellule distrugge funghi nocivi, interrompe la malattia stessa nelle fasi ed elimina insetti – patogeni tali disturbi.

L’effetto dopo la spruzzatura viene dopo 3-4 giorni, anche se la penetrazione del dinitro-o-cresolo in spore infettive richiede in genere 2 giorni. Questo è sufficiente per neutralizzare il focus dell’infezione e in breve tempo per eliminarlo.

Un effetto persistente è osservato per almeno un mese.

Quando e come utilizzare un fungicida

Il periodo di lavorazione principale è all’inizio della primavera. È necessario “catturare” l’attimo prima che il bocciolo sbocci, quando viene stabilita una temperatura stabile di + 4 … + 5 ° C.

giardinieri esperti sanno che è il momento migliore per tali opere: succhi di frutta non hanno circolare, e insetti parassiti sono ancora in fase di ibernazione, in modo che siano facili da pulire.

Lo sai? Alla fonte dell’agro-chimica nazionale c’era DI Mendeleyev. Il leggendario scienziato era interessato agli effetti della calce e del perfosfato sugli strati del sottosuolo del terreno.

Tra i “clienti” una soluzione potente – afidi, cocciniglie, e vari acari, ventosa, pulci foglie e altri venditori ambulanti malattie che amano riunirsi in alberi e cespugli.

Molto meno spesso il farmaco viene utilizzato nel trattamento autunnale. Qui devi aspettare che le foglie cadano. Considera il momento anche in una concentrazione debole, la soluzione può essere utilizzata non più di una volta in 3 stagioni. L’irrorazione frequente farà più male che bene.
Trattamento con la droga
Quando prepari la miscela, cerca di non versarla. Come già sappiamo, la polvere viene diluita con riluttanza in acqua. Molti trovano uno sbocco realizzando una soluzione in questo modo:

  • 50 g di fungicida (confezione standard) vengono accuratamente diluiti in una capacità di 1-2 litri.
  • Quindi il concentrato risultante viene versato in un contenitore da 10 litri, senza dimenticare di mescolare intensamente.

Ora vediamo quali sono i tassi di spesa per le diverse colture.

Melo, pera, mela cotogna

Qui la concentrazione sarà una delle più sature – di 100 metri quadrati. le piantagioni richiedono 15 litri di soluzione.

Importante! La presenza vicino a una serie di alberi o cespugli di terreno utilizzati per piantare verdure o altre colture aumenta in modo significativo la complessità della procedura. Le aree “di confine” sono spesso coperte da un film che non consente al liquido di penetrare nel terreno. Ciò conserva il suo equilibrio.

L’irrorazione tempestiva previene la comparsa di croste, moniliosi e varie macchie sulle foglie. Anche gli afidi e i vermi delle foglie avranno un minimo di possibilità.
DNOC

Pesca, albicocca, ciliegia, prugna

La stessa area dovrà prendere non più di 10 litri. Ciò non consentirà lo sviluppo di moniliasi e klyasterosporiosis. Riduce significativamente il rischio di comparsa di arricciature caratteristiche. Le zecche e gli scout sullo spirito non tollerano tali soluzioni.

Uva spina, ribes

Arbusti che crescono attivamente con potenti rizomi richiedono una dose corrispondente di 15 l / 100 “quadrati”.

Le foglie cesseranno di essere macchiate e arricciate. L’aspetto della pulce delle foglie o della tignola è improbabile, e questo è il forte effetto insetticida di questo farmaco.

uva

L’uso di preparati così potenti come il DNOC, per la lavorazione dell’uva ha le sue caratteristiche.

giardinieri esperti usano frequentemente fungicidi come “Abig alta”, “fundazol”, “Hom”, “Tiovit Jet”, “Phytodoctor”, “Thanos”, “oksihom” per combattere uve diverse malattie.

Con l’inizio del calore, dovremo tagliare, il che impedirà la diffusione di larve e spore dannose. Lo spray inizia immediatamente dopo tale diradamento, senza attendere l’inizio dei succhi sui rami.
Lavorazione delle uve
Consumo: circa 8 litri per 100 metri quadrati. m. Dopo, puoi dimenticare i tassi e le zecche per un’intera stagione. Se hai tempo in tempo, anche all’inizio della primavera, puoi proteggere i vigneti da una dolorosa “ruggine”, che spesso colpisce le foglie all’inizio dell’estate. Nella stessa lista appaiono septoriosi e antracee.

Lo sai? Dall’inizio del 1960 e fino al crollo dell’URSS ha tenuto la sua leadership mondiale nella produzione di concimi minerali. D’altra parte, molte delle fattorie collettive era semplicemente un posto dove negozio ha ricevuto “il trucco” e si è scoperto i due estremi – l’azoto del suolo, spesso troppo saturi o no dovozili materiale prezioso per il campo dal dumping nei fossi.

Probabilmente hai notato che le istruzioni indicano vaste aree. Questo è logico, perché i principali consumatori della soluzione sono grandi aziende con enormi giardini. Gli agricoltori devono prestare particolare attenzione all ‘”ingegneria della sicurezza” quando lavorano con uno strumento forte.

Precauzioni

Una potente azione complessa del farmaco richiede un’attenta manipolazione sia con la polvere che con il fluido di lavoro. Inoltre, i granuli gialli sono altamente tossici ed esplosivi.

Se prendi “in scienza”, puoi spruzzare arbusti o piantagioni solo a una distanza considerevole (fino a 1 km) da case di abitazione e pascoli.
DNOC
Cioè, non è adatto per un cortile privato. Lo stesso vale per i cottage estivi densamente sviluppati, anche se in pratica molti di questi requisiti vengono ignorati.

In caso contrario, la TB viene ridotta in questi momenti:

  • È obbligatorio usare indumenti in gomma chiusi, stivali e un respiratore (idealmente una maschera antigas). La testa dovrebbe essere coperta.
  • Non lasciare che il liquido entri in aree aperte della pelle, delle mucose e ancora di più all’interno del corpo.
  • La lavorazione viene eseguita solo in assenza di vento.
  • La presenza durante la spruzzatura di altre persone o animali domestici è indesiderabile. Questo vale anche per i vicini del vicinato.
Importante! L’abbigliamento contaminato non può essere assunto a mani nude, è irto di irritazione della pelle, che non può essere “lavato via” in una volta sola.
  • Dopo l’operazione, lo spruzzatore deve essere accuratamente risciacquato, evitando di scaricare in acque libere o entrare nei liquami.
  • Non dimenticare l’igiene. Dopo aver tolto gli indumenti contaminati, fare una doccia o almeno lavarsi accuratamente.

DNOC
Il pericolo di questa composizione non è solo nel rischio di danni alle vie respiratorie e alla pelle. Con un’azione profonda, può interrompere il metabolismo o causare avvelenamento grave, che in alcuni casi diventa cronico.

Per fare questo, anche una piccola quantità di soluzione che è entrata è sufficiente. Sii estremamente attento.

Termini e condizioni di conservazione

La durata della polvere è di 3 anni, la data di rilascio è indicata sulla confezione. Tali pacchetti memorizzati secco nei luoghi oscuri distanti alimenti, contenitori per alimenti (lattine, scatole, pentole), e contenitori di carburante e fluidi lubrificanti.

La presenza di vapori di benzina o “diesel” nell’aria è esclusa – la polvere è esplosiva. Naturalmente, i pacchi confezionati non dovrebbero cadere nelle mani dei bambini.

Lo sai? All’inizio del 20 ° secolo, i fertilizzanti venivano chiamati “grassi”. Questa parola era nel corso dei proprietari terrieri e degli agronomi, e venne fuori uso solo verso la fine degli anni ’30.

DNOC
Ora sai cosa “DNOC” è utile (e allo stesso tempo pericoloso) e quali istruzioni per l’uso si applicano alle diverse dosi per culture diverse. Speriamo che, perseguendo l’effetto, non rischierete la vostra salute, la vostra e le altre, ma considererete ragionevolmente tutti i fattori. Buon raccolto!