Principi della cura del clorofito

Chlorophytum
Il Chlorophytum è un cespuglio perenne con foglie strette di colore bianco-verde, che si trova in quasi tutte le case. La pianta non è esigente da curare. E in questo articolo parleremo di come piantare il chlorophytum e prenderci cura della pianta. Capiremo, in che modo è possibile propagare il chlorophytum, parleremo di parassiti e malattie di questa pianta

Lo sai? Chlorophytum pulisce la stanza di tutti i batteri e sostanze nocive in 24 ore quasi del 100%.

Caratteristiche di manutenzione e cura per chlorophytum

La corretta cura per il clorofito comprende diversi fattori: illuminazione, irrigazione e top dressing, potatura e lotta contro le malattie.

Modalità di illuminazione e temperatura

Chlorophytum si sente benissimo in qualsiasi luce. È importante ricordarlo La luce diretta sovrasta la terra e porta al pallore delle foglie, Se metti la pianta all’ombra, ciò porterà allo sbiadimento delle foglie. A causa della scarsa illuminazione, le foglie di clorofto cominciano a rompersi.

Chlorophytum
È meglio mettere la pianta per 3-4 ore al giorno al sole e poi metterla all’ombra.

Quando si sceglie la temperatura, la cosa principale è evitare il super-raffreddamento della pianta.
La temperatura non dovrebbe essere inferiore a 10 ° C. Il calore costante avrà anche un cattivo effetto sullo stato del clorofito. La temperatura ottimale per questa pianta è + 18 ° C.

Irrigazione e umidità

In questa sezione, analizzeremo, come spruzzare correttamente e innaffiare il clorofito.

Nei periodi caldi dell’anno o crescita attiva la cosa principale è prendersi cura di abbondanti annaffiature di chlorophytum, circa ogni 2-4 giorni.

In inverno l’irrigazione dovrebbe essere ridotta, sarà sufficiente una volta alla settimana.

Inosservanza di queste regole porta a marcire delle radici.

Se hai l’aria secca in casa, dovrai spruzzare regolarmente le foglie della pianta, in ogni stagione E più caldo, più spesso è necessario eseguire questa procedura, dipende anche dal periodo dell’anno e dalla presenza di un certo numero di batterie e riscaldatori. La spruzzatura e l’irrigazione avvengono in giorni diversi, ma con la stessa frequenza.

Fertilizzazione e top dressing

Il momento migliore per concimare il clorofito è da aprile a settembre. Se hai una pianta ornamentale, la fecondazione viene eseguita due volte al mese. Fertilizzare fertilizzanti più complessi e non più di una volta al mese per innaffiare la pianta con acqua zuccherata. Per fare questo, diluire un cucchiaino di zucchero per litro d’acqua.

Foglie secche in chlorophytum
Molti giardinieri si chiedono perché le foglie si seccano con il clorofito e questa è la sua risposta. Questo significa settimanalmente concimare la pianta con tutti i nutrienti necessari.

Inoltre, l’applicazione di fertilizzante garantisce la crescita del clorofito e la formazione di nuovi bambini.

Lo sai?
Un clorofito è sufficiente per ridurre gli effetti degli ossidi di azoto in cucina, dove il gas brucia.

Trapianto e potatura piante

In questa sezione ti diremo, quando si trapianta il clorofito,e come tagliare.

Crescere un cespuglio di piante chic è impossibile se almeno una volta non viene trapiantato.

Ci sono diversi motivi per cui una pianta ha bisogno di un trapianto:

1. Una piccola pentola;

2. Impoverimento del suolo.

Al fine di trapiantare correttamente la pianta, preparare un vaso di fiori, che sarà di diversi centimetri più grande del diametro precedente, un nuovo terreno e clorofitio stesso.

Sono disponibili le seguenti fasi di trapianto:

Trapianto di Chlorophytum

  • Per cominciare, allenta la miscela di terra nella pentola, in modo da non danneggiare il sistema radicale della pianta, quando la estrai. Il vaso di plastica può essere accartocciato.
  • Dopo che la boscaglia è stata estratta dalla pentola, devi raddrizzare attentamente l’apparato radicale della pianta, poiché assume la forma di una pentola precedente. È anche necessario rimuovere la terra in eccesso dalle radici.
  • Quindi la boscaglia si sposta sul piatto selezionato con il terreno aggiornato.
  • Dopo la semina, dovresti versare il chlorophytum.

Più spesso sui forum chiedi, come aggiornare chlorophytum e quando. E questo ha la sua risposta – ritaglio. Consiste nel tagliare foglie appassite e danneggiate. Dovrebbe essere fatto con le forbici lungo il confine tra la parte sana e quella danneggiata.

Importante! Non tagliare il tessuto vivente verde.

Se le punte delle foglie sono marroni – Tagliali appena sopra il bordo della foglia sana.

Riproduzione di chlorophytum a casa

Chlorophytum dovrebbe essere periodicamente alleviato dai cespugli della figlia ricoperti di vegetazione. Ciò faciliterà la vita della pianta e preserverà la vitalità del clorofito. Nuove piante crescono da giovani arbusti. In questa sezione, discuteremo come moltiplicare il chlorophytum ancorando i germogli laterali e dividendo la pianta uterina. Parliamo anche della moltiplicazione complessa: i semi.

Terreno per chlorophytum
Il terreno per il clorofito dovrebbe essere il seguente: 2 parti del terreno in erba, 2 ore di humus, 1 ora di sabbia, 2 ore di fogliame. L’acidità ottimale della miscela di terreno è pH 6,1 – 7,5.

importante! Sterilizzare la miscela prima dell’uso.

Radicazione di germogli laterali, prole

I discendenti sono germogli laterali che si sviluppano dalla pianta principale. Attecchiscono entro 2-3 settimane. Una rosetta giovane dovrebbe essere radicata, non separandola dal clorofito principale. Per la riproduzione, vengono prese piccole prole, poiché gli adulti saranno malati. Dopo la separazione, le rosette vengono lasciate nell’acqua per alcuni giorni in modo che possano radicarsi, le rosette separate vengono separate dalla pianta principale e piantate in piccoli vasi con una miscela di terra.

La divisione della pianta uterina

Il Chlorophytum ha buone radici, che possono essere facilmente divise in più parti.

Per fare questo, estrai la pianta dalla pentola e liberala dal vecchio suolo. Quindi, usando un coltello affilato, dividi le radici in parti separate. La divisione dovrebbe essere tale che su ogni parte ci siano punti di crescita.

Quindi posizionare le sezioni di fette con carbone carbonizzato e ogni parte del cespuglio viene piantata in vasi con un substrato adatto.

Per un mese dopo la semina, innaffia il chlorophytum, e poi prenditi cura della pianta, da adulto.

Riproduzione per seme

Semi di Chlorophytum
La riproduzione per seme è un processo molto lungo e difficile. È usato nel caso in cui il clorofito non formi bambini.

I semi sono raccolti a novembre, poiché in questo momento le scatole di semi si prosciugano. In una di queste scatole ci sono 10-12 semi.

Dopo la raccolta, i semi vengono immersi in acqua per un giorno. Dovrebbe essere cambiato frequentemente. Quindi i semi vengono seminati in una miscela umida di sabbia e torba e li distribuiscono sulla superficie, leggermente assorbenti nel terreno. Il contenitore, dove i semi sono temporaneamente piantati, coprire con polietilene e posto sulla batteria. Ciò fornirà un riscaldamento inferiore. Inoltre, asciugare e cospargere i semi. La germinazione inizia tra un mese e mezzo. Quando compaiono diverse foglie, le piantine si tuffano.

Possibili malattie e parassiti di chlorophytum, come gestirli

Se correttamente per prendersi cura della pianta, quindi malattie e parassiti non danneggeranno il clorofito.

Di parassiti per clorofito, tripidi, nematodi e cocciniglie sono pericolosi.

tripidi.
Larve e adulti di parassiti succhiano la linfa delle cellule. Ciò causa la comparsa di punti o bande gialle, che quindi si uniscono. Il tessuto danneggiato muore e si formano dei buchi. I fiori perdono la loro decoro, le foglie svaniscono e cadono.

Prima di iniziare a combattere questi parassiti, dovrebbe ispezionare altre piante per la presenza di tripidi.

Il luogo in cui si trovavano le piante infestate da parassiti viene accuratamente pulito. Prima del trattamento con un insetticida, sciacquare la pianta sotto la doccia.

Aktelik
I migliori mezzi “Aktelik”. Ha un odore molto forte. Sciogliere la fiala del farmaco per litro d’acqua. Con una soluzione spruzzare la pianta, quindi mettere sulla pianta un sacchetto di plastica trasparente, che viene rimosso dopo 24 ore.

nematodi

Le piante colpite da questi parassiti sono in ritardo nella crescita e nella stagione calda le foglie sono attorcigliate. Sulle radici compaiono lesioni rotonde e allungate. Prima hanno un colore nero opaco e poi diventano marrone scuro.

Puoi riscaldare le radici. Le piante colpite vengono rimosse dal terreno e le radici vengono lavate da terra. Le radici o l’intera pianta vengono immerse in acqua a una temperatura di 55 ° C. A questa temperatura, i nematodi muoiono.

Triglie polverose

Questi parassiti sono facilmente riconoscibili da un rivestimento di cera bianca, che in apparenza assomiglia al cotone idrofilo. I vermi succhiano il succo di giovani germogli, gemme, foglie e ritardano quindi la crescita del clorofito.

Il metodo di lotta è semplice. Con una spazzola morbida o un batuffolo di cotone, imbevuti di acqua saponata, puliamo la pianta dei vermi. E poi spruzzato con una soluzione di sapone verde con un intervallo di 5-10 giorni.

In caso di gravi lesioni, spruzzare la pianta “Aktarom”, “Biotlin” o “Calypso” con un intervallo di 7-14 giorni.

Per quanto riguarda le malattie, sorgono a causa della violazione delle regole di cura della pianta.

Se il clorofito inizia ad asciugare i fogli dalla punta, molto probabilmente il problema è nell’eccesso di sodio nel terreno. Dovresti smettere di fertilizzare le piante con sostanze nutritive contenenti sodio.

Molti giardinieri vengono invitati sui forum, perché le foglie si anneriscono nel clorofito. Ciò significa che nella stagione calda il terreno rimane asciutto a lungo e l’umidità dell’aria è troppo bassa.

Chlorophytum inizia a ingiallire per diversi motivi:

Chlorophytum
1. Sovraccarico di umidità (radici radicate). In questo caso, è necessario trapiantare la pianta in una nuova terra, rimuovendo le radici decomposte e annerite.

2. Mancanza di illuminazione Chlorophytum dovrebbe essere riorganizzato alla finestra o dovrebbe essere organizzata l’illuminazione artificiale.

3. Mancanza di sostanze nutritive Quando il chlorophytum cresce, le radici diventano molto strette nel vecchio vaso. In questo caso, la pianta deve essere trapiantata in una pentola più grande della precedente di 3-4 cm e concimata con fertilizzazione aggiuntiva.

Se le foglie cadono in inverno, allora il clorofito non è abbastanza leggero o è troppo caldo.

In questo articolo, abbiamo smontato, come prendersi cura adeguatamente di chlorophytum. Anche considerato tipi della sua riproduzione, trovato tutto inPossibili parassiti e malattie di questa pianta.