Proprietà utili del dente di leone e della loro applicazione


La gente è ampiamente convinta che il dente di leone sia un’erbaccia, che è meglio sbarazzarsi di più velocemente. Ma pochi sanno che è spesso usato come medicina. In questo articolo parleremo dei benefici dei denti di leone, del loro uso in medicina, cucina e cosmetologia, nonché del possibile danno nel loro uso.

Descrizione e foto

Attualmente, il dente di leone è una pianta abbastanza comune che si trova spesso nelle radure della foresta, nei parchi e nei giardini, vicino a fiumi e laghi.

Lo sai? In alcuni paesi i denti di leone vengono coltivati ​​per scopi industriali. In Giappone, Francia e Stati Uniti, puoi vedere intere piantagioni di questi fiori.

Che aspetto ha un dente di leone, lo sanno tutti: un fiore giallo su un gambo lungo non più alto di 0,5 m con una rosetta di foglie radicate.

Ha una radice verticale ramificata, spesso più lunga della parte a terra della pianta.

I frutti del dente di leone sono acheni asciutti senza peso con un bordo bianco, che sono facilmente spazzati via dalla minima raffica di vento. Il periodo della sua fioritura cade in primavera – da aprile a maggio, e fruttifica da giugno a settembre.

Composizione chimica

Nel dente di leone la droga contiene sostanze utili, attraverso le quali aiuta con molte malattie. Si distingue per un numero elevato:

  • proteine, fibre, carboidrati;
  • vitamine A, B4, C, K;
  • macroelementi (calcio, fosforo, sodio);
  • microelementi (cobalto, ferro, rame).
Sarai anche interessato a conoscere i benefici di queste erbe infestanti come l’amaranto, l’erba, la quinoa, la calendula bianca, il dodder, l’euforbia, la sottrazione, l’ambrosia.

Proprietà farmacologiche

Questa erba contiene amaro, che gli permette di essere utilizzato per migliorare la digestione e normalizzare la digestione. Questa azione si verifica attivando la produzione di succo gastrico, che porta ad un aumento della secrezione biliare.

Presenta anche un effetto anti-aterosclerotico, previene l’assorbimento del colesterolo dannoso, allevia le tossine e ha un effetto positivo sul corpo.

Lo sai? Il dente di leone è spesso usato nel trattamento del diabete, perché è caratterizzato dalla stimolazione della produzione di insulina.

A causa dell’elevata saturazione di potassio, il succo delle foglie di tarassaco è un eccellente diuretico e la radice della pianta curativa ha un effetto positivo sul funzionamento del fegato e aiuta a rompere le pietre.

applicazione

A causa delle loro proprietà medicinali, i denti di leone sono spesso usati in medicina, cosmetologia e cucina. Di seguito diamo alcune ricette basate su di loro.

In medicina

Lo spettro di applicazione del dente di leone è ampio. Ha effetto analgesico, coleretico, antisettico e lassativo.

Per scopi medici, il tè viene utilizzato dai denti di leone, che apporta benefici significativi al corpo.

È usato per l’ittero, la gastrite, i disturbi digestivi e come rimedio per i vermi. Puoi usare diverse ricette per il tè:

  • Aggiungere 250 ml di acqua bollente a due cucchiaini di foglie secche e lasciare per 10 minuti. Mescolare bene, spremere e aggiungere lo zucchero. Prendine due o tre volte al giorno per un cucchiaino di infuso.
  • Un cucchiaino di radici secche versare solo acqua bollente, lasciando in infusione per 20 minuti. Per mangiare un giorno non più di 3 volte.
Importante! A tempo debito, il tè dei denti di leone diventa amaro, quindi la conservazione a lungo è inopportuna.

Un altro dente di leone è efficace come un buon lassativo, per la cui preparazione vengono utilizzate le sue radici. Devono essere macinati in polvere e prendere mezzo cucchiaino 2-3 volte al giorno.

In cosmetologia

Il contributo del dente di leone nel campo della cosmetologia è inestimabile. Ha un effetto antinfiammatorio, purificando il viso dell’acne e dell’acne non estetica.

Lozioni e maschere, che contengono questa pianta, conferiscono elasticità alla pelle e riducono il numero di lentiggini

La cosmetologia viene utilizzata anche per corniolo, sera, ravanello, nasturzio, pervinca, tiglio, peonia, uccello ciliegia, pastinaca, giardino salato.

Efficace è la prescrizione per ridurre le piccole verruche basate su questa pianta miracolosa. Per fare questo, 3 cucchiai di foglie di tarassaco vengono versati in 500 ml di acqua e fatti bollire per 15 minuti.

Dopo questo, delicatamente attraverso la garza filtrare il brodo, raffreddare e asciugare la loro faccia.

In cucina

Dai denti di leone preparare un numero enorme di piatti: gelatina, capperi, marmellata, frittelle. Fiori gialli decorano i piatti e li aggiungono alle insalate. In cucina, usa la radice e le foglie e le infiorescenze di questa incredibile pianta.

Lo sai? In Inghilterra, per lungo tempo, viene prodotto il tradizionale vino di tarassaco, che è famoso per il suo delicato sapore di miele-fiore.

Consigliamo un’insalata semplice con i denti di leone, che può essere preparata rapidamente a casa. 100 g di foglie fresche per 15 minuti devono essere immerse in acqua fredda e tagliate a strisce.

Fai bollire 3 uova sode, trita, aggiungi foglie e rafano grattugiato. Salare e condire con panna acida.

Controindicazioni e danni

Anche in presenza di un gran numero di caratteristiche positive, in alcuni casi, i denti di leone non sono raccomandati per l’uso, in quanto possono danneggiare il corpo.

Nonostante le sue proprietà medicinali, la radice di un dente di leone ha controindicazioni. I farmaci a base di questo sono caratterizzati da un effetto lassativo, quindi le persone con predisposizioni ai disturbi intestinali non dovrebbero usarle.

La gastrite con elevata acidità e ulcere allo stomaco costringe anche a limitare o interrompere completamente l’uso di droghe in cui questa pianta è presente.

Bisogna fare attenzione nell’uso delle radici del dente di leone per problemi con la cistifellea. Poiché l’effetto coleretico di questa pianta può causare il blocco dei dotti biliari, il trattamento con il suo uso è possibile solo dopo una visita dal medico.

Le foglie di tarassaco sono anche famose per le loro proprietà utili, ma hanno anche controindicazioni. Questi includono il blocco delle vie biliari, la gastrite e l’ulcera gastrica.

Dovresti seguire attentamente le raccomandazioni riguardanti il ​​dosaggio di questo farmaco, la cui mancata osservanza può causare nausea e diarrea.

Non è esclusa l’intolleranza individuale della pianta.

Preparazione e conservazione di materie prime medicinali

L’acquisizione di un dente di leone è un processo che richiede particolare attenzione. Raccoglierlo dovrebbe essere in una mattina di sole, dopo che i fiori sono stati aperti. Steli con foglie tritate finemente e le radici vengono pulite da terra e strappate dai processi laterali. Quindi devono essere accuratamente lavati, tagliati a pezzi 5-10 cm e asciugati bene.

L’asciugatura deve essere eseguita in locali con una buona circolazione d’aria o in appositi essiccatori. Conservare le materie prime medicinali sono raccomandate in sacchetti di tela, scatole di legno o cartone. La durata di vita del dente di leone è fino a 5 anni.

Importante! Il periodo più adatto per raccogliere radici di tarassaco è agosto-settembre e aprile-maggio, fiori e foglie di dente di leone – dalla primavera all’inizio dell’estate.

Dandelion officinalis è una pianta diffusa, accessibile a tutti. Una conoscenza delle qualità utili e controindicazioni renderà possibile utilizzarlo con il massimo beneficio per il corpo.