Rosa canina (rosa canina, canina rosa, Rósa canína) descrizione botanica e piantagione sul sito

Rosa canina (rosa canina, canina rosa, Rósa canína) descrizione botanica e piantagione sul sito
La rosa canina è una pianta bella e molto utile, che viene spesso utilizzata nella medicina popolare. In questo articolo, ti parleremo di una delle sue varietà: la rosa canina, le sue proprietà medicinali e le regole di crescita.

Descrizione botanica

Per la prima volta la rosa canina fu descritta da Carl Linnaeus nel 1753, e la sua Il nome scientifico internazionale suona in latino, come Rosa canina L. Questa specie appartiene alla famiglia delle Rosacee.

Importante! Diversi tipi di rosa canina possono avere diverse proprietà curative, quindi prima di raccogliere o acquistare, assicurati di specificare quale varietà ti viene offerta.

La pianta è rappresentata da un grande arbusto, capace di crescere 2 m di altezza. Ha rami arcuati; la loro superficie è ricoperta da una crosta marrone o verdastra su cui sono presenti numerose spine forti a forma di mezzaluna.

Il cespuglio ha foglie a foglie strane, composte da 5-7 grandi foglie ellittiche, lunghe fino a 5 cm. Il più delle volte ci sono fiori singoli, ma a volte vengono raccolti in più pezzi e collocati su pedicelli, lunghi circa 3 cm.
Descrizione botanica
Il diametro dei grandi fiori può raggiungere gli 8 cm, sono dipinti di bianco o di rosa.

I frutti del cespuglio sono piccoli, arrotondati, a volte allungati-ovati. Hanno un colore rosso chiaro o brillante. La fioritura avviene a giugno e la maturazione dei frutti avviene a settembre.

Ti sarà utile imparare come distinguere una rosa da una rosa canina.

Distribuzione ed ecologia

La rosa canina è ampiamente distribuita in Europa, Asia occidentale e Nord Africa. I luoghi della sua crescita sono foreste sparse, radure, abbattimento, arbusti senza alberi e pendii erbosi, rive di fiumi e torrenti. Si trova anche sul ciglio della strada, nelle aree desertiche.

Composizione chimica

I fianchi contengono un numero elevato:

  • tannini;
  • acido malico e citrico;
  • olii essenziali;
  • vitamine A, E, C, PP e K, vitamine del gruppo B;
  • fosforo;
  • magnesio;
  • zinco;
  • manganese;
  • sodio;
  • di cromo;
  • potassio.

Composizione chimica

Applicazione nella medicina popolare

Grazie alla sua composizione unica, la pianta è attivamente utilizzata in medicina. Consideriamo quali proprietà ha il dogrose e come prepararlo.

Lo sai? Nei secoli XVIII e XIX, questo tipo di rosa canina era usato come rimedio per i morsi canini, motivo per cui ha acquisito un tale nome.

Proprietà curative

Viene spesso usato per combattere i raffreddori. A causa dell’elevato contenuto di vitamina C nel decotto, è possibile prevenire la disidratazione, ridurre la temperatura e anche distruggere i virus.

I farmaci a base di dogrose contribuiscono al rafforzamento del sistema immunitario, migliorano la produzione di anticorpi. Sono usati per trattare tali malattie:

  • pertosse;
  • scarlattina;
  • la polmonite;
  • la difterite;
  • tonsillite.

La rosa canina ha una proprietà coleretica eccellente ed è anche molto utile per l’emopoiesi. A causa della presenza di vitamina K, la sintesi della protrombina è migliorata, il che è necessario per la normalizzazione del processo di coagulazione del sangue.
Proprietà curative
È questo componente che ti permette di fermare il sanguinamento uterino abbastanza rapidamente.

La presenza di vitamina P nella composizione aiuta a rafforzare i vasi e le vitamine B2 e B1 partecipano attivamente alla produzione di sangue. La rosa canina può prevenire la comparsa di aterosclerosi, perché a causa dei suoi componenti, le navi vengono liberate dal colesterolo.

Contribuire a ridurre “cattivo” l’assunzione di colesterolo: succo di mela o di barbabietola, pomodori, zucchine, carote, zenzero, lattuga iceberg, susine, mais, secco fuco, pompelmo, anguria e anacardi.

Inoltre, la pianta ha le seguenti proprietà:

  • antivirali;
  • la guarigione della ferita;
  • immunostimolante;
  • riducendo;
  • anti-infiammatori.

Decotto del rizoma è in grado di sciogliere le pietre nel corpo, e le foglie di tè possono essere prese per alleviare il dolore e migliorare la motilità gastrica.

infusione

L’infusione opportunamente preparata è raccomandata per l’uso in malattie della vescica, reni, malattie del fegato e malattie delle vie biliari. Inoltre, l’infusione può essere bevuta per il rafforzamento generale del corpo.

Per la sua preparazione avrai bisogno di:

  • frutto della rosa di un cane;
  • 500 ml di acqua;
  • 20 g di zucchero semolato.

Proprietà curative
I frutti vengono macinati allo stato polveroso, dopo di che si versano 2 cucchiaini dell’ingrediente ottenuto in 500 ml di acqua calda. Infondere la miscela per 4-5 ore, quindi filtrare e aggiungere lo zucchero. Mangiare 100 ml tre volte al giorno prima di mangiare.

Maggiori informazioni sulle proprietà benefiche di dogrose, nonché su quanto utile e su come preparare un estratto di rosa canina.

Utilizzare in orticoltura

Oltre a scopi medicinali, la rosa canina è anche attivamente utilizzata come pianta ornamentale. Spesso è piantato in aree ben illuminate o lungo recinti per creare un’ombra e quindi ottenere una siepe.

Anche sulla rosa canina può essere piantato con rose coltivate – questa pianta avrà un aspetto bello e originale.

Come distinguere i fianchi dei cani da quelli normali

Sfortunatamente, a causa della grande disponibilità ed economicità della rosa canina canina, i venditori spesso lo danno per la rosa canina ordinaria (maggio). La differenza principale tra la rosa di un cane è che ha piccole brattee che vengono premute contro un ramo. Devono aggirare una normale rosa canina.
Come distinguere i fianchi dei cani da quelli normaliMaggio (comune) rosa canina
Tuttavia, i venditori spesso li smontano prima di vendere l’impianto, quindi è problematico definire una varietà.

Vi raccomandiamo di leggere la coltivazione del dogrose sul sito e le varietà di rosa di radica grande, nonché l’inoculazione delle rose sui cinorrodi.

Coltivazione a casa

Se decidi di coltivare la tua rosa selvatica, le seguenti informazioni ti saranno utili.

Seleziona una posizione

La scelta di un sito di atterraggio è di grande importanza per l’ulteriore sviluppo dell’impianto. La rosa canina selvatica si sente bene in luoghi soleggiati e ben illuminati, quindi non atterrare su un’area ombreggiata. Alla pianta non piace la forte umidità, ma l’aria secca non piace – quindi l’indicatore dovrebbe essere nella media.
Seleziona una posizione
La rosa canina è una pianta impollinata in modo incrociato, quindi vale la pena piantare alcuni cespugli nelle vicinanze.

Importante! Per l’atterraggio, le zone umide non sono adatte, poiché ciò può portare al decadimento del sistema radicale.

Piantare e riprodurre

La pianta si riproduce per seme o per mezzo di piantine. Prendiamo in considerazione questi metodi in modo più dettagliato.

semi

La raccolta di semi è raccomandata per esser effettuata in agosto – per questo scopo il frutto immaturo, che ha un colore marrone, è adatto. Questo periodo ha il maggior successo, poiché il seme ha un guscio non troppo duro e, di conseguenza, germoglierà bene.

La primavera e l’autunno sono adatti per l’atterraggio, ma è preferibile dare la preferenza alla seconda opzione. Si consiglia di sbarcare in ottobre.
semiFrutti non maturi della rosa canina del dogrose
procedimento:

  1. È necessario creare solchi nel punto selezionato.
  2. Seminare semi in file.
  3. Quindi cospargere le file di humus e segatura, lasciando una breve distanza tra di loro per passare l’elicottero.
  4. Per una migliore germinazione con l’arrivo della primavera, è necessario installare una struttura e allungare il polietilene su di essa.
  5. Non appena noti le prime due foglie sulle piantine, vale la pena fare il loro posto a sedere.

Se l’impianto è pianificato per la primavera, la stratificazione dei semi è necessaria per la loro migliore germinazione. Dopo che i semi sono stati estratti dal frutto, devono essere mescolati con torba e sabbia (da 1 a 4).

Questa miscela è confezionata in una scatola e conservata fino a marzo in un luogo fresco a una temperatura di 2-3 ° C. Durante i mesi invernali, la miscela viene mescolata di volta in volta.

piantine

Quando si sceglie questo metodo, la semina è fatta meglio in autunno. Ideale per questa procedura è ottobre o novembre.

  1. Viene scavata una fossa – la sua profondità dovrebbe essere di circa 20 cm.
  2. Se il terreno è acido, è necessario fare concimi calce, aggiungere compost e letame marcito.

    Ti consigliamo di leggere come preparare il compost da solo e nei sacchetti della spazzatura, oltre a come costruire un pozzo di compostaggio.
  3. La potatura delle piantine viene effettuata – la lunghezza dei rami spessi non deve superare i 10 cm. Puoi anche accorciare le radici a 15-20 cm.
  4. La parte radice della pianta è immersa in un chiacchierone di argilla, le radici sono raddrizzate e l’atterraggio viene effettuato in un pozzo preparato. Il collo del sistema radicale dovrebbe essere posizionato 5 cm sotto il livello del suolo.
    piantine
  5. Una volta completato l’atterraggio, è necessario innaffiare la piantina e cospargere la superficie con segatura o torba.

irrigazione

La pianta tollera bene il clima secco, quindi non necessita di annaffiature frequenti. Nel periodo arido per innaffiare un giovane cespuglio, servono 2-3 secchi d’acqua, e per il frutto – 5. Durante l’intera stagione, l’irrigazione viene effettuata 3-4 volte.

potatura

Dopo 2-3 stagioni dopo la semina, viene eseguita la potatura della boscaglia. Per migliorare la resa, si forma un arbusto contenente solo 15-20 rami. Va bene se l’età dei rami è diversa, ma non più di 7 anni, poiché dopo questo periodo i rami cominciano a dare frutti poco.

Di solito la potatura viene effettuata in primavera. Molte fonti di informazioni indicano che il taglio deve essere eseguito in autunno, dopo che la boscaglia scarta le foglie, ma non è necessario farlo. Il fatto è che i tagli freschi della pianta sono scarsamente tollerati dalle gelate e la boscaglia può morire.

Lo sai? Nei tempi antichi si credeva che rosa canina aiuta a ripristinare un senso di persone amorevole appassionato, e se le piante petali sparsi a casa, vi aiuterà a sbarazzarsi delle liti in famiglia e per portare a casa di armonia e tranquillità.

Quando la potatura, non esagerare – se abbreviare la boscaglia troppo, l’anno prossimo troverete un sacco di linfa che non produrrà il raccolto.

Preparazione e conservazione delle materie prime

La raccolta dei frutti viene effettuata in autunno, nel periodo di piena maturazione, prima dell’inizio del gelo. Se i frutti si congelano, perderanno vitamine e si rompono facilmente una volta raccolti. Per tagliare frutta, indossare guanti e bracciali protettivi. Il tessuto dovrebbe essere stretto, puoi usare un telo. Anche messo su un grembiule, sul quale ci sono grandi tasche.
Preparazione e conservazione delle materie prime
Dopo la raccolta, la materia prima deve essere asciugata a una temperatura di 80-90 ° C. A questo scopo, ci sono speciali essiccatori ventilati.

I frutti dovrebbero essere distribuiti in essi con uno strato sottile e costantemente miscelati. La fine del processo può essere determinata dalla fragilità del feto.

Ti interesserà leggere come asciugare la rosa canina a casa.

Le bacche essiccate sono confezionate in sacchetti di carta o di vetro e conservate in un luogo asciutto per 2 anni.

Rosa Canina – una pianta unica, che ha attirato l’attenzione non solo una bella vista, ma anche da un gran numero di proprietà utili. Se lo si desidera, è possibile far crescere l’arbusto da solo – nel qual caso si sarà in grado in qualsiasi momento di utilizzare gli estratti in base ad essi, che contribuiscono al rafforzamento complessivo del sistema immunitario e aiutano a sbarazzarsi di molte malattie.