Snowplower con le proprie mani: materiali, costruzione, fabbricazione

Pulizia della neve
I macchinari per la rimozione della neve fatti in casa sono molto popolari tra i residenti estivi e gli abitanti delle aree rurali per molti anni. E questo non è sorprendente, perché ogni proprietario della zona suburbana affronta il problema della rimozione della neve in inverno.

Naturalmente, questo può essere fatto manualmente, armato con una pala, ma richiederà molto tempo e richiederà uno sforzo fisico.

Un’altra opzione è quella di acquistare una macchina speciale per rimuovere la neve, se possibile. Ma se i piani non pongono acquisto inutile, allora può aiutare spazzaneve fatto con le proprie mani con il vecchio strumento con un motore che è sicuro di stantio in ogni garage. Su come farlo, e sarà discusso in questo articolo.

Lo sai? Le prime macchine per rimuovere la neve a vite sono state inventate in Canada. Per la prima volta una macchina del genere fu brevettata da Robert Harris, un residente di Dalhousie (New Brunswick) nel 1870. Harris chiamò la sua macchina “Escavatore da neve a rotaia” e lo usò per ripulire le piste dalla neve.

Vendo spazzaneve – che cos’è?

Per fabbricare correttamente gli aratri da neve fatti da sé con le proprie mani, è necessario, prima di tutto, capire il disegno dei suoi meccanismi principali. Qualsiasi macchina di rimozione della neve è costituita da un elemento di lavoro principale: questa vite, che si trova all’interno della cassa metallica saldata. La trivella è un’asta (albero), lungo il suo asse longitudinale c’è una superficie a spirale continua. L’albero ruota sui cuscinetti e quindi guida il profilo a spirale.
Pulizia della neve

Principio della macchina smanettatrice a coclea

Secondo il modo in cui le macchine da neve per la pulizia della neve sono suddivise in monostadio (a vite) e bistadio (rotore a vite).

Come funziona una macchina a vite monostadio?

Il principio di funzionamento di un raschiatore a singolo stadio, o coclea, consiste nel fatto che la rastrellatura, il taglio e la caduta della neve avvengono solo a causa della rotazione della vite. E c’è un bordo di lavoro dentato e liscio della vite: liscio – per la pulizia di neve a debole coesione; incastrato – per una crosta di neve dura e ghiacciata.

Le macchine a vite, di regola, sono più leggere delle macchine rotanti a vite e possono essere solo non semoventi. Queste sono le cosiddette pale su ruote, che devono essere spinte in avanti, a causa di ciò che rastrellano la neve e la gettano da parte. Il raschietto della neve è azionato da un motore elettrico oa benzina (due tempi o quattro tempi). Tali macchine sono buone perché sono abbastanza facili da usare, compatte e poco costose.
Lo schema

Principio di funzionamento della macchina a due stadi

Lo spazzaneve a due stadi o coclea è organizzato in modo leggermente diverso. La prima fase del suo design prevede il rastrellamento della neve con una vite; il secondo stadio – l’espulsione attraverso il canale viene effettuata con l’aiuto di un rotore speciale – una ventola di ventilazione.

In questi modelli di spazzaneve rotativi, le viti sono disposte secondo il principio standard di un albero a vite, con un bordo liscio o dentellato. Le coclee possono essere in acciaio o gomma, in plastica e gomma, rinforzate con acciaio, a seconda che si tratti dello spazzaneve o semoventi.

La girante della ventola di neve Le macchine a due rotori a vite hanno da tre a sei pale e possono anche essere realizzate in materiali diversi, a seconda dell’intensità del lavoro che dovrà eseguire. Può essere sia di plastica (per modelli semplici), sia di metallo (per un’area di lavoro più ampia).
Lo schema

Snowplower: come iniziare

Per l’auto-produzione di una macchina per rimuovere la neve con le proprie mani, è necessario innanzitutto determinare il tipo di dispositivo, in base alle esigenze specifiche. È possibile assemblare sia un modello a uno stadio che a due fasi. Se vivi in ​​luoghi in cui nevicate intense sono un fenomeno raro, allora ci saranno abbastanza macchine a vite. Per coloro che vivono nella regione con inverni rigidi e “generosi” è necessario uno spazzaneve a due stadi.

Selezione del motore: elettrico o benzina

Spazzaneve
Per tipo di motore, le macchine della neve sono elettriche e benzina. Le macchine con azionamento elettrico sono progettate per lavori vicino alla casa e dalle prese. Le caratteristiche degli spazzaneve elettrici sono che sono più economiche nel funzionamento, ma meno manovrabili. I motori a benzina sulle macchine di rimozione della neve sono considerati più universali, tuttavia, i loro prezzi e costi di manutenzione, rispettivamente, sono più alti. Pertanto, la scelta dipenderà nuovamente dal volume specifico delle attività che devono essere eseguite dallo spazzaneve.
Spazzaneve

Importante! Se hai scelto l’opzione di uno spazzaneve elettrico fai-da-te, allora vale la pena considerare che il filo elettrico domestico standard alla temperatura sotto zero diventa fragile e perde la sua elasticità. Pertanto, si consiglia di utilizzare corde del tipo ПГВКВ, КГ-ХЛ, SiHF-J o SiHF-O.

Montaggio del motore o utilizzo del blocco motore

È possibile saltare la fase di selezione del motore se si è deciso di progettare uno spazzaneve sul blocco motore: questo ruolo verrà eseguito dall’unità stessa.

Se l’auto sarà con un motore a benzina, allora dovresti usare un motore a combustione interna, che può essere preso da un vecchio motoblocco o da un tosaerba. Sarà sufficiente avere una capacità di lavoro di 6,5 litri al secondo. Il design prevede l’installazione del motore su una piattaforma rimovibile, al fine di facilitarne la manutenzione e la riparazione, se necessario. Si consiglia inoltre di avviare manualmente il motore del motore, poiché l’installazione del generatore e della batteria aumenterà in modo significativo il peso della macchina, rendendola meno manovrabile e difficile da gestire.

È possibile progettare uno spazzaneve su un motore elettrico. In questo caso, vale la pena ricordare che questa opzione limita significativamente il raggio della macchina. Inoltre, i motori elettrici hanno paura dell’umidità, quindi devono installare un impermeabilizzante di qualità.
Lo schema

Come fare uno spazzaneve con le tue mani

Lo spazzaneve manuale è costituito da tali elementi obbligatori: telaio ruota (è attaccato timone), motore, serbatoio (se la macchina con un motore a combustione interna), secchio snegozahvatyvayuschy o lama con guide (sci) ed il tubo di scarico per la neve. Vale la pena di garantire che il futuro spazzaneve si basi su una piattaforma leggera e solida allo stesso tempo.

Come fare uno spazzaneve da un blocco moto

In inverno, l’autoveicolo può essere utilizzato per la rimozione della neve. È più facile montare uno spazzaneve con un ugello speciale per la rimozione della neve. Tuttavia, esperti artigiani consigliano di non spendere troppo per l’ugello della fabbrica, ma di assemblare uno spazzaneve per il blocco motore con le proprie mani dai materiali disponibili e dai pezzi di ricambio. Ci sono tre opzioni per attaccare la neve al blocco moto.
Lo schema

La prima opzione – questo è un pennello rotante rigido, che sono adatti per neve caduta di recente, così come per quei luoghi in cui vi è la possibilità di danneggiare la copertura decorativa dei siti. Tali spazzole sono attaccate sotto una tettoia di una coclea rotante; la larghezza della cattura raggiunge 1 m. È inoltre possibile regolare l’angolo di cattura in tre direzioni: avanti, sinistra, destra.

La seconda versione dello spazzaneve per il blocco motore – questa è una pala appesa con coltelli, adatto per neve già viziata. Unisce un tale prefisso al dispositivo di trazione con un giunto universale. La parte inferiore della pala è ricoperta di gomma per evitare danni alla superficie e alla pala stessa. Questo spazzaneve funziona secondo il principio di un mini-bulldozer: scioglie uno strato di neve, lo afferra e lo sposta nella discarica. La larghezza di acquisizione alla volta raggiunge anche 1 m.

Tuttavia, il più efficace attacco spazzaneve al blocco motore è spazzaneve di tipo rotativo. Gli elementi principali del design di questo ugello sono una coclea convenzionale con una ruota a pale. Ruotando, afferra la neve, che si muove verso l’alto con l’aiuto di una ruota. Passando attraverso una campana speciale, la neve viene lanciata ben oltre il sito. Questa è la versione più produttiva dell’ugello, che consente di catturare una massa di neve fino a 25 cm di spessore

fabbricazione

Ora diamo un’occhiata alle raccomandazioni passo-passo su come realizzare i blocchi da neve che rimuovono la neve con un attacco rotante con le proprie mani. Il design è un corpo in metallo con un albero a vite all’interno. Puoi usare una coclea già pronta o crearla da solo.

Così, per far ruotare l’albero a vite con cuscinetti № 203. Involucri per la vite sono realizzati in alluminio e sono fissate ai lati spazzaneve utilizzando bulloni da stringere con i dadi. Il tamburo in cui ruota il rotore può essere fatto da una caldaia in alluminio con 20 litri: deve essere fissato alla parete frontale dell’alloggiamento con rivetti di 4 mm di diametro.

Il rotore per la spazzaneve viene azionato attraverso il sistema di adattatori tramite l’albero di presa di forza posteriore del blocco motore. Se l’ugello spazzaneve è stato acquistato nella forma finita, allora tali adattatori sono in bundle con esso. Se l’ugello è fatto con le proprie mani, è necessario acquistarlo ulteriormente.

Inoltre è necessario creare un meccanismo di rotazione, che sarà trasferito dal blocco moto al raccoglitore della neve. A tale scopo, sono adatti la cinghia A-100 e il cambio su misura. Pertanto, utilizzando una connessione a cinghia trapezoidale, la coppia viene trasmessa dal motore all’albero del blocco motore collegato all’albero dello spazzaneve.
fabbricazione

Importante! I cuscinetti devono essere selezionati solo chiusi, è necessario escludere l’ingresso di neve in essi.

Spazzaneve con le proprie mani: produzione di coclea e telaio

Consideriamo ora come realizzare coclea, telaio e altri dispositivi necessari per un raccoglitore di neve assemblato con le proprie mani.

Per fare ciò, dovrai preparare:

  • lamiera o scatola di ferro per la fabbricazione della coclea e del suo corpo;
  • un angolo in acciaio 50х50 mm per un telaio – 2 pezzi;
  • compensato di spessore 10 mm per le parti laterali;
  • tubo di metallo per un manico di soffiatore di neve (diametro 0,5 pollici);
  • Tubo da ¾ pollici per albero a vite.

Per realizzare l’albero della coclea, il tubo viene tagliato. Questo è necessario per fissare la pala metallica da 120 a 270 mm, necessaria per la neve inclinata. Inoltre, oltre alla pala, il tubo deve essere dotato di quattro anelli di gomma, del diametro di 28 cm, che vengono tagliati dalla base di gomma mediante un seghetto alternativo elettrico.
Spazzanevi

Poiché la coclea ruota nei cuscinetti autocentranti n. 205, è necessario posizionarli sul tubo. Un pezzo di tubo di plastica con un diametro di 160 mm, che è fissato su un tubo dello stesso diametro e posizionato direttamente sul corpo della coclea, sarà adatto a gettare neve.

Per creare una vite per uno spazzaneve, è necessario:

  • ritagliare i dischi di ferro 4 preparati;
  • taglia i dischi a metà e ciascuno piega a spirale;
  • Saldare a spirale su una pipa su quattro preparazioni a disco, con una e dall’altra;
  • Metti i cuscinetti sui bordi del tubo.

Il telaio dello spazzaneve può essere realizzato con angoli in acciaio 50×50 mm, saldandoli tra loro. A questo progetto verrà successivamente installata una piattaforma per il motore.
Dal fondo dello spazzaneve è necessario adattare gli sci, la cui base sono le travi di legno. Queste barre dovrebbero essere dotate di cinghie di plastica, che sono fatte dalla scatola dal cablaggio.
Spazzanevi

La macchina è pronta per l’uso.

Suggerimenti per fare da solo uno spazzaneve

Affinché la macchina di rimozione della neve, fabbricata con le proprie mani, duri il più a lungo possibile un assistente affidabile nella fattoria, è necessario rispettare alcune raccomandazioni:

  • non sarà superfluo aggiungere speciali bulloni o boccole di sicurezza al design della macchina, al fine di evitare frammenti di ghiaccio o pietre nel motore;
  • scegliere cuscinetti di alta qualità, in quanto svolgono un ruolo importante nella vita dello spazzaneve;
  • quando si sceglie un attuatore, dare la preferenza alla cintura, piuttosto che rigida, in quanto vi è la possibilità che parti in movimento permanente possano incepparsi quando colpiscono pietre o ghiaccio;
  • La macchina rimozione neve dal blocco motore richiede l’immagazzinaggio nel calore in inverno. Ciò elimina la necessità di dedicare tempo al riscaldamento del motore;
  • periodicamente sostituire l’olio per ingranaggi, in inverno usare più liquido, perché a basse temperature è soggetto a un ispessimento rapido.