Uve di forma ibrida “Zilga”

Uva di Zilga

Grandi bacche di varietà precoci “Zilga” godetevi il successo con viticoltori baltici, bielorussi, norvegesi, svedesi e canadesi. Riconoscimento universale dell’ibrido meritato grazie alla sua versatilità, elevata resistenza al gelo e facilità di coltivazione. Nel merito, le carenze e le peculiarità di cura per la varietà saranno discusse più avanti.

Storia dell’allevamento

La paternità del marchio, da mezzo secolo della sua esistenza, enologi viticoltori in tutto il mondo, appartiene all’allevatore lettone Paul Sukantieks. Egli rappresenta circa un centinaio di varietà popolari di vite. Pertanto, la novità ha suscitato immediatamente interesse. È basato sul polline materno delle varietà russe conosciute in quel momento “Smuglyanka”, “Jubilee Novgorod” e il lettone “Dvietes”.

Uva di Zilga

Lo scienziato ha fissato un obiettivo per risolvere il problema dei viticoltori delle regioni in cui gli inverni sono gravi. Di conseguenza, la vite “Zilgi” si sente a proprio agio anche con un gelo di 30 gradi e senza riparo si innalza la giornata senza neve. La varietà si radica anche in zone in cui altre varietà di uva non vengono ibernate sotto un riparo affidabile. Inoltre, si distingue per la buona conservazione dei grappoli maturi con sosta prolungata sulla boscaglia.

Lo sai? Circa 80 mila metri quadrati di terra in tutti i continenti sono vigneti. E oltre il 70% di tutti gli sbarchi è destinato alla vinificazione, il 27% – per la raccolta di frutta fresca e solo il 2% per la produzione di uva passa. I maggiori produttori di diverse varietà di uva sono la Spagna, la Francia e l’Italia.

descrizione

Per avere un’idea generale della varietà, una breve descrizione dell’uva “Zilga” può essere espressa in diverse parole: grande frutto, precocemente maturo, resistente all’inverno ibrido di uso universale. Ma per un giardiniere questa informazione, ovviamente, sarà piccola. Pertanto, ci proponiamo di studiare le caratteristiche della specie in modo più dettagliato.

Uva di Zilga

cespuglio

La pianta si sviluppa da sola o ha radici innestate ed è caratterizzata da germogli abbastanza alti, con maturazione di un anno dell’85%. Gli innesti raggiungono generalmente un’altezza media e le copie della radice sono molto più alte.
Per i cespugli ibridi, un fogliame trilobato di grandi dimensioni e una struttura densa è caratteristico, con piccole dissezioni. Ogni foglia sul retro ha una leggera placca affumicata. La varietà è caratterizzata da alti tassi di auto-impollinazione.

Uva di Zilga

grappoli

Puoi gustare i frutti dolci di questa varietà a metà luglio – inizio agosto. Le uve sono densamente raccolte in grandi pennelli di forma cilindrica, ciascuna del peso di circa mezzo chilogrammo. Spesso formano ali aggiuntive. Vi sono anche grappoli lobati e conici, il che è abbastanza normale per la specie.

Importante! Se l’area del vigneto è limitata in un composto stretto, i viticoltori esperti sono invitati a limitare la crescita dei germogli, fermandoli a livello di 8 occhi.

La maturazione della varietà è evidenziata da una tinta blu scuro e un rivestimento debole di bacche ovali. Sono ricordati con un gusto gradevole con leggere note di moscato e un aroma delicato. Secondo le qualità di degustazione “Zilga” è stimato a 7 punti sul possibile 10. I frutti contengono circa il 20% di zucchero e la loro acidità non supera i 5 g / l.

Scopri di più su uve ibride come “Nizina”, “Valek”, “Victor”, uva di Burdak AV, “Giglio della valle”, “Memoria di Negrul”, “Libia”, “Talismano”, “Valentina”, ” Romeo, Vittoria, Sofia, Galahid, Furore, Trasfigurazione, Baikonur, Extra.

Una caratteristica della varietà è, in una certa misura, la polpa di gelatina, buccia spessa e 2-3 grani all’interno. Le padrone usano le bacche per il consumo in forma grezza, producendo vini, succhi e composte fatti in casa. Alcuni recensori affermano che se il frutto maturo non viene rimosso per molto tempo dalla vite, diventerà gradualmente girasole al sole e potrà persino raggiungere lo stato di uvetta.

Uva di Zilga

Caratteristiche della varietà

Grazie a una combinazione riuscita di qualità materne, il creatore dell’ibrido è riuscito a realizzare tutti i sogni dei giardinieri nelle regioni con un clima rigido. La varietà consente di raccogliere elevate rese di frutta di qualità durante la cura elementare e di non preoccuparsi che la pianta non si sverchi o venga distrutta da parassiti e funghi patogeni, microrganismi. Consideriamo più in dettaglio le caratteristiche principali del vitigno “Zilga”.

Lo sai? Gli ucraini praticamente non mangiano l’uva. Questa conclusione è stata fatta dagli analisti, analizzando il consumo annuale di varietà di colture da tavola. Si scopre che nel nostro paese ogni cittadino non mangia un chilo di bacche all’anno, ad un tasso di 10 chilogrammi.

produttività

In media, non si formano più di 3 mazzi su un germoglio di Zilgi. E in ciascuna circa una cinquantina di bacche. In condizioni favorevoli di coltivazione di piante da un cespuglio è possibile raccogliere fino a 12 kg di un raccolto.

Uva di Zilga

Il periodo di maturazione

“Zilga” è classificato nelle varietà precoci. I botanici determinano la maturità ottimale dei frutti in 120 giorni, ei consumatori affermano che in condizioni climatiche favorevoli le bacche mature compaiono dopo 100 giorni. In particolare, un modello simile è stato osservato nelle regioni meridionali, dove il clima è più mite.

sarete interessati a vedere le uve tecniche, precoci e da tavola

Resistenza invernale

La resistenza genetica della varietà al freddo era il compito principale nella derivazione di Zilgi. E il risultato ottenuto a destra può essere considerato un successo degli allevatori lettoni. Dopo tutto, la vite senza riparo può svernare anche a 32 gradi sotto zero.

Uva di Zilga

Resistenza a malattie e parassiti

“Zilga” non è sensibile agli attacchi di insetti nocivi e patogeni. Ma in condizioni di un’estate piovosa e umida, quando si crea un ambiente favorevole allo sviluppo di vari funghi, può essere affetto da marciume grigio, muffa, oidio tipico di tutti i vitigni. Pertanto, gli esperti raccomandano due volte a stagione di effettuare una spruzzatura preventiva con qualsiasi fungicida (“Fundazol”, “Maxim”) o una soluzione all’un percento della miscela bordolese.

Importante! Quando si pianta l’uva come fertilizzante, non usare letame di maiale fresco o altri animali. Di norma, contiene molte larve di coleotteri nocivi che, nella misura della loro crescita, cominceranno a nutrirsi di grapewood.

Tra gli insetti, che infastidiscono maggiormente i proprietari dei vigneti, sono le vespe. Non appena i frutti iniziano a maturare, volano immediatamente da qualsiasi luogo alla dolce prelibatezza. Successivamente, i cluster perdono l’aspetto presentabile. E le bacche si deteriorano presto. Per salvare il raccolto dal goloso a strisce, i proprietari esperti consigliano prima di tutto di rimuovere tutti i nidi di pioppo in cascina. Fallo meglio di notte quando gli insetti dormono. È meglio spararle in un secchio di acqua bollente o in un pacchetto con un insetticida imbevuto (Aktara, Bi-58 Novy, Aktellik) con cotone. Se per tali manipolazioni non si ha il coraggio o per qualche altra ragione per portare a termine il concepito fallire, proteggere i pennelli per uva in appositi sacchetti a rete. Dal momento che combattere con le vespe spesso non porta il risultato desiderato, per sicurezza, disponi vicino alle viti trappole fatte in casa di bottiglie di plastica.

E anche ti consigliamo di fare la conoscenza di come combattere con un fodero e un prurito sull’uva

Piantatura e selezione di piantine

Gli esperti chiamano il momento ottimale per radicare la vite la primavera, Il tempo stabile e caldo è stabilito sulla strada e la terra si riscalda sufficientemente. Ma la preparazione per la semina dovrebbe essere affrontata in autunno.

Importante! Affinché l’ibrido si sviluppi bene, lascia fino a 30 occhi sulla boscaglia.

Già nella seconda decade di settembre – all’inizio di ottobre, è necessario determinare il sito della piantagione del futuro cespuglio e preparare un terreno per questo. L’ideale per “Zilgi” è una corrente protetta da correnti d’aria, in cui i venti del nord non dominano, l’acqua non viene raccolta durante il disgelo e le precipitazioni.

uva zilga

Dopo aver scavato l’area selezionata, creare un foro di mezzo metro di profondità e larghezza. Il suo fondo è rivestito con uno strato di drenaggio, quindi versare fino a metà del terreno fertile fertile. Di solito, i giardinieri usano il compost, il letame di pollo o il letame di cavallo e lo strato superiore della terra per questo scopo. Tutti i componenti sono mescolati in parti uguali. Viene aggiunto superfosfato granulare. Agrochimisti sono invitati a combinare tutti i fertilizzanti come una questione di priorità e solo allora a versare il terreno. Il pozzo è riempito verso l’alto, coperto da un involucro di plastica scuro e lasciato fino alla primavera.

Uva di Zilga

Si consiglia di acquistare una piantina nel periodo in cui si pianifica di piantare. Fallo meglio negli asili e nei garden center specializzati. Ricorda che la qualità del materiale di piantagione determina la vitalità e le prospettive della boscaglia per il prossimo quinquennio, quindi quando scegli di essere molto attento. Guarda bene il sistema di root e gli steli. Dovrebbero avere una superficie uniforme, senza afflusso di spotting, fessure e altri danni meccanici.

Lo sai? I frutti dell’uva contengono circa 150 sostanze attive e più di una dozzina di vitamine vitali importanti con un contenuto calorico di 65 kcal.

Le radichette di una piantina di qualità dovrebbero essere lisce e fresche. Assicurarsi che siano privi di aree putrefattive, asciutte o congelate. Giardinieri esperti consigliano di grattare leggermente la punta del processo di root. Apparendo sul sito della ferita, il legno fresco indica la freschezza della piantina.

Uva di Zilga

Dall’assortimento proposto di piantine di uva, dare la preferenza al più forte e ben sviluppato. Se si desidera acquistare un innesto, scegliere i campioni con un rizoma di mezzo metro e una vite. Sugli arbusti di radice deve essere presente almeno una ripresa di dieci centimetri.

Immediatamente prima del radicamento è necessario mettere la piantina in un contenitore d’acqua, se lo si desidera, è possibile aggiungere qualsiasi stimolante della crescita. Dopo questo, le radici devono necessariamente essere trattate con un chiacchiericcio di argilla, che le proteggerà dall’asciugarsi.

Uva di Zilga

Quando si pianta nel pozzo preparato in autunno, rimuovere lo strato di terra necessario alle radici della pianta era confortevole. Quindi il solco viene irrigato fino a quando il terreno non cessa di assorbire l’umidità. Dopo di ciò, puoi posizionare una piantina nel buco, raddrizzare le radici e riempirla con un substrato. Non dimenticare di manometterlo con cura per riempire i vuoti che si sono formati nel sistema di root. Tieni due occhi fuori terra. Se stiamo parlando di un cespuglio vaccinato, il sito di vaccinazione dovrebbe essere 3 centimetri sopra il suolo.

Importante! Durante la posa di grandi vigneti, mantenere una distanza tra le piante entro 1,5-2 metri.

Dopo la semina, l’ibrido deve essere nuovamente annaffiato e coperto di humus o torba con il tronco. Il pacciame previene l’evaporazione dell’umidità e l’aspetto delle erbe infestanti.

Caratteristiche di cura

“Zilga” si è affermata come una varietà di uva molto esigente e riconoscente. Per uno sviluppo a pieno titolo e abbondante frutto, la cultivar ha bisogno di umidità moderata, concimazione tempestiva e potatura competente. Scopriremo tutto in ordine.

Lo sai? Il nome della varietà “Zilga” nella traduzione dalla lingua lettone significa “blu”.

irrigazione

L’ibrido risponderà bene al terreno moderatamente umido, ma farà male e appassirà nel terreno paludoso. Pertanto, è importante annaffiare la pianta tenendo conto della posizione delle acque sotterranee. L’inumidimento intensivo e sistematico è richiesto dai giovani cespugli dopo la semina, e anche durante l’inizio della vegetazione fino al germogliamento. Dopo la fioritura, quando l’ovaio inizia a formarsi sulla vite, si raccomanda di interrompere l’irrigazione e di rinnovarla solo se necessario in caso di tempo afoso prolungato. Gli esperti consigliano di fare un canale poco profondo lungo la canna per un deflusso di acqua in eccesso.

irrigazione

Concimazione aggiuntiva

Per un ibrido generosamente fruttato ogni anno, il giardiniere dovrebbe sforzarsi. Sono inclusi nella ricarica e alcalinizzazione della terra acida. Ma è estremamente indesiderabile limitarsi a una sola materia organica o minerale. Dopo tutto, in ogni fase dello sviluppo, la boscaglia richiede determinati componenti.

Concimazione aggiuntiva

La concimazione analfabeta aggrava lo sviluppo della vite, quindi è importante capire cosa e quando fare un cespuglio. Ad esempio, in primavera, quando inizia un accumulo attivo di biomassa, la pianta ha bisogno di azoto. Pertanto, gli esperti consigliano in questa fase di sviluppo di utilizzare urea, nitrato di ammonio o una soluzione dall’infusione di letame di pollo. Durante il periodo di fioritura, la coltura ha bisogno di sostanze fosforose. Di conseguenza, i superfosfati sono raccomandati per i fertilizzanti. E per rafforzare le viti e le talee dei pennelli d’uva avrai bisogno di potassio. È meglio portarlo in autunno, come il rame, che influenza le qualità resistenti al gelo della pianta. Nel periodo del raccolto futuro, lo zinco non interferisce, il che influisce sul numero di bacche. Ma per la loro dolcezza durante la formazione dell’ovaio dovrai nutrire il cespuglio con una soluzione di acido borico.

Importante! L’uva ha bisogno di 3-4 medicazioni superiori: all’inizio della primavera, 2 settimane prima della fioritura, prima della maturazione dei frutti e dopo la loro rimozione dalla vite.

potatura

Questa procedura dovrebbe essere eseguita all’inizio della primavera o nel tardo autunno. E devi iniziare su cespugli di due anni. Sul “Zilge” praticato il taglio di capelli, che prevede 2-3 riprese più forti e la rimozione delle parti superiori a livello di 8 occhi.

Come altre varietà di uva a maturazione precoce, questo ibrido dà un sacco di ciglia. Devono essere rimossi, altrimenti la vite non avrà il tempo di maturare, e in inverno può rovinare un cespuglio.
Molti novizi viticoltori lamentano, dicono, la rimozione di gran parte della pianta. Alcuni pensano addirittura che dopo le raccomandazioni per la potatura dovrà essere ripristinato. In effetti, gli esperti dicono che la potatura intensiva non danneggerà le uve, ma, al contrario, lo beneficerà. Considera il peso dei futuri grappoli e non sovraccaricare la boscaglia.

Vantaggi e svantaggi della varietà

Nelle recensioni sulla varietà “Zilga”, i giardinieri menzionano spesso i seguenti vantaggi:

  • resistenza a condizioni climatiche sfavorevoli;
  • buon radicamento delle piantine e rapido adattamento ad una nuova posizione;
  • senza pretese in cura;
  • la possibilità di coltivazione con il metodo non celato;
  • alto rendimento;
  • alta qualità delle materie prime e del gusto dei frutti;
  • l’abbondanza del raccolto;
  • versatilità nell’uso dei frutti.

Tra i difetti, i consumatori chiamano la presenza sulle bacche di bucce e cereali densi all’interno della polpa. Ma queste sfumature insignificanti sono riempite con una misura completa dei numerosi vantaggi della varietà.

“Zilga” si distingue non solo per le caratteristiche di resistenza al gelo, ma anche l’abbondante fertilità dei germogli. Se non rimuovete rami in competizione, deboli e inutili, la pianta semplicemente si rovinerà sotto il peso dell’uva.